REGIONI:VENETO;DISEGNO LEGGE PER RIASSETTO COMUNITA' MONTANE
news locale - 27/12/2011 10:54

VENEZIA, 27 DIC - Le Comunità Montane restano una realtà fondamentale per il territorio, ma vanno rilanciate e sostenute nella loro azione, ridefinendone ruolo e funzioni. alla luce dell'evoluzione della normativa statale, a partire dalla modifica del profilo giuridico e del nome. Si trasformeranno infatti in Unioni montane di Comuni. E quanto prevede il disegno di legge che gli uffici della giunta regionale hanno messo a punto e su cui la Conferenza permanente per la montagna, convocata a Palazzo Balbi a Venezia dall'assessore all'economia e allo sviluppo montano Marino Finozzi, ha espresso piena condivisione. L'obiettivo del testo di legge - ha sottolineato Finozzi - è stabilizzare le funzioni già attribuite fino ad oggi alle Comunità Montane e individuarne di nuove, mettendo un punto fermo alle alterne vicende che hanno coinvolto questi enti che ad un certo punto sembravano destinati alla soppressione. Per uscire definitivamente da questa situazione, ripristinata con un pronunciamento della Corte Costituzionale, assumeranno un nome diverso ma, almeno nella fase iniziale di applicazione della legge, non sono previste modifiche agli attuali assetti territoriali. Le Unioni montane saranno enti locali, formati da comuni montani o parzialmente montani, anche appartenenti a province diverse, finalizzati alla conservazione e alla valorizzazione delle risorse montane, all'organizzazione e alla gestione dell'esercizio associato delle funzioni e dei servizi comunali. La normativa si affianca quindi all'altro disegno di legge della giunta regionale che riguarda il riordino degli enti locali, nella previsione che possano procedere di pari passo in quanto strettamente collegati. L'organizzazione indicata per le nuove Unioni montane prevede un'assemblea di sindaci, una giunta e un presidente nominato dall'assemblea. I rappresentanti degli enti montani veneti hanno espresso apprezzamento per i contenuti e la snellezza del testo di legge, a cui - attraverso l'Uncem - saranno apportati solo i necessari aggiustamenti tecnici per poter essere licenziato in tempi brevissimi dalla giunta regionale e avviare l'iter in consiglio per l'approvazione. L'assessore Finozzi si è incontrato anche con i rappresentanti dei Comuni parzialmente montani per un approfondimento sui servizi erogabili in forma associata solo per la parte montana del loro territorio.

REGIONI:VENETO;DISEGNO LEGGE PER RIASSETTO COMUNITA' MONTANE

VENEZIA, 27 DIC - Le Comunità Montane restano una realtà fondamentale per il territorio, ma vanno rilanciate e sostenute nella loro azione, ridefinendone ruolo e funzioni. alla luce dell'evoluzione della normativa statale, a partire dalla modifica del profilo giuridico e del nome. Si trasformeranno infatti in Unioni montane di Comuni. E quanto prevede il disegno di legge che gli uffici della giunta regionale hanno messo a punto e su cui la Conferenza permanente per la montagna, convocata a Palazzo Balbi a Venezia dall'assessore all'economia e allo sviluppo montano Marino Finozzi, ha espresso piena condivisione. L'obiettivo del testo di legge - ha sottolineato Finozzi - è stabilizzare le funzioni già attribuite fino ad oggi alle Comunità Montane e individuarne di nuove, mettendo un punto fermo alle alterne vicende che hanno coinvolto questi enti che ad un certo punto sembravano destinati alla soppressione. Per uscire definitivamente da questa situazione, ripristinata con un pronunciamento della Corte Costituzionale, assumeranno un nome diverso ma, almeno nella fase iniziale di applicazione della legge, non sono previste modifiche agli attuali assetti territoriali. Le Unioni montane saranno enti locali, formati da comuni montani o parzialmente montani, anche appartenenti a province diverse, finalizzati alla conservazione e alla valorizzazione delle risorse montane, all'organizzazione e alla gestione dell'esercizio associato delle funzioni e dei servizi comunali. La normativa si affianca quindi all'altro disegno di legge della giunta regionale che riguarda il riordino degli enti locali, nella previsione che possano procedere di pari passo in quanto strettamente collegati. L'organizzazione indicata per le nuove Unioni montane prevede un'assemblea di sindaci, una giunta e un presidente nominato dall'assemblea. I rappresentanti degli enti montani veneti hanno espresso apprezzamento per i contenuti e la snellezza del testo di legge, a cui - attraverso l'Uncem - saranno apportati solo i necessari aggiustamenti tecnici per poter essere licenziato in tempi brevissimi dalla giunta regionale e avviare l'iter in consiglio per l'approvazione. L'assessore Finozzi si è incontrato anche con i rappresentanti dei Comuni parzialmente montani per un approfondimento sui servizi erogabili in forma associata solo per la parte montana del loro territorio.

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
REGIONE VENETO AUMENTA IL BONUS PER LA CASA - La Giunta regionale del Veneto ha deciso su proposta dell'Assessore al Sociale e all'Edilizia Residenziale Manuela Lanzarin, di estend...

3 MILIONI E MEZZO PER RILANCIARE IL TURISMO - La Giunta Regionale del Veneto ha deciso di incrementare di 3,6 milioni di...

DALLA REGIONE 60 MILIONI PER LE IMPRESE - " Il fondo anticrisi fa parte del Piano Ora Veneto, ed è una delle tante iniziative di sostegno al sistema produttiv...

CROLLANO I CONSUMI IN VENETO - "Una cifra impressionante che da sola la dice lunga sulla necessità di provvedimenti rapidi che invece tardano ad arrivare", commenta così il presidente di Confcommerc...

PROTEZIONE CIVILE, UNA FESTA PER RINGRAZIARLI - Si è svolta presso la sede dell...

CALANO I RICOVERI,IN OSPEDALE SUPERATI 1000 DECESSI. Sono 9.925 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto, 1.206 sono i decedu...

IN CALO GLI ATTUALMENTE POSITIVI: OGGI -163. Sono 10.618 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto, 1.026 sono i deceduti complessivi e 3.730 le p...

CORONAVIRUS: RICOVERI IN CALO. Sono 10.800 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Veneto, 981 sono i deceduti complessivi e 3.209 le persone che si sono negativizzate, ovvero che dopo un'in...

NESSUN NUOVO CASO NE A VENEZIA NE A ROVIGO. Sono 10.789 i #casi attualmente posi...

IN CALO GLI ATTUALMENTE POSITIVI. Sono 10.710 i #casi attualmente positivi di #Coronavirus in #Venet...