ENERGIA: RINNOVABILI; A VERONA IL MONDO DEL FOTOVOLTAICO
news locale - 20/01/2012 11:08

VERONA, 20 GEN - Nell'edizione 2012 di "Italian Pv Summit", la top-conference internazionale del fotovoltaico che sarà ospitata a Verona nel prossimo maggio e che sarà seguita da 'Solarexpo', saranno molti i temi sui quali si confronteranno relatori e operatori del settore provenienti da tutto il mondo. Nella prima giornata, quella del 7 maggio, i più attesi sono quelli che riguardano le clausole di "domestic content" per proteggere le produzioni nazionali, contenziosi per aiuti di stato e dumping commerciale, le questioni politico-economiche più calde nella feroce sfida competitiva che si è innescata fra Europa, America e Far East. Si parlerà anche di M&A, partnership e transizione dal manufacturing verso la costruzione di impianti e ancora di come reagirà l'industria fotovoltaica internazionale all'inevitabile tendenza al consolidamento e come i Paesi emergenti potranno costituire uno sbocco di mercato effettivo. Nella seconda giornata, in calendario l'8 maggio, la rassegna accenderà i riflettori sui temi critici nazionali. Tra gli argomenti in discussione le condizioni per un'ulteriore crescita del mercato nazionale, legate soprattutto agli impegni delle singole regioni per gli obiettivi europei e le procedure autorizzative locali, l'accesso alla rete e i fabbisogni di storage per la stabilità del sistema. Si analizzerà anche l'impatto positivo della generazione solare sui prezzi del mercato elettrico per cercare di capire quando è possibile controbilanciare il costo in bolletta degli incentivi. Un confronto avverrà sul clima finanziario del fotovoltaico in una congiuntura già a rischio di credit crunch: in particolare si analizzerà il "bank deleveraging", l'apertura di un mercato secondario degli impianti solari, il fabbisogno di finanziamento dei nuovi business model aziendali. Infine si parlerà di vecchie e nuove sfide competitive per l'industria italiana del fotovoltaico, tra cui scala produttiva efficiente, integrazione downstream, internazionalizzazione.

ENERGIA: RINNOVABILI; A VERONA IL MONDO DEL FOTOVOLTAICO

VERONA, 20 GEN - Nell'edizione 2012 di "Italian Pv Summit", la top-conference internazionale del fotovoltaico che sarà ospitata a Verona nel prossimo maggio e che sarà seguita da 'Solarexpo', saranno molti i temi sui quali si confronteranno relatori e operatori del settore provenienti da tutto il mondo. Nella prima giornata, quella del 7 maggio, i più attesi sono quelli che riguardano le clausole di "domestic content" per proteggere le produzioni nazionali, contenziosi per aiuti di stato e dumping commerciale, le questioni politico-economiche più calde nella feroce sfida competitiva che si è innescata fra Europa, America e Far East. Si parlerà anche di M&A, partnership e transizione dal manufacturing verso la costruzione di impianti e ancora di come reagirà l'industria fotovoltaica internazionale all'inevitabile tendenza al consolidamento e come i Paesi emergenti potranno costituire uno sbocco di mercato effettivo. Nella seconda giornata, in calendario l'8 maggio, la rassegna accenderà i riflettori sui temi critici nazionali. Tra gli argomenti in discussione le condizioni per un'ulteriore crescita del mercato nazionale, legate soprattutto agli impegni delle singole regioni per gli obiettivi europei e le procedure autorizzative locali, l'accesso alla rete e i fabbisogni di storage per la stabilità del sistema. Si analizzerà anche l'impatto positivo della generazione solare sui prezzi del mercato elettrico per cercare di capire quando è possibile controbilanciare il costo in bolletta degli incentivi. Un confronto avverrà sul clima finanziario del fotovoltaico in una congiuntura già a rischio di credit crunch: in particolare si analizzerà il "bank deleveraging", l'apertura di un mercato secondario degli impianti solari, il fabbisogno di finanziamento dei nuovi business model aziendali. Infine si parlerà di vecchie e nuove sfide competitive per l'industria italiana del fotovoltaico, tra cui scala produttiva efficiente, integrazione downstream, internazionalizzazione.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
DOMENICA SI DORME UN'ORA IN MENO: TORNA L'ORA LEGALE. Nel prossimo fine settimana torna l'ora legale, nella notte tra sa...

Tv7 con Voi del 28/02/2019 - Le corrette abitudini per utilizzo energia Ospite: - Filippo Agostini Amm. Del. Antenore Energia  - Rosanna U...

QUANTE BUFALE PER UN CONTRATTO IN PIÙ - Federconsumatori ha stilato una classifica delle truffe più assurde che gli operatori delle utenze...

VENETO PARSIMONIOSO NEI CONSUMI DI ENERGIA - La nostra regione è penultima in Italia per consumo medio annuo di kilowattora, un risultato c...

INFLAZIONE RALLENTA, MA SALGONO LE SPESE FAMILIARI. I dati Istat di febbraio 2018 mostrano un generale rallentamento nella crescita dell'inflazione in Italia, ma la "stangata" sui consumi di inizio 20...

BOLLETTE: QUELLE DEI FURBETTI LE PAGANO GLI ONESTI. - Gli oneri non pagati sulle bollette elettriche saranno a carico della collettività. Una normativa decisa dall'autorità che g...

ENERGIA, SERVIZI, TARIFFE: SARÀ UN 2018 DI RINCARI. L'hanno chiamato il "salasso di Capodanno", perchè quello che è a...

Verona | L’azienda veronese ha ricevuto martedì scorso il Premio Innovazione Amica dell’Ambiente per la categoria ...

Verona | Per resistere all’impulso di stracciarle, disperandosi per conti da pagare inaspettati, a portata di Google c’è Altrabolletta.it.

Verona | Più energia e gas per aumentare l'efficienza e abbattere i costi. Oggi la formalizzazione ...