CALCIO: VERONA; LANCIO' RAZZI A TIFOSI VICENZA, IDENTIFICATO
news locale - 27/03/2012 13:12

VERONA, 27 MAR - E' stato identificato dalla polizia di Verona l'ultrà scaligero che nel corso del derby con il Vicenza allo stadio Bentegodi del 17 marzo lanciò due razzi verso la tifoseria vicentina. Si tratta di un uomo di 44 anni. L'episodio è avvenuto quando gli addetti alla sicurezza veronesi, non riuscendo ad arginare all'interno dell'impianto lo scontro tra le tifoserie, fecero entrare gli agenti. Mentre i due gruppi si scambiavano reciproche offese, un ultrà scaligero sparò verso la Curva Nord dov'erano i vicentini due razzi luminosi i quali, dopo una parabola di circa 30 metri, terminarono il loro tragitto proprio dove si trovavano gli avversari senza causare conseguenze. Esigenze prioritarie di ordine e sicurezza pubblica non consentirono l'immediata ricerca del responsabile, anche se il fatto destò notevole clamore, tanto che la stessa Lega Calcio ha inflitto una pesante multa al Verona. Tuttavia l'attività investigativa si è messa in moto subito: partendo da un residuo della carica di lancio del razzo, rinvenuto sugli spalti da uno steward a fine gara, la Digos veronese è giunta ad un uomo di 44 anni, conosciuto per precedenti fatti di violenza in occasione di una partita di calcio giocata dal Verona fuori casa. La Digos ha perquisito la sua abitazione, trovando altri riscontri di prova: i razzi erano stati sparati con una 'penna-pistola' del tipo di quelle usate per le segnalazioni nautiche, acquistata via internet su un sito inglese pagando con carta di credito. Il tifoso scaligero ha subito ammesso le proprie colpe ed è stato denunciato per "possesso di artifizi pirotecnici e lancio di materiale pericoloso in occasioni di manifestazioni sportive" La sua posizione è ora al vaglio della Procura della Repubblica. A carico dell'ultrà, infine, il Questore di Verona sta emettendo un nuovo provvedimento di divieto di accesso allo stadio per i prossimi anni.

CALCIO: VERONA; LANCIO' RAZZI A TIFOSI VICENZA, IDENTIFICATO

VERONA, 27 MAR - E' stato identificato dalla polizia di Verona l'ultrà scaligero che nel corso del derby con il Vicenza allo stadio Bentegodi del 17 marzo lanciò due razzi verso la tifoseria vicentina. Si tratta di un uomo di 44 anni. L'episodio è avvenuto quando gli addetti alla sicurezza veronesi, non riuscendo ad arginare all'interno dell'impianto lo scontro tra le tifoserie, fecero entrare gli agenti. Mentre i due gruppi si scambiavano reciproche offese, un ultrà scaligero sparò verso la Curva Nord dov'erano i vicentini due razzi luminosi i quali, dopo una parabola di circa 30 metri, terminarono il loro tragitto proprio dove si trovavano gli avversari senza causare conseguenze. Esigenze prioritarie di ordine e sicurezza pubblica non consentirono l'immediata ricerca del responsabile, anche se il fatto destò notevole clamore, tanto che la stessa Lega Calcio ha inflitto una pesante multa al Verona. Tuttavia l'attività investigativa si è messa in moto subito: partendo da un residuo della carica di lancio del razzo, rinvenuto sugli spalti da uno steward a fine gara, la Digos veronese è giunta ad un uomo di 44 anni, conosciuto per precedenti fatti di violenza in occasione di una partita di calcio giocata dal Verona fuori casa. La Digos ha perquisito la sua abitazione, trovando altri riscontri di prova: i razzi erano stati sparati con una 'penna-pistola' del tipo di quelle usate per le segnalazioni nautiche, acquistata via internet su un sito inglese pagando con carta di credito. Il tifoso scaligero ha subito ammesso le proprie colpe ed è stato denunciato per "possesso di artifizi pirotecnici e lancio di materiale pericoloso in occasioni di manifestazioni sportive" La sua posizione è ora al vaglio della Procura della Repubblica. A carico dell'ultrà, infine, il Questore di Verona sta emettendo un nuovo provvedimento di divieto di accesso allo stadio per i prossimi anni.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
PRONTO RISCATTO PER IL PADOVA, TRIS AL MATELICA  - La squadra di Mandorlini cancella lo 0-3 di Peru...

MANDORLINI: "VOGLIAMO DARE IL MASSIMO" - Alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Frosinone il tecnico biancoscudato ha presentato la gara tornando an...

IL FUTURO DEL CALCIO A PRIMUS INTER PARES. Puntata interamente dedicata alle con...

IL FUTURO DEL CALCIO A PRIMUS INTER PARES. Puntata interamente dedicata alle conseguenze del coronavirus nel mondo del calcio, quella andata...

CORONAVIRUS: IMPENNATA DI NUOVI CASI A VERONA. Sono 10.647 i #casi attualmente positivi di #Coronavi...

INFLAZIONE, A VERONA LA PIU' ALTA DEL VENETO - Sale il costo della vita in Venet...

SERATA AMARA A CITTADELLA, SFUMA SOGNO PROMOZIONE - La città murata si è riunita in piazza Pierobon per seguire l'impresa della propria squadra contro il Verona ma la festa promozione tanto sperata ...

CONGRESSO DELLE FAMIGLIE AL VIA, ATTENZIONE MASSIMA - Il congresso di Verona è iniziato, pur tra mi...

CIM, UN TIROCINIO PER RINASCERE  Siglato stamattina a Palazzo Barbieri il protocollo d'intesa tra Comune, Cim (Comitato per l'inserimento d...

Canale: TV7 Triveneta Dalle 14:30 in diretta nel weekend Tuttincampo la trasmissione sportiva di TV7. - calcio di serie A, Serie B, Lega Pr...