FISCO: SCOPERTA FRODE MILIONARIA NEL VERONESE, NOVE DENUNCE
news locale - 29/02/2012 11:23

VERONA, 29 FEB - Una frode milionaria nel settore del commercio all'ingrosso, attraverso l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Verona. A finire nel mirino degli investigatori un imprenditore calabrese residente a Belfiore (Verona). Attraverso l'inserimento in contabilità di fatture per trasporti di materiale mai avvenuti, l'uomo si era procurato un notevole credito Iva nei confronti dell'Erario. Avvalendosi della cosiddetta compensazione di tipo "orizzontale" l'imprenditore aveva evitato il versamento di tributi proprio in ragione del presunto credito vantato con lo Stato. La frode non è però sfuggita ai controlli dei finanzieri della Tenenza di Soave, i quali, dopo quasi un anno di indagini, hanno fatto emergere circa 17 milioni di euro sottratti all'imposizione diretta, un evasione di Iva di 3,5 milioni e indebite compensazioni per più di mezzo milione. L'amministratore della società, il consulente fiscale ed altre sette persone sono stati denunciati.

FISCO: SCOPERTA FRODE MILIONARIA NEL VERONESE, NOVE DENUNCE

VERONA, 29 FEB - Una frode milionaria nel settore del commercio all'ingrosso, attraverso l'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Verona. A finire nel mirino degli investigatori un imprenditore calabrese residente a Belfiore (Verona). Attraverso l'inserimento in contabilità di fatture per trasporti di materiale mai avvenuti, l'uomo si era procurato un notevole credito Iva nei confronti dell'Erario. Avvalendosi della cosiddetta compensazione di tipo "orizzontale" l'imprenditore aveva evitato il versamento di tributi proprio in ragione del presunto credito vantato con lo Stato. La frode non è però sfuggita ai controlli dei finanzieri della Tenenza di Soave, i quali, dopo quasi un anno di indagini, hanno fatto emergere circa 17 milioni di euro sottratti all'imposizione diretta, un evasione di Iva di 3,5 milioni e indebite compensazioni per più di mezzo milione. L'amministratore della società, il consulente fiscale ed altre sette persone sono stati denunciati.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
ASCOM, CHIUSE ATTIVITA' PER IL PUGNO DURO DEL FISCO - "Per un pugno di euro, ris...

SCONTRINO ELETTRONICO OBBLIGATORIO DAL 1 GENNAIO - Esteso anche agli esercenti che fatturano meno di 400.000 euro annui l'obbligo di munirsi di registratori di ...

CONFAPI: PADOVA VERSA PIÙ TASSE DELL'INTERA UMBRIA. Suscitano impressione, i da...

Verona | Aumentano i contribuenti stranieri nel Nord Est. Il Veneto si posiziona...

Maxi cartella per Cariparo arrivata a fine dicembre dopo i controlli effettuati dalla Guardia di Finanza. Riguarda i gu...

Cambiano le cose in Svizzera, rientrano i soldi in "nero", quelli non dichiarati al Fisco, che in passato gli spallieri italiani hanno ben nascosto in conti elv...

  Parliamo di tasse - Tv7 con Voi del 12/2/14    A Tv7 con Voi, affronteremo lo sc...

PADOVA - "L'Italia è un paese dove la civiltà non esiste più, dove...

VENEZIA, 15 NOV - Lo scatto dell'aliquota Iva il primo ottobre scorso ha gelato la ripres...

VENEZIA, 4 NOV - "Mentre il meridione vien...