AGROALIMENTARE IN GINOCCHIO

20 Agosto 2014 11:50

L’embargo deciso da Putin in reazione alle sanzioni Ue per il conflitto in atto tra Russia e Ucraina sta mettendo in ginocchio i produttori veneti di frutta, ortaggi, formaggi e insaccati. I mercati generali di Padova e Verona, che sono le due principali ‘porte’ commerciali d’Italia verso Mosca e San Pietroburgo, quantificano in 80 milioni di euro su base annua le perdite in atto dal 7 agosto, giorno in cui il governo russo ha chiuso le frontiere alle importazioni dall’Europa. "Se prima la Russia si riforniva dai Paesi europei oggi opta per Kazakistan ed Egitto", spiega Fausto Dorio Presidente del Maap "solo il governo italiano può fermare quanto sta accadendo".

Clicca mi piace sulla nostra pagina facebook https://www.facebook.com/gruppotv7 per rimanere aggiornato in tempo reale sulle notizie del tuo territorio. Grazie

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply