CONTRAFFAZIONE: NELLA RETE DEL FALSO CADE ANCHE LO 'SPRITZ'
news locale - 10/11/2011 11:23

VENEZIA, 10 NOV - Anche lo 'spritz', il tipico aperitivo alcolico veneto, finisce nella rete della contraffazione. Accade proprio a Padova, città dove venne fondata l'Aperol, l'azienda produttrice di uno degli ingredienti essenziali per la bevanda. A contraffare lo 'spritz', spacciando per Aperol un intruglio che nulla ha a che vedere con il distillato di mandarino, erano alcuni baristi padovani. Nove di loro sono stati denunciati per frode in commercio dalla Guardia di finanza perché sono stati scoperti mentre somministravano un surrogato del celebre liquore che, per lo 'spritz' viene servito con selz e vino bianco. Diverse le modalità per ingannare i clienti. C'era il barista - come hanno riferito i finanzieri - che mesceva lo 'spritz' attingendo direttamente dalla bottiglia di succedaneo, e quello, invece, che aveva travasato nella bottiglia originale di Aperol il succedaneo. Univoca, in ogni caso, la descrizione nel listino del locale: 'spritz all'Aperol' di qui la frode. I gestori si assicuravano un guadagno elevato, poiché il costo medio di un liquore di sottomarca è pari a circa il 50-60% in meno rispetto alla bottiglia di prodotto originale.

CONTRAFFAZIONE: NELLA RETE DEL FALSO CADE ANCHE LO 'SPRITZ'

VENEZIA, 10 NOV - Anche lo 'spritz', il tipico aperitivo alcolico veneto, finisce nella rete della contraffazione. Accade proprio a Padova, città dove venne fondata l'Aperol, l'azienda produttrice di uno degli ingredienti essenziali per la bevanda. A contraffare lo 'spritz', spacciando per Aperol un intruglio che nulla ha a che vedere con il distillato di mandarino, erano alcuni baristi padovani. Nove di loro sono stati denunciati per frode in commercio dalla Guardia di finanza perché sono stati scoperti mentre somministravano un surrogato del celebre liquore che, per lo 'spritz' viene servito con selz e vino bianco. Diverse le modalità per ingannare i clienti. C'era il barista - come hanno riferito i finanzieri - che mesceva lo 'spritz' attingendo direttamente dalla bottiglia di succedaneo, e quello, invece, che aveva travasato nella bottiglia originale di Aperol il succedaneo. Univoca, in ogni caso, la descrizione nel listino del locale: 'spritz all'Aperol' di qui la frode. I gestori si assicuravano un guadagno elevato, poiché il costo medio di un liquore di sottomarca è pari a circa il 50-60% in meno rispetto alla bottiglia di prodotto originale.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
BELLO ACQUISTARE IN SPIAGGIA MA OCCHIO AL TAROCCO - È molto frequente comprare dagli ambulanti merce che si rivela fals...

Si svolgerà dal 18 al 24 giugno la "Settimana nazionale Anticontraffazione" promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico per il terzo anno consecutivo e che...

Le fiamme gialle di Padova hanno sequestrato 270 mila articoli contraffatti per un valore di mercato...

Icontro sulla contraffazione in Camera di Commercio a Padova, per fare luce su un fenomeno dilagante. Fernando Zilio, ne...

Non solo contraffazione ma anche prostituzione. E’ questa l’ultima scoperta fatta dalla Guardia ...

Oggi si è tenuto un tavolo tecnico convocato dal Prefetto di Padova,  Patrizia Impresa,  per offr...

In occasione della manifestazione nazionale di Confcommercio "Legalità, mi piace", l'Ascom di Padova ha organizzato un momento di confronto...

Il Comando della Polizia municipale di Venezia, ha reso noto che proseguono le a...

Due protocolli d'intesa con l'Ispettorato al Lavoro e con l'Agenzia delle Dogane, sono stati approvati dall'amministrazi...

Ospiti: Elena Donazzan, Assessore Regione Veneto -  Fernando Zilio, Presidente UnionCamere Veneto -  Ermanno Chasen, Editore Gruppo Tv7- ...