REGIONI: SI' GIUNTA A PROGETTO PORTO TURISTICO CALERI
news locale - 27/12/2011 12:23

VENEZIA, 27 DIC - La Giunta veneta ha formalizzato il giudizio favorevole di compatibilità ambientale e approvato, con prescrizioni e raccomandazioni, il Progetto Definitivo del Porto Turistico di Caleri nel Comune polesano di Rosolina, presentato Società Rosamarina S.r.l.. "Nell'adottare il provvedimento - ha fatto presente l'assessore alle politiche della mobilità Renato Chisso che l'ha proposto di concerto con il collega all'ambiente Maurizio Conte - la Giunta ha preso atto, facendolo proprio, del parere espresso sull'argomento dalla Commissione Regionale di Valutazione d'Impatto Ambientale, all'unanimità dei componenti presenti". L'intervento è stato approvato con le prescrizioni e raccomandazioni espresse dalla Commissione stessa e fatta salva l'eventuale necessità di acquisire pareri, nullaosta, assensi di ulteriori enti o amministrazioni competenti. "Per quanto riguarda la compatibilità delle opere con i valori tutelati e con l'interesse paesaggistico del sito - ha aggiunto Chisso - è stato preso atto del parere favorevole espresso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Verona, Rovigo e Vicenza, rilasciano la prescritta autorizzazione paesaggistica". Il progetto prevede la realizzazione di un porto turistico in un'insenatura naturale della laguna di Porto Caleri. Il porto si sviluppa in un'area di circa 18 ettari, dei quali 5,7 di terra emersa e il resto di specchio d'acqua. Per la realizzazione dell'opera vengono previsti lo scavo del fondo lagunare fino alle quote necessarie al movimento dei diversi tipi di imbarcazioni per la costruzione delle due darsene, privata e pubblica; la bonifica di porzioni del bassofondo lagunare per la costruzione delle infrastrutture portuali; banchine con attrezzature per il sollevamento e il varo delle imbarcazioni; rimessaggio e servizi tecnici alla nautica; strutture per il controllo e la sicurezza della navigazione; moli di protezione delle darsene; parcheggi pubblici; residenze ed altri servizi. Tra le opere principali sono previsti, inoltre, interventi di carattere pubblico consistenti nella manutenzione della strada comunale con interramento delle reti elettrica e telefonica esistente, una nuova condotta dell'acquedotto, la realizzazione di una nuova rete antincendio per la protezione della pineta. Le prescrizioni previste si riferiscono alle esigenze di salvaguardia del territorio interessato e del paesaggio; ad uno stretto monitoraggio ambientale prima e dopo l'esecuzione delle opere; alla funzionalità idraulica e idrodinamica della laguna; alla sistemazione dei sedimenti. E' stato previsto tra l'altro che la Direzione Lavori sia affiancata dall'attività di personale qualificato con esperienza specifica e documentabile in campo biologico, naturalistico, ambientale che dovrà documentare la corretta attuazione del Piano di Protezione Ambientale, predisponendo specifici rapporti a conclusione di ciascuna delle fasi di lavoro. Dovranno pure essere effettuati monitoraggio e verifica annuale delle quote batimetriche e, annualmente, la qualifica e l'analisi dei sedimenti nei canali sub lagunari. La Società proponente, inoltre, dovrà concorrere al finanziamento di un progetto di sistemazione della bocca lagunare, predisposto dal Genio Civile di Rovigo in accordo con il Consorzio di Bonifica Delta del Po, finalizzato al miglioramento della circolazione idrodinamica lagunare e alla stabilizzazione del canale di uscita a mare. Tra le raccomandazioni, figura quella di concludere un accordo di programma, per assicurare il coordinamento delle azioni di coinvolgimento delle associazioni di categoria della laguna. Un'altra raccomandazione si riferisce infine all'ottenimento delle certificazioni ambientali EMAS e ISO 14.000 entro 3 anni dall'entrata in esercizio della darsena.

