COLLEGA DONNA SU SITO HARD PER VENDETTA,DENUNCIATO DIRIGENTE
news locale - 24/04/2012 12:22

TREVISO, 24 APR - La gelosia per i successi professionali di una collega cinquantenne più brava di lui ha spinto il dirigente di una azienda trevigiana a vendicarsi della donna, creando un sito internet in cui la malcapitata, di cui veniva indicato il cellulare, offriva prestazioni sessuali. L'uomo è stato denunciato dai Carabinieri di Treviso. A far scattare la ripicca era stato un litigio sul luogo di lavoro: il dirigente, poco più giovane della vittima, non aveva accettato che un progetto della collega parigrado fosse stato accolto dall'azienda, che ha sede nel montebellunese, a scapito del suo. Da qui la feroce vendetta. L'uomo ha inserito in un sito internet di annunci gratuiti 'particolari' il messaggio: "In Montebelluna 50enne italiana giovanile. Offro compagnia per riempire i miei spazi liberi. Massima riservatezza". In tutto condito con il nome della dirigente e il suo cellulare. Da quel momento la vittima ha iniziato ad essere tempestata da telefonate di aspiranti accompagnatori. Si è rivolta ai Carabinieri che dopo lunghe indagini sono risaliti al collega, che ha ammesso i fatti.

COLLEGA DONNA SU SITO HARD PER VENDETTA,DENUNCIATO DIRIGENTE

TREVISO, 24 APR - La gelosia per i successi professionali di una collega cinquantenne più brava di lui ha spinto il dirigente di una azienda trevigiana a vendicarsi della donna, creando un sito internet in cui la malcapitata, di cui veniva indicato il cellulare, offriva prestazioni sessuali. L'uomo è stato denunciato dai Carabinieri di Treviso. A far scattare la ripicca era stato un litigio sul luogo di lavoro: il dirigente, poco più giovane della vittima, non aveva accettato che un progetto della collega parigrado fosse stato accolto dall'azienda, che ha sede nel montebellunese, a scapito del suo. Da qui la feroce vendetta. L'uomo ha inserito in un sito internet di annunci gratuiti 'particolari' il messaggio: "In Montebelluna 50enne italiana giovanile. Offro compagnia per riempire i miei spazi liberi. Massima riservatezza". In tutto condito con il nome della dirigente e il suo cellulare. Da quel momento la vittima ha iniziato ad essere tempestata da telefonate di aspiranti accompagnatori. Si è rivolta ai Carabinieri che dopo lunghe indagini sono risaliti al collega, che ha ammesso i fatti.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy