MALTEMPO: ALLARME COLDIRETTI PADOVA PER PRODOTTI IN CAMPO
news locale - 06/02/2012 13:17

PADOVA, 6 FEB - Minime in picchiata a Padova, con valori tra -8 e -9 gradi in tutta la provincia, e scatta l'allarme gelo per numerose coltivazioni che rischiano di essere "bruciate" dal brusco calo delle temperature. E' quanto afferma Coldiretti Padova. In campagna c'é preoccupazione per le coltivazioni invernali in campo aperto come radicchio, cavoli, verze, cicorie e tutti gli altri prodotti non protetti da serre o coperture. Problemi anche negli allevamenti di bovini. Il gelo infatti ghiaccia gli abbeveratoi e mette a rischio le mucche che devono dissetarsi. "Nelle stalle con le mucche da latte - spiega in una nota la Coldiretti - gli allevatori sono costretti a svuotare completamente le condutture degli abbeveratoi per evitare che gelino e si spacchino oppure devono lasciare sempre un filo d'acqua in modo che il passaggio costante scongiuri la formazione di ghiaccio. Le mucche adulte non soffrono tanto per il mentre i vitellini bisogna tenerli su paglia ben asciutta e al riparo dai venti. Meno problemi per i capannoni riscaldati e le serre ma in questo caso schizzano alle stelle i costi. Con queste temperature la quantità di gasolio impiegato nel riscaldamento aumenta esponenzialmente con un notevole aggravio dei costi in seguito all'aumento del prezzo del carburante in queste ultime settimane. Il gelo si trasforma così in un'ulteriore mazzata per le aziende agricole, alle prese con costi di produzione ormai a livelli insostenibili. In caso di nevicate, previste anche nel padovano nei prossimi giorni, gli agricoltori sono pronti a mettere a disposizione i trattori per spazzare le strade, anche nelle zone più isolate e in quelle più impervie dei Colli Euganei". Coldiretti ricorda la disponibilità degli imprenditori agricoli, compresi i contoterzisti con il loro parco macchine, in grado di intervenire individualmente o anche attraverso apposite convenzioni con le Amministrazioni pubbliche per garantire lo sgombero della neve dalle strade nelle campagne e nei piccoli comuni.

MALTEMPO: ALLARME COLDIRETTI PADOVA PER PRODOTTI IN CAMPO

PADOVA, 6 FEB - Minime in picchiata a Padova, con valori tra -8 e -9 gradi in tutta la provincia, e scatta l'allarme gelo per numerose coltivazioni che rischiano di essere "bruciate" dal brusco calo delle temperature. E' quanto afferma Coldiretti Padova. In campagna c'é preoccupazione per le coltivazioni invernali in campo aperto come radicchio, cavoli, verze, cicorie e tutti gli altri prodotti non protetti da serre o coperture. Problemi anche negli allevamenti di bovini. Il gelo infatti ghiaccia gli abbeveratoi e mette a rischio le mucche che devono dissetarsi. "Nelle stalle con le mucche da latte - spiega in una nota la Coldiretti - gli allevatori sono costretti a svuotare completamente le condutture degli abbeveratoi per evitare che gelino e si spacchino oppure devono lasciare sempre un filo d'acqua in modo che il passaggio costante scongiuri la formazione di ghiaccio. Le mucche adulte non soffrono tanto per il mentre i vitellini bisogna tenerli su paglia ben asciutta e al riparo dai venti. Meno problemi per i capannoni riscaldati e le serre ma in questo caso schizzano alle stelle i costi. Con queste temperature la quantità di gasolio impiegato nel riscaldamento aumenta esponenzialmente con un notevole aggravio dei costi in seguito all'aumento del prezzo del carburante in queste ultime settimane. Il gelo si trasforma così in un'ulteriore mazzata per le aziende agricole, alle prese con costi di produzione ormai a livelli insostenibili. In caso di nevicate, previste anche nel padovano nei prossimi giorni, gli agricoltori sono pronti a mettere a disposizione i trattori per spazzare le strade, anche nelle zone più isolate e in quelle più impervie dei Colli Euganei". Coldiretti ricorda la disponibilità degli imprenditori agricoli, compresi i contoterzisti con il loro parco macchine, in grado di intervenire individualmente o anche attraverso apposite convenzioni con le Amministrazioni pubbliche per garantire lo sgombero della neve dalle strade nelle campagne e nei piccoli comuni.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
DOPO LE POLEMICHE, MOSE SU PER TRE GIORNI - L'8 dicembre le previsioni, rivelatesi poi errate, non avevano fatto scattare il processo di innalzamento.

La Regione Veneto si impegna nella sicurezza idraulica dei bacini orientali stan...

LA PROVINCIA DI PADOVA SUBISCE IL CLIMA AVVERSO - Giorni e giorni di pioggia hanno ingrossato i fium...

L'AGRICOLTURA DELLA BASSA SOFFRE IL MALTEMPO - In questa primavera instabile ad essere minacciata non è soltanto la produzione di miele ma anche quella dei frumenti, che nella Bas...

MALTEMPO, VENETO IN GINOCCHIO. URGONO INTERVENTI Ieri il Vice Premier Salvini, oggi il ministro Toninelli in visita alle zone bellunesi mar...

TREGUA MALTEMPO MA SOLO FINO A GIOVEDI' Meteo in fase di miglioramento ma solo ...

AUTUNNO ALLE PORTE MA PER ORA TORNA IL SOLE - Ottobre è iniziato all'insegna dell'instabilità climatica ma la settimana dovrebbe continuare sotto il segno del bel tempo, con giornate di sole. Attenz...

MALTEMPO: ZAIA FIRMA LO STATO DI CRISI PER VERONA - Sono ore difficili per il veronese, messo a dura prova dalle alluvi...

ADDIO AL CILIEGIO DI 40 ANNI SCONFITTO DALLA BUFERA - Sono bastati pochi attimi ...

BUFERE D'ESTATE, LA LOTTA CONTINUA AL MALTEMPO - Un terribile fine settimana climatico per il Veneto ed in particolare Padova. Tre precipita...