SANITA':ULSS 9, CICLO INCONTRI PER PARLARE DI TUMORE AL SENO
news locale - 04/01/2012 12:19

TREVISO, 4 GEN - Nel territorio dell'Azienda ULSS 9 ogni anno sono circa un centinaio le giovani donne che iniziano un percorso che va dalla diagnosi alla cura chirurgica e oncologica del tumore al seno. Un percorso che passa attraverso molte incertezze sulle proprie condizioni, sulla possibilità di avere figli e sul futuro degli stessi figli. Dal 10 gennaio una serie di incontri con esperti fornirà un ulteriore supporto al percorso di cura. Per rispondere a dubbi, bisogni e attese di queste donne qualche anno fa è nato - in collaborazione tra Centro di Senologia ULSS 9, gruppo multidisciplinare e LILT - il progetto "Stella Polare" che consiste in una serie di colloqui individuali con psicologhe e la possibilità di partecipare a gruppi composti da donne operate, che intende accompagnare e sostenere queste donne nel difficile cammino di diagnosi e cura. "Dottore si spogli" è il titolo dell'iniziativa nata dall'esperienza del progetto "Stella Polare" che presto permetterà di dare vita ad uno spazio di discussione nel quale i medici, tolto il camice, si rendono disponibili ad una discussione con i pazienti, libera da ruoli e quindi il più disponibile aperta ad un confronto franco. Un momento nel quale i clinici e i professionisti della sanità possano non solo informare pazienti e famigliari, ma anche comunicare in merito a timori, scelte, cure, aspetti vari della malattia e relazioni interpersonali legate al particolare momento di vita di chi si trova ad affrontare la malattia. Nasce così il progetto creato in collaborazione tra LILT Treviso e gli specialisti del gruppo multidisciplinare di Senologia dell'ULSS 9 Treviso che promuovono una serie di incontri aperti al pubblico, a libero accesso su prenotazione, nel quale i professionisti sono disponibili a mettersi a confronto con pazienti e famigliari rispetto a tutti quei dubbi e a quelle domande che non è possibile fare nel normale percorso di cura. Il primo di questi incontri è previsto martedì 10 gennaio alle 20.15 nella sede dell'Ordine dei Medici di via Cittadella della salute n.4 a Treviso.

SANITA':ULSS 9, CICLO INCONTRI PER PARLARE DI TUMORE AL SENO

TREVISO, 4 GEN - Nel territorio dell'Azienda ULSS 9 ogni anno sono circa un centinaio le giovani donne che iniziano un percorso che va dalla diagnosi alla cura chirurgica e oncologica del tumore al seno. Un percorso che passa attraverso molte incertezze sulle proprie condizioni, sulla possibilità di avere figli e sul futuro degli stessi figli. Dal 10 gennaio una serie di incontri con esperti fornirà un ulteriore supporto al percorso di cura. Per rispondere a dubbi, bisogni e attese di queste donne qualche anno fa è nato - in collaborazione tra Centro di Senologia ULSS 9, gruppo multidisciplinare e LILT - il progetto "Stella Polare" che consiste in una serie di colloqui individuali con psicologhe e la possibilità di partecipare a gruppi composti da donne operate, che intende accompagnare e sostenere queste donne nel difficile cammino di diagnosi e cura. "Dottore si spogli" è il titolo dell'iniziativa nata dall'esperienza del progetto "Stella Polare" che presto permetterà di dare vita ad uno spazio di discussione nel quale i medici, tolto il camice, si rendono disponibili ad una discussione con i pazienti, libera da ruoli e quindi il più disponibile aperta ad un confronto franco. Un momento nel quale i clinici e i professionisti della sanità possano non solo informare pazienti e famigliari, ma anche comunicare in merito a timori, scelte, cure, aspetti vari della malattia e relazioni interpersonali legate al particolare momento di vita di chi si trova ad affrontare la malattia. Nasce così il progetto creato in collaborazione tra LILT Treviso e gli specialisti del gruppo multidisciplinare di Senologia dell'ULSS 9 Treviso che promuovono una serie di incontri aperti al pubblico, a libero accesso su prenotazione, nel quale i professionisti sono disponibili a mettersi a confronto con pazienti e famigliari rispetto a tutti quei dubbi e a quelle domande che non è possibile fare nel normale percorso di cura. Il primo di questi incontri è previsto martedì 10 gennaio alle 20.15 nella sede dell'Ordine dei Medici di via Cittadella della salute n.4 a Treviso.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
INFLUENZA STAGIONALE: MIGLIORAMENTI IN VISTA - Per quanto concerne la sanità in Veneto, oltre al Coronavirus, la Direzione Prevenzione della Regione tiene d...

SPECIALIZZANDI IN CORSIA, ECCO COSA CAMBIA - Le nuove assunzioni di specializzandi negli ospedali veneti non inficierann...

INFLUENZA, NUOVO REPORT DALLA REGIONE - 13.500 casi nella prima settimana dell'anno, con un totale stagionale che arriva a 90.900 casi di influenza in Veneto. L'ultimo Rapporto Epi...

INFLUENZA, IN VENETO INCIDENZA BASSA - 51.200 sono i casi registrati di influenza in Veneto, pari a un'incidenza di 1,93 casi ogni mille residenti, e cioè quasi la metà rispetto ...

BISNONNA ELENA DONA RENI E FEGATO A 93 ANNI - Un gesto di estremo altruismo quello compiuto da una bisnonna novantatreenne padovana, venuta a mancare improvvisamente, che ha donato fegato e reni in p...

MEDICI SPECIALIZZANDI, ACCORDO REGIONE-UNIVERSITA' - La Giunta Regionale ha autorizzato la firma dei protocolli di intesa tra Regione Venet...

GIORNATA MONDIALE AIDS, IL BILANCIO PER IL VENETO - Dal 1984 al 2018 sono stati poco meno di 4000 i casi notificati di AIDS in Veneto, a fronte di più di 13.000 diagnosi del virus HIV effettuate, con...

120 dipendenti dell'Ulss 6 Euganea hanno dato una grande lezione di umanità e coesione lavorativa con un gesto di grand...

Martedì 25 giugno l’Azienda Ospedaliera di Padova inizierà a ricevere 600 nuovi letti di ultima generazione che andranno a sostituire quelli presenti. Una m...

COSÌ L'AUTONOMIA POTREBBE AIUTARE LA SANITÀ VENETA Tra i tanti punti che il Veneto intende chiedere a Roma nel pacchetto dell'autonomia, c'è ovviamente anche l'aspetto legato a...