REGIONI: SI' GIUNTA A PROGETTO PORTO TURISTICO CALERI

VENEZIA, 27 DIC - La Giunta veneta ha formalizzato il giudizio favorevole di compatibilità ambientale e approvato, con prescrizioni e raccomandazioni, il Progetto Definitivo del Porto Turistico di Caleri nel Comune polesano di Rosolina, presentato Società Rosamarina S.r.l.. "Nell'adottare il provvedimento - ha fatto presente l'assessore alle politiche della mobilità Renato Chisso che l'ha proposto di concerto con il collega all'ambiente Maurizio Conte - la Giunta ha preso atto, facendolo proprio, del parere espresso sull'argomento dalla Commissione Regionale di Valutazione d'Impatto Ambientale, all'unanimità dei componenti presenti". L'intervento è stato approvato con le prescrizioni e raccomandazioni espresse dalla Commissione stessa e fatta salva l'eventuale necessità di acquisire pareri, nullaosta, assensi di ulteriori enti o amministrazioni competenti. "Per quanto riguarda la compatibilità delle opere con i valori tutelati e con l'interesse paesaggistico del sito - ha aggiunto Chisso - è stato preso atto del parere favorevole espresso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le provincie di Verona, Rovigo e Vicenza, rilasciano la prescritta autorizzazione paesaggistica". Il progetto prevede la realizzazione di un porto turistico in un'insenatura naturale della laguna di Porto Caleri. Il porto si sviluppa in un'area di circa 18 ettari, dei quali 5,7 di terra emersa e il resto di specchio d'acqua. Per la realizzazione dell'opera vengono previsti lo scavo del fondo lagunare fino alle quote necessarie al movimento dei diversi tipi di imbarcazioni per la costruzione delle due darsene, privata e pubblica; la bonifica di porzioni del bassofondo lagunare per la costruzione delle infrastrutture portuali; banchine con attrezzature per il sollevamento e il varo delle imbarcazioni; rimessaggio e servizi tecnici alla nautica; strutture per il controllo e la sicurezza della navigazione; moli di protezione delle darsene; parcheggi pubblici; residenze ed altri servizi. Tra le opere principali sono previsti, inoltre, interventi di carattere pubblico consistenti nella manutenzione della strada comunale con interramento delle reti elettrica e telefonica esistente, una nuova condotta dell'acquedotto, la realizzazione di una nuova rete antincendio per la protezione della pineta. Le prescrizioni previste si riferiscono alle esigenze di salvaguardia del territorio interessato e del paesaggio; ad uno stretto monitoraggio ambientale prima e dopo l'esecuzione delle opere; alla funzionalità idraulica e idrodinamica della laguna; alla sistemazione dei sedimenti. E' stato previsto tra l'altro che la Direzione Lavori sia affiancata dall'attività di personale qualificato con esperienza specifica e documentabile in campo biologico, naturalistico, ambientale che dovrà documentare la corretta attuazione del Piano di Protezione Ambientale, predisponendo specifici rapporti a conclusione di ciascuna delle fasi di lavoro. Dovranno pure essere effettuati monitoraggio e verifica annuale delle quote batimetriche e, annualmente, la qualifica e l'analisi dei sedimenti nei canali sub lagunari. La Società proponente, inoltre, dovrà concorrere al finanziamento di un progetto di sistemazione della bocca lagunare, predisposto dal Genio Civile di Rovigo in accordo con il Consorzio di Bonifica Delta del Po, finalizzato al miglioramento della circolazione idrodinamica lagunare e alla stabilizzazione del canale di uscita a mare. Tra le raccomandazioni, figura quella di concludere un accordo di programma, per assicurare il coordinamento delle azioni di coinvolgimento delle associazioni di categoria della laguna. Un'altra raccomandazione si riferisce infine all'ottenimento delle certificazioni ambientali EMAS e ISO 14.000 entro 3 anni dall'entrata in esercizio della darsena.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Secondo l'Agenzia per la Coesione Territoriale, i cittadini veneti hanno sborsato una somma di denaro pari a 71,843 miliardi di euro riguardante qualsiasi tipo ...

E' stata presentata a Padova in anteprima “Romea Strata”, l'iniziativa fortemente voluta nell'Anno del Giubileo e che coinvolge nel comp...

Con la nuova legge di stabilità il Governo Renzi gioca d'azzardo sulla pelle dei cittadini, infatti ha finanziato il taglio della Tasi incr...

I Popolari per l'Italia hano fatto la loro scelta , appoggeranno il Sindaco scaligero Flavio Tosi candidato Presidente alle Regionali 2015. Molti i punti in comune che hanno fatto...

Da domenica 22 a martedì 24 febbraio, torna in Prato della Valle la manifestazione enogastronomica ...

VENEZIA - Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Balb...

VENEZIA - Le autostrade venete sono in testa alla classifica dei rincari in vigore...

VENEZIA  - "La notizia de...

VENEZIA, 25 NOV - "E' un risultato che premia l'eccellenza della Biennale di Venezia e che spero sia di buon auspicio per i prossimi appuntamenti org...

VENEZIA, 25 NOV - E' stato totalmente assegnato dalla giunta regionale al Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta di San Bonifacio l'importo del Fondo di Soli...