REGIONI:SOCIETA' MUTUO SOCCORSO DIVENTANO PERSONE GIURIDICHE
news locale - 01/02/2012 13:28

VENEZIA, 1 FEB - La Giunta Regionale ha approvato una deliberazione con la quale ha definito i criteri per l'iscrizione delle Società di Mutuo Soccorso nel Registro Regionale delle Persone Giuridiche di diritto privato. "Per dirla in parole molto semplici - spiega l'assessore veneto al bilancio, Roberto Ciambetti - con questo provvedimento legittimiamo pienamente gli istituti di credito cooperativo a destinare i propri utili per iniziative di interesse sociale". Le Società di Mutuo Soccorso, da sempre presenti nel territorio regionale e nel nostro contesto sociale, sono disciplinate da una legge che risale addirittura al 1886 ed è tutt'ora vigente. Nacquero come associazioni volontarie durante il periodo della "rivoluzione industriale" con lo scopo di migliorare le condizioni materiali e morali dei lavoratori e divennero soggetto in grado di sopperire alle carenze dello stato sociale in forza di tre elementi fondanti che sono la mutualità, la solidarietà, la cooperazione, oltre alla stretta appartenenza al territorio di cui erano emanazione. Tra queste continuano a svolgere tali funzioni le odierne banche di credito cooperativo, enti cui è preclusa ogni attività di impresa a scopo di lucro. "In un quadro giuridico non ben definito - spiega Ciambetti - dobbiamo valutare se dallo statuto, dagli scopi e dalle modalità organizzative di questi enti emerge una figura giuridica solidaristica assimilabile al modello associativo, oppure se si configurano come un soggetto con caratteristiche tipiche delle società commerciali. Se appartengono alla prima fattispecie potranno essere iscritte nel Registro regionale delle Persone Giuridiche di diritto privato e conseguentemente svolgere nel pieno rispetto delle leggi e con assoluta correttezza quella funzione mutualistica per cui sono nate, così come già avviene in altre Regioni quali la Lombardia, la Toscana e la Campania". "E' vero - ha concluso Ciambetti - che sino a oggi gli istituti di credito cooperativo hanno comunque svolto questo genere di attività in assenza di riconoscimento, ma ora, acquisendo la personalità giuridica di diritto privato, potranno finalmente avere un'autonomia patrimoniale perfetta, in base alla quale gli amministratori cessano di essere personalmente responsabili anche con il proprio patrimonio personale, per le obbligazioni assunte dall'istituzione. Quest'ultima, inoltre, non sarà solo riconosciuta ma anche controllata dalla Regione, per verificare se la sua operatività avviene nel rispetto dei criteri fissati dalla Regione stessa".

REGIONI:SOCIETA' MUTUO SOCCORSO DIVENTANO PERSONE GIURIDICHE

VENEZIA, 1 FEB - La Giunta Regionale ha approvato una deliberazione con la quale ha definito i criteri per l'iscrizione delle Società di Mutuo Soccorso nel Registro Regionale delle Persone Giuridiche di diritto privato. "Per dirla in parole molto semplici - spiega l'assessore veneto al bilancio, Roberto Ciambetti - con questo provvedimento legittimiamo pienamente gli istituti di credito cooperativo a destinare i propri utili per iniziative di interesse sociale". Le Società di Mutuo Soccorso, da sempre presenti nel territorio regionale e nel nostro contesto sociale, sono disciplinate da una legge che risale addirittura al 1886 ed è tutt'ora vigente. Nacquero come associazioni volontarie durante il periodo della "rivoluzione industriale" con lo scopo di migliorare le condizioni materiali e morali dei lavoratori e divennero soggetto in grado di sopperire alle carenze dello stato sociale in forza di tre elementi fondanti che sono la mutualità, la solidarietà, la cooperazione, oltre alla stretta appartenenza al territorio di cui erano emanazione. Tra queste continuano a svolgere tali funzioni le odierne banche di credito cooperativo, enti cui è preclusa ogni attività di impresa a scopo di lucro. "In un quadro giuridico non ben definito - spiega Ciambetti - dobbiamo valutare se dallo statuto, dagli scopi e dalle modalità organizzative di questi enti emerge una figura giuridica solidaristica assimilabile al modello associativo, oppure se si configurano come un soggetto con caratteristiche tipiche delle società commerciali. Se appartengono alla prima fattispecie potranno essere iscritte nel Registro regionale delle Persone Giuridiche di diritto privato e conseguentemente svolgere nel pieno rispetto delle leggi e con assoluta correttezza quella funzione mutualistica per cui sono nate, così come già avviene in altre Regioni quali la Lombardia, la Toscana e la Campania". "E' vero - ha concluso Ciambetti - che sino a oggi gli istituti di credito cooperativo hanno comunque svolto questo genere di attività in assenza di riconoscimento, ma ora, acquisendo la personalità giuridica di diritto privato, potranno finalmente avere un'autonomia patrimoniale perfetta, in base alla quale gli amministratori cessano di essere personalmente responsabili anche con il proprio patrimonio personale, per le obbligazioni assunte dall'istituzione. Quest'ultima, inoltre, non sarà solo riconosciuta ma anche controllata dalla Regione, per verificare se la sua operatività avviene nel rispetto dei criteri fissati dalla Regione stessa".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
ZAIA: "PARAMETRI UNIFORMI PER LE NUOVE RESTRIZIONI" - Il Presidente del Veneto si fa portavoce delle istanze delle Regioni. Intanto migliorano i dati sui ricoveri.

Secondo l'Agenzia per la Coesione Territoriale, i cittadini veneti hanno sborsat...

E' stata presentata a Padova in anteprima “Romea Strata”, l'iniziativa fortemente voluta nell'Anno del Giubileo e che coinvolge nel complesso cinque regioni italiane, 15 province, 159 comuni e 312...

Con la nuova legge di stabilità il Governo Renzi gioca d'azzardo sulla pelle dei cittadini, infatti ha finanziato il taglio della Tasi incremendando il debito,...

I Popolari per l'Italia hano fatto la loro scelta , appoggeranno il Sindaco scaligero Flavio Tosi candidato Presidente a...

Da domenica 22 a martedì 24 febbraio, torna in Prato della Valle la manifestazione enogastronomica ...

VENEZIA - Il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Balb...

VENEZIA - Le autostrade venete sono in tes...

VENEZIA  - "La notizia della probabile fusione tra due consorzi a...

VENEZIA, 25 NOV - "E' un risultato che premia l'eccellenza della Bien...