MANOVRA: CGIA MESTRE; ANCHE I RICCHI PIANGONO
news locale - 22/12/2011 12:17

VENEZIA, 22 DIC - "Forse c'era bisogno di un'ulteriore dose di equità, ma non è vero che la manovra Monti e le ultime due redatte dal Governo Berlusconi non colpiranno anche i ricchi". A sostenere questa tesi è Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia di Mestre, che con l'ufficio studi degli artigiani ha calcolato gli effetti economici delle ultime tre manovre correttive sulle tasche di tre tipologie di super-ricchi: un manager d'azienda con 550.000 euro di reddito l'anno; un dirigente con un reddito di 350.000 euro l'anno; un pensionato con un reddito di 220.000 euro l'anno. A fronte della patrimoniale che graverà sui loro dossier titoli, del contributo di solidarietà introdotto da Berlusconi, dal peso dell'Imu che interesserà le loro abitazioni (prima e seconda casa) e la tassa di lusso che colpirà le loro auto di grossa cilindrata, per queste due tipologie di dirigenti gli aumenti saranno di tutto rispetto. Nel primo caso, la maggiore tassazione sarà già quest'anno di quasi 8.500 euro, per oscillare poi nei prossimi tre anni tra i 16.000 e i 21.300 euro per ciascuna annualità. Non va molto meglio - secondo la Cgia - nemmeno per il caso del super pensionato preso in esame. Se si considera anche l'ulteriore contributo di solidarietà introdotto dalla manovra Monti sopra i 200.000 euro (aliquota del 15%), le maggiori tasse da versare all'Erario e agli Enti locali ammonteranno a 4.000 euro per l'anno in corso e tra i 10.700 e i 12.300 euro per ciascuno dei prossimi anni.

MANOVRA: CGIA MESTRE; ANCHE I RICCHI PIANGONO

VENEZIA, 22 DIC - "Forse c'era bisogno di un'ulteriore dose di equità, ma non è vero che la manovra Monti e le ultime due redatte dal Governo Berlusconi non colpiranno anche i ricchi". A sostenere questa tesi è Giuseppe Bortolussi, segretario della Cgia di Mestre, che con l'ufficio studi degli artigiani ha calcolato gli effetti economici delle ultime tre manovre correttive sulle tasche di tre tipologie di super-ricchi: un manager d'azienda con 550.000 euro di reddito l'anno; un dirigente con un reddito di 350.000 euro l'anno; un pensionato con un reddito di 220.000 euro l'anno. A fronte della patrimoniale che graverà sui loro dossier titoli, del contributo di solidarietà introdotto da Berlusconi, dal peso dell'Imu che interesserà le loro abitazioni (prima e seconda casa) e la tassa di lusso che colpirà le loro auto di grossa cilindrata, per queste due tipologie di dirigenti gli aumenti saranno di tutto rispetto. Nel primo caso, la maggiore tassazione sarà già quest'anno di quasi 8.500 euro, per oscillare poi nei prossimi tre anni tra i 16.000 e i 21.300 euro per ciascuna annualità. Non va molto meglio - secondo la Cgia - nemmeno per il caso del super pensionato preso in esame. Se si considera anche l'ulteriore contributo di solidarietà introdotto dalla manovra Monti sopra i 200.000 euro (aliquota del 15%), le maggiori tasse da versare all'Erario e agli Enti locali ammonteranno a 4.000 euro per l'anno in corso e tra i 10.700 e i 12.300 euro per ciascuno dei prossimi anni.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Tv7 con Voi del 23/4/2020 -  Verso la ripartenza Ospiti: - Gianangelo Bellati,Presidente Longarone Fiere - Renato Mason,Segretario CGIA Me...

Tv7 con Voi sera del 3/3/2020 - Brexit e economia globale Ospiti: - Gianangelo Bellati, esperto economia - Renato Mason, Segretario CGIA Mestre - Marco Michiel...

Tv7 con Voi del 3/2/2020 - Situazione economica del Veneto   Ospiti: - Gianangelo Bellati,Pres. Longarone Fiere - Renato Mason,Segr. CGIA Mestre - Iscriviti a...

MANOVRA, NIENTE MULTE A COMMERCIANTI SENZA POS - Niente multe per i commercianti sprovvisti di POS p...

TASSE ALTE E POCA SPESA SOCIALE: SEMPRE PIÙ POVERI. Il rischio di povertà ed esclusione sociale ormai tocca più 18 mi...

LA CGIA METTE IN GUARDIA: RIPRESA LENTA NEL 2018. Nonostante i recenti dati occupazionali prodotti dall'Istat, con un valore assoluto di occ...

IMPRESE: EVASIONE FISCALE DA 93 MILIARDI DI EURO. Secondo i calcoli della Cgia di Mestre sulla base ...

QUALITA' DELLA PA IN EUROPA: ITALIA IN ZONA RETROCESSIONE La Pubblica amministrazione italiana arranca nei bassi fondi della classifica sulla base di un indice di qualità colloca...

Tra il 2010 e il 2014 l'Italia ha autorizzato esportazioni nell'Africa settentrionale e nel Medio Or...

Tv7 con Voi sera del 10/11/2015 - Governo e Regioni: quali interventi per suppor...