ALIMENTARE: MANZATO A UE, MANTENERE ETICHETTATURA BOVINI
news locale - 28/11/2011 11:13

VENEZIA, 28 NOV - Il Veneto respinge la proposta della Commissione Europea Proposta di un Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 1760/2000 per quanto riguarda l'identificazione elettronica dei bovini e che sopprime le disposizioni relative all'etichettatura facoltativa. "Aggiungo anche la mia voce alla richiesta di intervento dei nostri europarlamentari avanzata dalla nostra filiera produttiva - ha affermato l'assessore all'agricoltura Franco Manzato - e interesserò le altre Regioni, chiedendo anche da parte nostra l'intervento del Governo contro un progetto del quale posso pensare solo o che è sbagliato o è fortemente viziato da interessi internazionali che nulla hanno a che vedere con la valorizzazione della qualità della produzione europea e italiana". Sulla questione, ieri il presidente di Italia Zootecnica, Fabiano Barbisan aveva chiesto ai parlamentari europei di intervenire, chiarendo che la proposta della Commissione ha anche contenuti meritevoli, perché prevede l'introduzione dell'etichettatura elettronica per la tracciabilità dei bovini. Ma a fianco di questo c'é, inspiegabilmente, l'abolizione dell' etichettatura facoltativa, introdotta dieci anni fa, che ha permesso ai produttori di dare ai consumatori ulteriori informazioni sulla qualità oggettiva del prodotto e sui valori di sicurezza alimentare e salutistica. "Non ha senso che all'interno di un sistema che si richiama al liberalismo vengano imposti comportamenti - ha aggiunto Manzato - che sembrano servire solo a difendere interessi economici di parte e non quelli della generalità dei cittadini consumatori, che ci chiedono sempre più informazioni, certezze, garanzie, tipicità. Una delle motivazioni addotte dalla Commissione - ha osservato - sarebbe nei costi amministrativi dell'etichettatura facoltativa, che però ammonta in tutta Europa a 362 mila euro che non paiono una spesa insostenibile. Nello stesso tempo, che senso ha abrogare una facoltà volontaria gestita dai produttori che ha dimostrato di essere utile e gradita ai consumatori? E a questo punto - ha concluso Manzato -, perché non valorizzare la tracciabilità anche tramite l'analisi del DNA, come chiede la nostra filiera?".

ALIMENTARE: MANZATO A UE, MANTENERE ETICHETTATURA BOVINI

VENEZIA, 28 NOV - Il Veneto respinge la proposta della Commissione Europea Proposta di un Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 1760/2000 per quanto riguarda l'identificazione elettronica dei bovini e che sopprime le disposizioni relative all'etichettatura facoltativa. "Aggiungo anche la mia voce alla richiesta di intervento dei nostri europarlamentari avanzata dalla nostra filiera produttiva - ha affermato l'assessore all'agricoltura Franco Manzato - e interesserò le altre Regioni, chiedendo anche da parte nostra l'intervento del Governo contro un progetto del quale posso pensare solo o che è sbagliato o è fortemente viziato da interessi internazionali che nulla hanno a che vedere con la valorizzazione della qualità della produzione europea e italiana". Sulla questione, ieri il presidente di Italia Zootecnica, Fabiano Barbisan aveva chiesto ai parlamentari europei di intervenire, chiarendo che la proposta della Commissione ha anche contenuti meritevoli, perché prevede l'introduzione dell'etichettatura elettronica per la tracciabilità dei bovini. Ma a fianco di questo c'é, inspiegabilmente, l'abolizione dell' etichettatura facoltativa, introdotta dieci anni fa, che ha permesso ai produttori di dare ai consumatori ulteriori informazioni sulla qualità oggettiva del prodotto e sui valori di sicurezza alimentare e salutistica. "Non ha senso che all'interno di un sistema che si richiama al liberalismo vengano imposti comportamenti - ha aggiunto Manzato - che sembrano servire solo a difendere interessi economici di parte e non quelli della generalità dei cittadini consumatori, che ci chiedono sempre più informazioni, certezze, garanzie, tipicità. Una delle motivazioni addotte dalla Commissione - ha osservato - sarebbe nei costi amministrativi dell'etichettatura facoltativa, che però ammonta in tutta Europa a 362 mila euro che non paiono una spesa insostenibile. Nello stesso tempo, che senso ha abrogare una facoltà volontaria gestita dai produttori che ha dimostrato di essere utile e gradita ai consumatori? E a questo punto - ha concluso Manzato -, perché non valorizzare la tracciabilità anche tramite l'analisi del DNA, come chiede la nostra filiera?".

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Verona | Per arrivare sereni e riposati, ma anche concentrati e lucidi agli esami di Stato, l'alimentazione è fondamentale. Eccovi alcuni consigli

QV è il sistema di qualità che la Regione del Veneto ha istituito con una legge regionale a tutela e valorizzazione dei prodotti agricoli e agroalimentari di qualità, per qualificare le produzioni ...

Tv7 con Voi del 14/7/2016 - Agriturismo, vantaggi e svantaggi di un settore con potenzialità  Ospite: -Roberto Betto, Presidente CIA Padova -Maurizio Antonini, Direttore CIA Pad...

"I progetti da sviluppare sono quelli dello sviluppo economico, socio-sanitario e alimentare nei paesi sottosviluppati oggetto della coope...

ROVIGO -Tre quintali di vongole veraci sono stati sequestrati dai carabinieri di Porto Viro in provincia di Rovigo. I molluschi si trovavano a...

ROVIGO, 15 OTT - Quasi 3 tonnellate di frutti di bosco congelati provenienti dal...

VERONA, 5 LUG - "La posizione della presidente di Assica, Lisa Ferrarini, non si può non condividere. L'analisi dell'industria di macella...

VENEZIA, 11 FEB - Quello che sta accadendo alle lasagne "internazionali", con ragù di manzo che conterrebbe anche carne di cavallo, è purtroppo un esempio d...

VENEZIA, 31 GEN - Uno stock di 30 tonnellate di pesce congelato importato dal Bangladesh è stato sequestrato cautelativamente dalla Guardia Costiera di Venez...

VERONA, 26 OTT - Il 'Milk Package' apre la strada alla programmazione delle produzioni di qualità e trascina in alto il prezzo del latte,...