Suicidi imprese chiuse e record dei senza lavoro
Notizie e politica - 04/04/2014 13:56

Centomila disoccupati in più rispetto al 2007 e poi una vera e propria ecatombe di piccole imprese, 10 mila hanno abbassato la saracinesca in Veneto in questi sei anni.  Poi ci sono i morti, una settantina i suicidi che si possono collegare alla situazione economica. Un quadro a tinte fosche quello che esce dalle analisi, dall'incrocio dei numeri, che ci raccontano di un Veneto ancora in difficoltà.  Numeri che ci raccontano di questo malessere diffuso che attanaglia una parte della micro imprenditoria veneta  frutto degli effetti  negativi innescati da una crisi economica che ha colpito particolarmente proprio il Veneto.
La nostra Regione, fa sapere la CGIA di Mestre, tra il 2007 e il  2013  ha perso quasi 10.000 imprese artigiane (per la precisione 9.671), mentre il numero dei senza lavoro è più che raddoppiato: infatti, se nel 2007 i disoccupati veneti erano poco più di 73.300, nel 2013 hanno sfiorato quota 171.000, facendo salire il tasso di disoccupazione al 7,6%.
“Non vogliamo certo giustificare nessuno – dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA – ma questo malessere che cova tra il popolo delle partite Iva del Veneto è, almeno in parte, figlio della crisi e delle difficoltà economiche di questi anni. Se si aggiunge  poi che lo Stato centrale non è riuscito a dare nessuna risposta concreta nè in materia fiscale né sul fronte dell’autonomia, il quadro generale che emerge da questa situazione è abbastanza preoccupante”.
Nello periodo preso in considerazione (2007-2013), il Pil è precipitato: nel Veneto la caduta è stata dell’8,7%, dato che risulta essere addirittura peggiore della tendenza media nazionale (8%).  
L’altro drammatico aspetto che ha caratterizzato i piccoli imprenditori veneti è stato l’elevato numero di sucidi che non ha avuto eguali in nessuna altra parte del Paese. Dal 2009 ad oggi, fa notare la CGIA, sono stati una settantina circa i piccoli imprenditori veneti che si sono tolti la vita per ragioni economiche.
 

Suicidi imprese chiuse e record dei senza lavoro

Centomila disoccupati in più rispetto al 2007 e poi una vera e propria ecatombe di piccole imprese, 10 mila hanno abbassato la saracinesca in Veneto in questi sei anni.  Poi ci sono i morti, una settantina i suicidi che si possono collegare alla situazione economica. Un quadro a tinte fosche quello che esce dalle analisi, dall'incrocio dei numeri, che ci raccontano di un Veneto ancora in difficoltà.  Numeri che ci raccontano di questo malessere diffuso che attanaglia una parte della micro imprenditoria veneta  frutto degli effetti  negativi innescati da una crisi economica che ha colpito particolarmente proprio il Veneto.
La nostra Regione, fa sapere la CGIA di Mestre, tra il 2007 e il  2013  ha perso quasi 10.000 imprese artigiane (per la precisione 9.671), mentre il numero dei senza lavoro è più che raddoppiato: infatti, se nel 2007 i disoccupati veneti erano poco più di 73.300, nel 2013 hanno sfiorato quota 171.000, facendo salire il tasso di disoccupazione al 7,6%.
“Non vogliamo certo giustificare nessuno – dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA – ma questo malessere che cova tra il popolo delle partite Iva del Veneto è, almeno in parte, figlio della crisi e delle difficoltà economiche di questi anni. Se si aggiunge  poi che lo Stato centrale non è riuscito a dare nessuna risposta concreta nè in materia fiscale né sul fronte dell’autonomia, il quadro generale che emerge da questa situazione è abbastanza preoccupante”.
Nello periodo preso in considerazione (2007-2013), il Pil è precipitato: nel Veneto la caduta è stata dell’8,7%, dato che risulta essere addirittura peggiore della tendenza media nazionale (8%).  
L’altro drammatico aspetto che ha caratterizzato i piccoli imprenditori veneti è stato l’elevato numero di sucidi che non ha avuto eguali in nessuna altra parte del Paese. Dal 2009 ad oggi, fa notare la CGIA, sono stati una settantina circa i piccoli imprenditori veneti che si sono tolti la vita per ragioni economiche.
 

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
UN'APP PER VALORIZZARE I COMMERCIANTI DI CARMIGNANO Una App per creare un filo diretto tra commercia...

+++RISTORANTI E ALBERGHI: PERSI 1,6 MILIARDI IN VENETO+++ A livello regionale, dopo la Lombardia e il Lazio, la più col...

I COMMERCIANTI DEL CAMPOSAMPIERESE NON SI ARRENDONO ---- Non si arrendono i commercianti del camposa...

I MERCATI RIONALI SENTONO LA CRISI ---- Sembra siano in difficoltà i commercianti dei mercati rionali. Un coro unanime si leva dai banchi, additando i centri commerciali come prin...

Canale: TV7 Triveneta Orari: 13:00 - 13:45 / 19:35 - 20:20 Trasmissione di attualità ed intrattenimento. Durata 45' in...

LA CRISI DEGLI ZUCCHERIFICI ARRIVA A PADOVA - Coldiretti lancia l'allarme riguardo la produzione di...

RIPRESA C'È, ECCO DOVE MIGLIORARE ANCORA IL LAVORO. L'assessore al lavoro regionale, Elena Donazzan...

Situazione critica per i commercianti del centro a Padova che si stanno riadattando ad un contesto economico per tutti difficile, dovuto sia alla stagione che v...

La bellezza e l'immagine per ogni donna è importante, ma in periodo di crisi pur di apparire ci si affida ad una bellezza a basso costo, qu...

Lo stato di salute dell'economia padovana desta ancora molte preoccupazioni, anche se il tessuto produttivo cerca di reagire. Il quadro che emerge dall' Osserva...