TURISMO: CISET, ITALIANI SEMPRE PIU' GIRAMONDO E HI-TEC
news locale - 17/04/2012 11:37

VENEZIA, 17 APR - Turisti sempre più nomadi e giramondo, hi-tech e low cost. E' l'immagine del viaggiatore che esce dallo studio su come è cambiato il turismo in Italia negli ultimi vent'anni presentato in occasione del Rapporto annuale sull'Italia e il turismo internazionale del Ciset, il centro internazionale di studi turistici fondato da Università Cà Foscari, TCI e Regione Veneto. Gli utenti italiani sul web sono ormai trenta milioni, metà della popolazione, l'80 per cento dei quali prenota on line la propria vacanza, sceglie destinazioni estere via aereo con voli low cost (la quota di mercato dei vettori nel 2011 è già pari al 39 per cento del traffico nazionale totale e del 43 per cento del traffico internazionale), riducendo però la durata del soggiorno. I viaggi brevi, al di sotto delle tre notti, sono infatti passati dal 31 per cento del 1990 al 47 per cento del 2010, con una crescita di appena due punti percentuali (dal 45 al 47,5 per cento) in vent'anni dei viaggi al di sopra delle quattro notti. Lo studio si conclude con le previsioni per il biennio 2012-13, per il quale si ipotizza che le performance dell'economia italiana saranno sostenute dal turismo internazionale. La propensione media alla spesa sarà garantita dalle fasce a reddito medio alto (a fronte di una contrazione dei consumi delle fasce medio-basse), vi sarà l'espansione del turismo intercontinentale e un recupero anche del mercato nordamericano. Le variazioni negli arrivi mondiali in Italia sono previste al 2,5 per cento per il 2012 e al 3 per cento per il 2013.

TURISMO: CISET, ITALIANI SEMPRE PIU' GIRAMONDO E HI-TEC

VENEZIA, 17 APR - Turisti sempre più nomadi e giramondo, hi-tech e low cost. E' l'immagine del viaggiatore che esce dallo studio su come è cambiato il turismo in Italia negli ultimi vent'anni presentato in occasione del Rapporto annuale sull'Italia e il turismo internazionale del Ciset, il centro internazionale di studi turistici fondato da Università Cà Foscari, TCI e Regione Veneto. Gli utenti italiani sul web sono ormai trenta milioni, metà della popolazione, l'80 per cento dei quali prenota on line la propria vacanza, sceglie destinazioni estere via aereo con voli low cost (la quota di mercato dei vettori nel 2011 è già pari al 39 per cento del traffico nazionale totale e del 43 per cento del traffico internazionale), riducendo però la durata del soggiorno. I viaggi brevi, al di sotto delle tre notti, sono infatti passati dal 31 per cento del 1990 al 47 per cento del 2010, con una crescita di appena due punti percentuali (dal 45 al 47,5 per cento) in vent'anni dei viaggi al di sopra delle quattro notti. Lo studio si conclude con le previsioni per il biennio 2012-13, per il quale si ipotizza che le performance dell'economia italiana saranno sostenute dal turismo internazionale. La propensione media alla spesa sarà garantita dalle fasce a reddito medio alto (a fronte di una contrazione dei consumi delle fasce medio-basse), vi sarà l'espansione del turismo intercontinentale e un recupero anche del mercato nordamericano. Le variazioni negli arrivi mondiali in Italia sono previste al 2,5 per cento per il 2012 e al 3 per cento per il 2013.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
COMMERCIO: TUTTO FERMO A CITTADELLA----Cittadella è come una fotografia. Tutto è fermo, tutto si è bloccato per colpa dalla pandemia. Epp...

IL COVID COLPISCE IL TURISMO TERMALE - La pandemia da Covid ha colpito il turismo termale in Veneto, nel corso del 2020 infatti ben 8 ospiti su 10 non sono arri...

3 MILIONI E MEZZO PER RILANCIARE IL TURISMO - La Giunta Regionale del Veneto ha deciso di incrementare di 3,6 milioni di euro i contributi destinati alle piccole e medie imprese del settore turistico....

IL COMMERCIO AD ABANO SENZA TURISTI E' CRITICO - E’ una voce unanime quella de...

TURISMO: NESSUNA CERTEZZA PER LA RIPARTENZA. Se è vero che per l'economia del paese il turismo è uno dei settori trainanti, è altrettanto vero che attualment...

FONDI IN ARRIVO PER LO SVILUPPO DI SAN MARTINO  ---- Compito di ogni Amministrazione, quello di fare il possibile per incentivare la cresci...

BOOM TURISTICO AD AGOSTO, + 9% SUL 2018 - Dopo una partenza di stagione molto incerta, per il Veneto è iniziato un agosto positivo per il t...

PADOVA TURISTICA, COSA SI PREVEDE PER L'ESTATE - Si è aperta una nuova stagione turistica per la Città del Santo, che potrebbe, però, essere diversa dalle scorse estati. In agosto si attendono sopr...

TURISTI IN ARRIVO, LA PADOVA NATALIZIA È RICHIESTA - Dicembre sarà un mese sod...

Si è tenuto oggi al Terminal Passeggeri della Stazione Marittima di Venezia, l'incontro di presentazione delle linee guida del Piano Strate...