UNABOMBER: LAMIERINO, CASSAZIONE ANNULLA CONDANNA A POLIZIOTTO
news locale - 08/03/2012 11:19

VENEZIA, 8 MAR - Sarà rifatto il processo a carico di Ezio Zernar, il sovrintendente di Polizia condannato a due anni per la manomissione di un lamierino, componente di un ordigno inesploso attribuito a Unabomber. La Cassazione ha annullato la sentenza di secondo grado. L'intervento sul reperto, secondo l'ipotesi accusatoria, sarebbe stato funzionale a dare una svolta nel 2006 alle indagini nei confronti di Elvo Zornitta, l'ingegnere di Azzano Decimo (Pordenone) all'epoca indagato nell'inchiesta sul misterioso bombarolo autore di una serie di attentati compiuti a cavallo tra Veneto e Friuli. L'inchiesta su Zornitta è stata archiviata dalla Procura di Trieste. Nell'appello del novembre 2010, come riporta oggi La Nuova Venezia, i giudici avevano confermato la condanna inflitta in primo grado. La Cassazione ha accolto ora il ricorso presentato dal difensore di Zernar, l'avvocato Emanuele Fragasso. Il poliziotto dovrà essere processato di nuovo dalla Corte d'Assise di Venezia da giudici diversi da quelli che hanno firmato la sentenza di secondo grado. La manomissione del lamierino sarebbe avvenuta con una forbice sequestrata a casa di Zornitta. In appello l'avv. Fragasso aveva sottolineato nell'arringa finale la mancanza di una prova della modifica intenzionale del reperto e del fatto che a farla sia stato Zernar.

UNABOMBER: LAMIERINO, CASSAZIONE ANNULLA CONDANNA A POLIZIOTTO

VENEZIA, 8 MAR - Sarà rifatto il processo a carico di Ezio Zernar, il sovrintendente di Polizia condannato a due anni per la manomissione di un lamierino, componente di un ordigno inesploso attribuito a Unabomber. La Cassazione ha annullato la sentenza di secondo grado. L'intervento sul reperto, secondo l'ipotesi accusatoria, sarebbe stato funzionale a dare una svolta nel 2006 alle indagini nei confronti di Elvo Zornitta, l'ingegnere di Azzano Decimo (Pordenone) all'epoca indagato nell'inchiesta sul misterioso bombarolo autore di una serie di attentati compiuti a cavallo tra Veneto e Friuli. L'inchiesta su Zornitta è stata archiviata dalla Procura di Trieste. Nell'appello del novembre 2010, come riporta oggi La Nuova Venezia, i giudici avevano confermato la condanna inflitta in primo grado. La Cassazione ha accolto ora il ricorso presentato dal difensore di Zernar, l'avvocato Emanuele Fragasso. Il poliziotto dovrà essere processato di nuovo dalla Corte d'Assise di Venezia da giudici diversi da quelli che hanno firmato la sentenza di secondo grado. La manomissione del lamierino sarebbe avvenuta con una forbice sequestrata a casa di Zornitta. In appello l'avv. Fragasso aveva sottolineato nell'arringa finale la mancanza di una prova della modifica intenzionale del reperto e del fatto che a farla sia stato Zernar.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
VENEZIA, 23 MAG - Elvo Zornitta, prosciolto dall'accusa di essere Unabomber, il bombarolo del nordest, "é una persona distrutta che non s...

VENEZIA, 23 MAG - E' stata rinviata al 30 maggio l'udienza in Corte d'appello a Venezia del processo a carico di Ezio Zernar, l'agente di polizia accusato di una presunta manomissione di un lamierin...

VENEZIA, 2 MAG - E' stata rinviata al 23 maggio l'udienza in corte d'appello d...