TV: ATTENTATO A TRENTO, REPERTI A SCIENTIFICA PADOVA
news locale - 25/11/2011 12:58

TRENTO, 25 NOV - Sono affidate al gabinetto regionale della polizia scientifica, a Padova, le analisi dei reperti dell'attentato ai ripetitori in Trentino della scorsa settimana. L'attacco aveva interessato tra l'altro una delle emittenti che diffonde il programma di Michele Santoro, Rttr, senza però comprometterne la messa in onda. Oggi in prima pagina il quotidiano 'Trentino' parla di un ordigno al napalm. La settimana precedente erano stati rubati dei trasmettitori a Telelombardia e ieri due ricevitori di ponte radio del gruppo televisivo Telesanterno-Telecentro, in Emilia Romagna, anch'esse tra le tv che trasmettono 'Servizio pubblico'. Per quanto riguarda i reperti del Trentino, si tratta dei resti della bottiglia incendiaria esplosa e di quella rimasta inesplosa, trovati nella notte tra il 16 e il 17 novembre sul monte Calisio, sopra Trento. L'ordigno inesploso era quello rimasto sotto il ripetitore che interessava l'emittente Rttr. A riferire che le analisi sono in capo al laboratorio di Padova è il questore di Trento, Giorgio Iacobone. I risultati, a quanto si apprende, non sono ancora noti. Proseguono però intanto le analisi tradizionali, da parte della Digos del capoluogo. La pista privilegiata, com'era stato ipotizzato già inizialmente, era sugli ambienti estremisti, quindi anche verso gli anarco-insurrezionalisti del territorio. Sia per le modalità di azione che per il tipo di ordigni usati.

TV: ATTENTATO A TRENTO, REPERTI A SCIENTIFICA PADOVA

TRENTO, 25 NOV - Sono affidate al gabinetto regionale della polizia scientifica, a Padova, le analisi dei reperti dell'attentato ai ripetitori in Trentino della scorsa settimana. L'attacco aveva interessato tra l'altro una delle emittenti che diffonde il programma di Michele Santoro, Rttr, senza però comprometterne la messa in onda. Oggi in prima pagina il quotidiano 'Trentino' parla di un ordigno al napalm. La settimana precedente erano stati rubati dei trasmettitori a Telelombardia e ieri due ricevitori di ponte radio del gruppo televisivo Telesanterno-Telecentro, in Emilia Romagna, anch'esse tra le tv che trasmettono 'Servizio pubblico'. Per quanto riguarda i reperti del Trentino, si tratta dei resti della bottiglia incendiaria esplosa e di quella rimasta inesplosa, trovati nella notte tra il 16 e il 17 novembre sul monte Calisio, sopra Trento. L'ordigno inesploso era quello rimasto sotto il ripetitore che interessava l'emittente Rttr. A riferire che le analisi sono in capo al laboratorio di Padova è il questore di Trento, Giorgio Iacobone. I risultati, a quanto si apprende, non sono ancora noti. Proseguono però intanto le analisi tradizionali, da parte della Digos del capoluogo. La pista privilegiata, com'era stato ipotizzato già inizialmente, era sugli ambienti estremisti, quindi anche verso gli anarco-insurrezionalisti del territorio. Sia per le modalità di azione che per il tipo di ordigni usati.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
GESTO AUTOLESIONISTICO, CASA IN FIAMME A GAZZO --- Tragedia ieri sera intorno al...

GAZZO: IMPIEGATA AL VOLANTE POSITIVA A DROGA E ALCOL Denunciata in stato di libertà, dai Carabinieri di Gazzo Padovano ...

CAMPOSAMPIERO: QUALCUNO NON VUOLE L'AVIO CLUB --- Colpiti nuovamente gli hangar del campo di volo per ultraleggeri a Rustega frazione di Camposampiero in #Altap...

QUINTALI DI CIBO NEL DESE, A BREVE IL COLPEVOLE --- Ritrovati nel fiume Dese da alcuni volontari durante una domenica ecologica, alcuni quintali di cibo UE, des...

L'EX GROSOLI DIVENTA SCONTRO POLITICO A CADONEGHE --- Molti i progetti che ruotano attorno all'accor...

VIGONZA: CHIUDE IL SOTTOPASSO A SAN VITO --- Dal 25 febbraio al 6 marzo sarà ch...

CITTADINI E FORZE DELL'ORDINE UNITI CONTRO IL CRIMINE --- Firma questa mattina i...

PROCEDONO I LAVORI NEI CIMITERI DI CAMPODARSEGO --- L'Amministrazione del Comune di Campodarsego in #Altapadovana, ha stanziato 200 mila euro per migliorie nei tre cimiteri comunali. I lavori comincia...

FIGLIO DEL BOSS SUICIDA; TROVATO ARSENALE IN CASA --- Ha destato sicuramente scalpore la vicenda finita in tragedia del figlio del Boss di Cosa Nostra pentito. L'uomo viveva sotto copertura con la fam...

FIGLIO DI PENTITO SUICIDA DOPO LITE DOMESTICA – Tragedia a San Michele delle Badesse, frazione di Borgoricco in #Altap...