FISCO: INCHIESTA GDF SU FALSI BIO, SOTTRATTI A TASSE 35MLN
news locale - 23/03/2012 11:04

VERONA 23 MAR - Circa 35 milioni di euro indebitamente sottratti a tassazione e una frode all'Iva per oltre due milioni di euro: lo ha accertato la Guardia di Finanza di Verona nei confronti di una delle società coinvolte lo scorso anno nell'operazione "Gatto con gli Stivali". Si trattava di un sistema di frode finalizzato all'immissione sul mercato di prodotti agricoli che biologici non erano mai stati. Le imprese coinvolte negli accertamenti - ad oggi oltre 40 -, tutte operanti nel settore della produzione e commercializzazione di cereali e frutta fresca, erano operanti in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Puglia e Sardegna. La Guardia di Finanza di Verona ha concluso ora la verifica fiscale avviata nei confronti di una delle società, il cui ex amministratore ed il socio di minoranza erano stati arrestati il 6 dicembre scorso ed attualmente sono agli arresti domiciliari. Nel corso degli ultimi anni l'azienda, che ha sede a San Pietro di Legnago (Verona), aveva aumentato in maniera esponenziale sia il valore della produzione, sia i relativi costi, senza una plausibile ragione. A suo tempo le Fiamme Gialle di Verona avevano avviato l'indagine e dopo aver individuato lotti di merce falsamente biologica in tutta Italia, attraverso i canali internazionali di polizia degli specialisti del II Reparto del Comando Generale della Guardia di Finanza, avevano operato anche sull'estero congiuntamente ad Europol, l'Agenzia europea delle forze di polizia. Con l'accusa di associazione a delinquere furono arrestate sette persone imputate anche a vario titolo di frode in commercio e reati fiscali, di dichiarazione fraudolenta ed emissione ed utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti.

FISCO: INCHIESTA GDF SU FALSI BIO, SOTTRATTI A TASSE 35MLN

VERONA 23 MAR - Circa 35 milioni di euro indebitamente sottratti a tassazione e una frode all'Iva per oltre due milioni di euro: lo ha accertato la Guardia di Finanza di Verona nei confronti di una delle società coinvolte lo scorso anno nell'operazione "Gatto con gli Stivali". Si trattava di un sistema di frode finalizzato all'immissione sul mercato di prodotti agricoli che biologici non erano mai stati. Le imprese coinvolte negli accertamenti - ad oggi oltre 40 -, tutte operanti nel settore della produzione e commercializzazione di cereali e frutta fresca, erano operanti in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Puglia e Sardegna. La Guardia di Finanza di Verona ha concluso ora la verifica fiscale avviata nei confronti di una delle società, il cui ex amministratore ed il socio di minoranza erano stati arrestati il 6 dicembre scorso ed attualmente sono agli arresti domiciliari. Nel corso degli ultimi anni l'azienda, che ha sede a San Pietro di Legnago (Verona), aveva aumentato in maniera esponenziale sia il valore della produzione, sia i relativi costi, senza una plausibile ragione. A suo tempo le Fiamme Gialle di Verona avevano avviato l'indagine e dopo aver individuato lotti di merce falsamente biologica in tutta Italia, attraverso i canali internazionali di polizia degli specialisti del II Reparto del Comando Generale della Guardia di Finanza, avevano operato anche sull'estero congiuntamente ad Europol, l'Agenzia europea delle forze di polizia. Con l'accusa di associazione a delinquere furono arrestate sette persone imputate anche a vario titolo di frode in commercio e reati fiscali, di dichiarazione fraudolenta ed emissione ed utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
ASCOM, CHIUSE ATTIVITA' PER IL PUGNO DURO DEL FISCO - "Per un pugno di euro, ris...

SCONTRINO ELETTRONICO OBBLIGATORIO DAL 1 GENNAIO - Esteso anche agli esercenti che fatturano meno di 400.000 euro annui ...

CONFAPI: PADOVA VERSA PIÙ TASSE DELL'INTERA UMBRIA. Suscitano impressione, i da...

Verona | Aumentano i contribuenti stranieri nel Nord Est. Il Veneto si posiziona infatti al secondo posto in Italia per numero di contribuen...

Maxi cartella per Cariparo arrivata a fine dicembre dopo i controlli effettuati dalla Guardia di Finanza. Riguarda i guadagni realizzati ne...

Cambiano le cose in Svizzera, rientrano i soldi in "nero", quelli non dichiarati...

  Parliamo di tasse - Tv7 con Voi del 12/2/14    A Tv7 con Voi, affronteremo lo scottante tema delle tasse. Molte le difficoltà che stanno attraversando le famig...

PADOVA - "L'Italia è un paese dove la civiltà non esiste più, dove...

VENEZIA, 15 NOV - Lo scatto dell'aliquota Iva il primo ottobre scorso ha gelato la ripresa. Ne è convinto il direttore Ufficio s...

VENEZIA, 4 NOV - "Mentre il meridione viene ampiamente sussidiato con fondi a pioggia, frutto della ra...