REGIONI: VENETO;MANZATO,SU AGRICOLTURA PESA SALVA ITALIA
news locale - 19/01/2012 12:58

VENEZIA, 19 GEN - "I primi dati sull'annata agraria appena conclusa segnalano una crescita del 5% del valore della produzione veneta, che raggiunge i 5 miliardi di euro fatturati. L'impegno delle nostre aziende agricole e lo sforzo anche finanziario della Regione difficilmente però porteranno a risultati analoghi per l'anno corrente, perché sia l'azione regionale, sia l'attività d'impresa nel settore primario partono con un pesante handicap conseguente al decreto cosiddetto salva Italia e sotto la minaccia di una Pac. penalizzante". Lo ha sottolineato stamani l'assessore all'agricoltura del Veneto Franco Manzato, intervenuto alla Corte Benedettina di Legnaro, (Padova) alla tradizionale presentazione dei primi dati sull'andamento produttivo 2011, promossa da Veneto Agricoltura. "Già il peso della crisi si è fatto sentire sull'economia agricola nella seconda metà dell'anno passato - ha spiegato Manzato - ma in quello appena iniziato le nostre aziende si troveranno impegnate a far fronte ad una mole non indifferente di balzelli aggiuntivi e di costi aumentati, che inciderà pesantemente sul loro reddito. Questo è bene chiarirlo sin da ora, affinché nessuno da qualche parte si illuda che un Paese si salvi punendone l'economia che produce valore: in agricoltura é stata aumentata a dismisura la tassazione sui mezzi di produzione, in maniera totalmente slegata dal reddito prodotto e producibile. Sono state imposte tasse sul lavoro e sull'attività di impresa nell'agricoltura". Manzato non le ha mandate certo a dire, "e non ne faccio una questione ideologica: tutte le Regioni ieri a Roma - ha aggiunto - hanno concordato che questa è la realtà dei fatti. Su mia proposta, è stato anche deciso di operare per far almeno di abbassare le accise sul carburante agricolo, visto che l'attività produttiva del settore primario riduce l'inquinamento. Ma non basta: ci troviamo di fronte ad una situazione paradossale, dove lo Stato interviene pesantemente sulla nostra attività ma nulla è stato fatto ancora rispetto a borse che determinano artificiosamente e a scopi speculativi i prezzi delle produzioni agricole mondiali, mentre le risorse finanziarie vengono bruciate nei grandi casinò della finanza anziché essere rese disponibili per investimenti che creino ricchezza vera". "Per quest'anno come Regione faremo un ulteriore sforzo con il bilancio 2012 presentato in Consiglio - ha concluso Manzato - e sono certo che il mondo agricolo dimostrerà che i soldi pubblici spesi nel settore sono ben investiti per tutti i cittadini".

REGIONI: VENETO;MANZATO,SU AGRICOLTURA PESA SALVA ITALIA

VENEZIA, 19 GEN - "I primi dati sull'annata agraria appena conclusa segnalano una crescita del 5% del valore della produzione veneta, che raggiunge i 5 miliardi di euro fatturati. L'impegno delle nostre aziende agricole e lo sforzo anche finanziario della Regione difficilmente però porteranno a risultati analoghi per l'anno corrente, perché sia l'azione regionale, sia l'attività d'impresa nel settore primario partono con un pesante handicap conseguente al decreto cosiddetto salva Italia e sotto la minaccia di una Pac. penalizzante". Lo ha sottolineato stamani l'assessore all'agricoltura del Veneto Franco Manzato, intervenuto alla Corte Benedettina di Legnaro, (Padova) alla tradizionale presentazione dei primi dati sull'andamento produttivo 2011, promossa da Veneto Agricoltura. "Già il peso della crisi si è fatto sentire sull'economia agricola nella seconda metà dell'anno passato - ha spiegato Manzato - ma in quello appena iniziato le nostre aziende si troveranno impegnate a far fronte ad una mole non indifferente di balzelli aggiuntivi e di costi aumentati, che inciderà pesantemente sul loro reddito. Questo è bene chiarirlo sin da ora, affinché nessuno da qualche parte si illuda che un Paese si salvi punendone l'economia che produce valore: in agricoltura é stata aumentata a dismisura la tassazione sui mezzi di produzione, in maniera totalmente slegata dal reddito prodotto e producibile. Sono state imposte tasse sul lavoro e sull'attività di impresa nell'agricoltura". Manzato non le ha mandate certo a dire, "e non ne faccio una questione ideologica: tutte le Regioni ieri a Roma - ha aggiunto - hanno concordato che questa è la realtà dei fatti. Su mia proposta, è stato anche deciso di operare per far almeno di abbassare le accise sul carburante agricolo, visto che l'attività produttiva del settore primario riduce l'inquinamento. Ma non basta: ci troviamo di fronte ad una situazione paradossale, dove lo Stato interviene pesantemente sulla nostra attività ma nulla è stato fatto ancora rispetto a borse che determinano artificiosamente e a scopi speculativi i prezzi delle produzioni agricole mondiali, mentre le risorse finanziarie vengono bruciate nei grandi casinò della finanza anziché essere rese disponibili per investimenti che creino ricchezza vera". "Per quest'anno come Regione faremo un ulteriore sforzo con il bilancio 2012 presentato in Consiglio - ha concluso Manzato - e sono certo che il mondo agricolo dimostrerà che i soldi pubblici spesi nel settore sono ben investiti per tutti i cittadini".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Quest’anno in gara a Sanremo due voci venete, Francesca Michielin e Madame. La prima, ventiseienne...

COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che nel 2020, l'anno dell'inizio dell'emergenza sanitaria da cov...

In Veneto il tumore colpisce più gli uomini che le donne ma negli ultimi anni le nuove diagnosi hanno registrato dei cali importanti. Sono questi alcuni dei dati che emergono dal ...

VIRUS, IL DICEMBRE DEL VENETO RIMANE INSPIEGABILE - Prima una scalata vertiginosa ben al di sopra dei numeri della prima ondata, poi il crollo verticale addirittura prima che le re...

MORTI SUL LAVORO, IL 40% A CAUSA DEL COVID ---- Drammatici i dati sulle morti bianche da gennaio a dicembre 2020 elaborati da Vega Engineering di Mestre. L’incremento è in parte...

SALDI AL VIA IN VENETO: OSSIGENO PER I NEGOZIANTI-----Primo giorno di saldi per il Veneto. Grandi le aspettative che potrebbero essere confermate dal vivace movimento che si registra già dalle prime ...

TAMPONI IN FARMACIA: ADESIONI IN CRESCITA-----Sempre più farmacie del territorio, hanno aderito in questi giorni all’accordo con la Regione del Veneto per la...

COMINCIANO I SALDI IN VENETO----Inversione di marcia per il mondo dello shopping. La categoria si interroga sul saldo, come tipologia di ven...

L'AGRICOLTURA RISENTE DEGLI EFFETTI DELLA PANDEMIA - L'agricoltura in Veneto è ...

ZAIA: "PARAMETRI UNIFORMI PER LE NUOVE RESTRIZIONI" - Il Presidente del Veneto si fa portavoce delle istanze delle Regioni. Intanto migliorano i dati sui ricoveri.