REGIONI: VENETO RIDEFINIRA' CANONI CONCESSIONI SPIAGGE
news locale - 27/12/2011 12:13

VENEZIA, 27 DIC - Per dare concretezza alle iniziative per il miglioramento delle spiagge venete, la Regione sta valutando l'ipotesi di ridefinire i canoni concessori per introitare direttamente un'aliquota da destinare interamente a lavori di difesa e di valorizzazione dei litorali. Lo ha reso noto l'assessore all'ambiente Maurizio Conte facendo rilevare che, pur essendo state trasferite alle Regioni le competenze in materia di difesa della costa e di gestione delle concessioni sul demanio marittimo, le entrate economiche derivanti dai canoni sono tuttora a beneficio dello Stato e pertanto nulla di questi proventi entra nelle casse regionali. "Ciò rappresenta un ostacolo alla realizzazione degli interventi per la difesa della costa - commenta Conte - nel quadro già difficile del reperimento delle risorse finanziarie". Nell'ambito degli usi turistici ricreativi del demanio marittimo, la Regione del Veneto ha assegnato ai comuni costieri la gestione amministrativa delle pratiche concessorie, mentre ha mantenuto la competenza sulla gestione delle concessioni diverse dalle turistico ricreative, sull'esecuzione delle opere di difesa del suolo costiero (tramite gli uffici del Genio Civile) e sulla programmazione e il riparto dei finanziamenti. Una percentuale dei canoni, secondo l'ipotesi allo studio, potrebbe essere riutilizzata per interventi regionali di difesa e miglioramento dei litorali, a beneficio delle attività degli operatori che interagiscono con la fascia litoranea e fluvio-marittima, accompagnando le azioni utili per gli stabilimenti balneari con interventi per la sicurezza degli accessi marittimi alle strutture di ricovero delle imbarcazioni da pesca e da diporto. "L'obiettivo finale - evidenzia l'assessore - sarà il miglioramento delle condizioni morfologiche ed ambientali delle spiagge del Veneto, con il conseguente incremento della qualità dell'offerta turistica".

REGIONI: VENETO RIDEFINIRA' CANONI CONCESSIONI SPIAGGE

VENEZIA, 27 DIC - Per dare concretezza alle iniziative per il miglioramento delle spiagge venete, la Regione sta valutando l'ipotesi di ridefinire i canoni concessori per introitare direttamente un'aliquota da destinare interamente a lavori di difesa e di valorizzazione dei litorali. Lo ha reso noto l'assessore all'ambiente Maurizio Conte facendo rilevare che, pur essendo state trasferite alle Regioni le competenze in materia di difesa della costa e di gestione delle concessioni sul demanio marittimo, le entrate economiche derivanti dai canoni sono tuttora a beneficio dello Stato e pertanto nulla di questi proventi entra nelle casse regionali. "Ciò rappresenta un ostacolo alla realizzazione degli interventi per la difesa della costa - commenta Conte - nel quadro già difficile del reperimento delle risorse finanziarie". Nell'ambito degli usi turistici ricreativi del demanio marittimo, la Regione del Veneto ha assegnato ai comuni costieri la gestione amministrativa delle pratiche concessorie, mentre ha mantenuto la competenza sulla gestione delle concessioni diverse dalle turistico ricreative, sull'esecuzione delle opere di difesa del suolo costiero (tramite gli uffici del Genio Civile) e sulla programmazione e il riparto dei finanziamenti. Una percentuale dei canoni, secondo l'ipotesi allo studio, potrebbe essere riutilizzata per interventi regionali di difesa e miglioramento dei litorali, a beneficio delle attività degli operatori che interagiscono con la fascia litoranea e fluvio-marittima, accompagnando le azioni utili per gli stabilimenti balneari con interventi per la sicurezza degli accessi marittimi alle strutture di ricovero delle imbarcazioni da pesca e da diporto. "L'obiettivo finale - evidenzia l'assessore - sarà il miglioramento delle condizioni morfologiche ed ambientali delle spiagge del Veneto, con il conseguente incremento della qualità dell'offerta turistica".

Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Secondo l'Agenzia per la Coesione Territoriale, i cittadini veneti hanno sborsato una somma di denaro pari a 71,843 miliardi di euro riguard...

E' stata presentata a Padova in anteprima “Romea Strata”, l'iniziativa fortemente voluta nell'Anno del Giubileo e che coinvolge nel complesso cinque regioni italiane, 15 provin...

Con la nuova legge di stabilità il Governo Renzi gioca d'azzardo sulla pelle dei cittadini, infatti ha finanziato il taglio della Tasi incremendando il debito, tagliando oltre 3 m...

I Popolari per l'Italia hano fatto la loro scelta , appoggeranno il Sindaco scaligero Flavio Tosi candidato Presidente alle Regionali 2015. Molti i punti in comune che hanno fatto...

Da domenica 22 a martedì 24 febbraio, torna in Prato della Valle la manifestazione enogastronomica "Bell'Italia" giunta...

VENEZIA - Il presidente della Regione del ...

VENEZIA - Le autostrade venete sono in testa alla classifica dei rincari in vigore dal 1° gennaio 201...

VENEZIA  - "La notizia della probabile fusione tra due consorzi agrari come quello Lo...

VENEZIA, 25 NOV - "E' un risultato che premia l'eccellenza della Bien...

VENEZIA, 25 NOV - E' stato totalmente assegnato dalla giunta regionale al Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta di S...