ANIMALI:VENETO,OLTRE CENTO TRUFFATI PER I 'CANI DEL CAMERUN'
news locale - 08/02/2012 11:03

VERONA, 8 FEB - Centodue truffe portate a fine dall'inizio dell'anno per un totale di oltre 50.000 euro soffiati a un centinaio di persone residenti prevalentemente nelle province di Verona, Treviso e Rovigo, un altro centinaio di persone truffate solo parzialmente per altri 20.000 euro finiti nelle tasche dei truffatori. Sono complessivamente circa 200 le segnalazioni pervenute al servizio del telefono amico di AIDAA (Associazione italiana difesa animali ed ambiente) dall'inizio dell'anno ad oggi dal Veneto di persone che segnalavano di essere finite nella cosi detta truffa dei "cani del Camerun". Il sistema è sempre lo stesso: i truffati rispondono a inserzioni pubblicate su appositi siti web che promettono di regalare cuccioli di cani (ma anche gatti e pappagalli) di razza in cambio del solo pagamento del biglietto aereo per il trasporto del cane che, secondo gli inserzionisti, si trova in Camerun. Le persone attratte da questa possibilità cascano nel tranello e versano i soldi per "il biglietto", mediamente 150-200 euro. Ovviamente il cane non arriva, ma in compenso arrivano altre richieste di denaro che in alcuni casi arrivano fino a 4.000 euro. Le motivazioni delle ulteriori richieste sono le più fantasiose e vanno dalla mancanza di assicurazione, al cambio di destinazione dell'aereo a causa del maltempo (gli ultimi casi segnalavano cani terranova partiti dal Camerun finiti in Ucraina), alle spese per l'acquisto di cucce termiche ed altre scusanti. Ovviamente del cucciolo promesso (che non esiste) nemmeno l'ombra. Le richieste sono sempre più pressanti e accompagnate da telefonate e dall'invio di email suffragate da falsi documenti di trasporto o di richieste di copertura di false polizze assicurative. Alcune delle persone truffate hanno spedito attraverso il sistema di Money trasfert fino a 4.000 euro.

ANIMALI:VENETO,OLTRE CENTO TRUFFATI PER I 'CANI DEL CAMERUN'

VERONA, 8 FEB - Centodue truffe portate a fine dall'inizio dell'anno per un totale di oltre 50.000 euro soffiati a un centinaio di persone residenti prevalentemente nelle province di Verona, Treviso e Rovigo, un altro centinaio di persone truffate solo parzialmente per altri 20.000 euro finiti nelle tasche dei truffatori. Sono complessivamente circa 200 le segnalazioni pervenute al servizio del telefono amico di AIDAA (Associazione italiana difesa animali ed ambiente) dall'inizio dell'anno ad oggi dal Veneto di persone che segnalavano di essere finite nella cosi detta truffa dei "cani del Camerun". Il sistema è sempre lo stesso: i truffati rispondono a inserzioni pubblicate su appositi siti web che promettono di regalare cuccioli di cani (ma anche gatti e pappagalli) di razza in cambio del solo pagamento del biglietto aereo per il trasporto del cane che, secondo gli inserzionisti, si trova in Camerun. Le persone attratte da questa possibilità cascano nel tranello e versano i soldi per "il biglietto", mediamente 150-200 euro. Ovviamente il cane non arriva, ma in compenso arrivano altre richieste di denaro che in alcuni casi arrivano fino a 4.000 euro. Le motivazioni delle ulteriori richieste sono le più fantasiose e vanno dalla mancanza di assicurazione, al cambio di destinazione dell'aereo a causa del maltempo (gli ultimi casi segnalavano cani terranova partiti dal Camerun finiti in Ucraina), alle spese per l'acquisto di cucce termiche ed altre scusanti. Ovviamente del cucciolo promesso (che non esiste) nemmeno l'ombra. Le richieste sono sempre più pressanti e accompagnate da telefonate e dall'invio di email suffragate da falsi documenti di trasporto o di richieste di copertura di false polizze assicurative. Alcune delle persone truffate hanno spedito attraverso il sistema di Money trasfert fino a 4.000 euro.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che nel 2020, l'anno dell'inizio dell'emerge...

In Veneto il tumore colpisce più gli uomini che le donne ma negli ultimi anni le nuove diagnosi hanno registrato dei cali importanti. Sono questi alcuni dei dati che emergono dal Registro dei Tumori ...

VIRUS, IL DICEMBRE DEL VENETO RIMANE INSPIEGABILE - Prima una scalata vertiginosa ben al di sopra de...

MORTI SUL LAVORO, IL 40% A CAUSA DEL COVID ---- Drammatici i dati sulle morti bianche da gennaio a dicembre 2020 elaborati da Vega Engineering di Mestre. L’incremento è in parte...

SALDI AL VIA IN VENETO: OSSIGENO PER I NEGOZIANTI-----Primo giorno di saldi per il Veneto. Grandi le aspettative che potrebbero essere confe...

TAMPONI IN FARMACIA: ADESIONI IN CRESCITA-----Sempre più farmacie del territorio, hanno aderito in questi giorni all’accordo con la Regione del Veneto per la realizzazione in fo...

COMINCIANO I SALDI IN VENETO----Inversione di marcia per il mondo dello shopping. La categoria si interroga sul saldo, come tipologia di ven...

L'AGRICOLTURA RISENTE DEGLI EFFETTI DELLA PANDEMIA - L'agricoltura in Veneto è stata penalizzata dalle restrizioni dovute al Covid, ma è sopravissuta grazie ai 148 milioni di euro di contributi. Ne...

STUDENTI IN PROTESTA PER IL MANCATO RIENTRO IN AULA - Numerose sono state le proteste che gli studen...

TUTTE LE NUOVE RESTRIZIONI FINO AL 15 GENNAIO - Nella notte il Governo ha varato il decreto legge con tutte le nuove norme da qui a metà gennaio: ecco cosa si poterà fare e cosa ...