REGIONI: VENETO; DISABILI NEI CENTRI DIURNI, SERNAGIOTTO
news locale - 16/01/2012 13:01

VENEZIA, 16 GEN - La Giunta veneta, su proposta dell'Assessore regionale alle politiche sociali Remo Sernagiotto, ha deliberato un contributo di 4 milioni di euro per il 2011 per le spese di trasporto e di vitto sostenute dalle Aziende Ullss per i disabili ospitati nei centri diurni. In specifico, il contributo della Regione per l'anno 2011 sarà destinato dalle Ullss ai 283 CEOD (Centri Educativi Occupazionali Diurni) del territorio regionale che accolgono ogni giorno i 6348 disabili gravi e gravissimi in età post-scolare che li frequentano. Ne dà notizia lo stesso Sernagiotto ricordando che il provvedimento è inteso al ristoro della spesa sociale per i centri diurni, che è ricompresa nei livelli essenziali di assistenza (LEA) con l'attribuzione del 67,5% a carico della spesa sanitaria e del rimanente 32,5% della spesa sociale, per la quale non è prevista compartecipazione alcuna da parte dell'utenza. I Ceod sono strutture semiresidenziali e svolgono un importante sostegno della domiciliarità, rappresentando inoltre un efficace mezzo di contrasto della istituzionalizzazione precoce, di promozione delle potenzialità di autonomia personale dei disabili interessati e di supporto e di sollievo del carico assistenziale sulle spalle delle famiglie, favorendo le relazioni sociali con l'ambiente e il conseguimento di capacità lavorative in rapporto alle potenzialità e attitudini. Il contributo sarà erogato una volta validati dall'Osservatorio regionale politiche sociali dell'Azienda n.7 i dati relativi ai frequentanti i centri diurni. La liquidazione dei contributi sarà vincolato ad una effettiva copertura di cassa.

REGIONI: VENETO; DISABILI NEI CENTRI DIURNI, SERNAGIOTTO

VENEZIA, 16 GEN - La Giunta veneta, su proposta dell'Assessore regionale alle politiche sociali Remo Sernagiotto, ha deliberato un contributo di 4 milioni di euro per il 2011 per le spese di trasporto e di vitto sostenute dalle Aziende Ullss per i disabili ospitati nei centri diurni. In specifico, il contributo della Regione per l'anno 2011 sarà destinato dalle Ullss ai 283 CEOD (Centri Educativi Occupazionali Diurni) del territorio regionale che accolgono ogni giorno i 6348 disabili gravi e gravissimi in età post-scolare che li frequentano. Ne dà notizia lo stesso Sernagiotto ricordando che il provvedimento è inteso al ristoro della spesa sociale per i centri diurni, che è ricompresa nei livelli essenziali di assistenza (LEA) con l'attribuzione del 67,5% a carico della spesa sanitaria e del rimanente 32,5% della spesa sociale, per la quale non è prevista compartecipazione alcuna da parte dell'utenza. I Ceod sono strutture semiresidenziali e svolgono un importante sostegno della domiciliarità, rappresentando inoltre un efficace mezzo di contrasto della istituzionalizzazione precoce, di promozione delle potenzialità di autonomia personale dei disabili interessati e di supporto e di sollievo del carico assistenziale sulle spalle delle famiglie, favorendo le relazioni sociali con l'ambiente e il conseguimento di capacità lavorative in rapporto alle potenzialità e attitudini. Il contributo sarà erogato una volta validati dall'Osservatorio regionale politiche sociali dell'Azienda n.7 i dati relativi ai frequentanti i centri diurni. La liquidazione dei contributi sarà vincolato ad una effettiva copertura di cassa.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Quest’anno in gara a Sanremo due voci venete, Francesca Michielin e Madame. La prima, ventiseienne originaria di Bassano del Grappa, vincitrice della quinta edizione di XFactor n...

COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che nel 2020, l'anno dell'inizio dell'emergenza sanitaria da covid, il territorio padovano ha perso più...

In Veneto il tumore colpisce più gli uomini che le donne ma negli ultimi anni le nuove diagnosi hanno registrato dei cali importanti. Sono questi alcuni dei dati che emergono dal Registro dei Tumori ...

VIRUS, IL DICEMBRE DEL VENETO RIMANE INSPIEGABILE - Prima una scalata vertiginosa ben al di sopra dei numeri della prima ondata, poi il crollo verticale addirittura prima che le re...

MORTI SUL LAVORO, IL 40% A CAUSA DEL COVID ---- Drammatici i dati sulle morti bianche da gennaio a dicembre 2020 elaborati da Vega Engineering di Mestre. L’in...

SALDI AL VIA IN VENETO: OSSIGENO PER I NEGOZIANTI-----Primo giorno di saldi per il Veneto. Grandi le aspettative che potrebbero essere confermate dal vivace movimento che si registra già dalle prime ...

TAMPONI IN FARMACIA: ADESIONI IN CRESCITA-----Sempre più farmacie del territorio, hanno aderito in questi giorni all’accordo con la Regione del Veneto per la realizzazione in fo...

COMINCIANO I SALDI IN VENETO----Inversione di marcia per il mondo dello shopping. La categoria si in...

L'AGRICOLTURA RISENTE DEGLI EFFETTI DELLA PANDEMIA - L'agricoltura in Veneto è stata penalizzata dalle restrizioni dovute al Covid, ma è sopravissuta grazie ai 148 milioni di euro di contributi. Ne...

ZAIA: "PARAMETRI UNIFORMI PER LE NUOVE RESTRIZIONI" - Il Presidente del Veneto si fa portavoce delle istanze delle Regioni. Intanto migliorano i dati sui ricoveri.