FISCO: IMU; VALLE DI CADORE, SIAMO SOLO ESATTORI DELLO STATO
news locale - 18/05/2012 11:33

VALLE DI CADORE (BELLUNO), 18 MAG - Parte da Valle di Cadore un invito a tutti i Sindaci del Veneto, e non solo, a una "ribellione civile" contro l'Imu. E' stato infatti approvato, senza voti contrari, un emendamento, proposto dal capogruppo di maggioranza in Comune e vicepresidente del Consiglio regionale Matteo Toscani, che impone all'Ufficio Tributi di specificare in tutti i modelli di pagamento, con grande evidenza, che "la presente Imposta Municipale è tale solo nel nome in quanto, per parte rilevante della stessa, il Comune è soltanto esattore per conto dello Stato" Nella seduta di ieri l'assemblea comunale era infatti chiamata ad approvare, tra le altre cose, anche la delibera che stabilisce le aliquote Imu. "L'occasione - spiega Toscani - è stata propizia per dare il via a una protesta a costo zero, civile, democratica, legale, ma nel contempo forte e incisiva". "La trasformazione dell'imposta comunale sugli immobili (Ici) nell'imposta municipale (Imu) - aggiunge Matteo Toscani - é una vera porcata da parte dello Stato. Si obbligano infatti i Comuni all'impopolarità derivata dalla riscossione di una gabella assai gravosa per le famiglie, soprattutto in un momento di grande e diffusa difficoltà economica. In realtà buona parte dei proventi finisce nelle fameliche casse dello Stato. Ho ritenuto perciò doveroso informare i cittadini che, in questa vicenda, i Comuni sono involontari protagonisti, meri esattori per conto di Roma". "I sindaci - afferma ancora Toscani - si sporcano le mani, mentre il governo centrale continua a pretendere dal territorio risorse per tentare di riempire un pozzo senza fondo. E' come pretendere di riempire d'acqua un cesto di vimini". "L'emendamento non è una provocazione ed anzi spero che possa trovare diffusa condivisione, per far comprendere ai professori che ci governano che la pazienza è finita".

FISCO: IMU; VALLE DI CADORE, SIAMO SOLO ESATTORI DELLO STATO

VALLE DI CADORE (BELLUNO), 18 MAG - Parte da Valle di Cadore un invito a tutti i Sindaci del Veneto, e non solo, a una "ribellione civile" contro l'Imu. E' stato infatti approvato, senza voti contrari, un emendamento, proposto dal capogruppo di maggioranza in Comune e vicepresidente del Consiglio regionale Matteo Toscani, che impone all'Ufficio Tributi di specificare in tutti i modelli di pagamento, con grande evidenza, che "la presente Imposta Municipale è tale solo nel nome in quanto, per parte rilevante della stessa, il Comune è soltanto esattore per conto dello Stato" Nella seduta di ieri l'assemblea comunale era infatti chiamata ad approvare, tra le altre cose, anche la delibera che stabilisce le aliquote Imu. "L'occasione - spiega Toscani - è stata propizia per dare il via a una protesta a costo zero, civile, democratica, legale, ma nel contempo forte e incisiva". "La trasformazione dell'imposta comunale sugli immobili (Ici) nell'imposta municipale (Imu) - aggiunge Matteo Toscani - é una vera porcata da parte dello Stato. Si obbligano infatti i Comuni all'impopolarità derivata dalla riscossione di una gabella assai gravosa per le famiglie, soprattutto in un momento di grande e diffusa difficoltà economica. In realtà buona parte dei proventi finisce nelle fameliche casse dello Stato. Ho ritenuto perciò doveroso informare i cittadini che, in questa vicenda, i Comuni sono involontari protagonisti, meri esattori per conto di Roma". "I sindaci - afferma ancora Toscani - si sporcano le mani, mentre il governo centrale continua a pretendere dal territorio risorse per tentare di riempire un pozzo senza fondo. E' come pretendere di riempire d'acqua un cesto di vimini". "L'emendamento non è una provocazione ed anzi spero che possa trovare diffusa condivisione, per far comprendere ai professori che ci governano che la pazienza è finita".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
16 GIUGNO: APPUNTAMENTO CON LE SCADENZE FISCALI.  Scatta domani l'appuntamento con le scadenze fiscali per il mese di ...

ASCOM, CHIUSE ATTIVITA' PER IL PUGNO DURO DEL FISCO - "Per un pugno di euro, rischiamo di mandare al macero la cultura commerciale di un intero Paese". A sottol...

SCONTRINO ELETTRONICO OBBLIGATORIO DAL 1 GENNAIO - Esteso anche agli esercenti c...

IMU E TASI, 32 MILIARDI DEL PRIMO TAX DAY DELL'ANNO - Lunedì nero per i contribuenti italiani, chiamati a corrispondere l'acconto di IMU e TASI. La pressione fiscale colpisce soprattutto piccole azie...

CONFAPI: PADOVA VERSA PIÙ TASSE DELL'INTERA UMBRIA. Suscitano impressione, i dati elaborati da Confapi Padova sulle entrate tributarie incassate dallo Stato. Nel 2015 la provincia di Padova ha versat...

Verona | Aumentano i contribuenti stranieri nel Nord Est. Il Veneto si posiziona infatti al secondo posto in Italia per numero di contribuenti stranieri. Tra le venete, Treviso sul podio, seguita da V...

Padova-"E' il solito caos" , dice Nicola Ramundo Presidente Osservatorio Cittadino Contribuente  , commentando la situazione di chi in questo periodo ha conteggiato le tasse da versare ai molti cont...

Padova- La CNA pubblica uno studio sulla tassazione IMU TASI che il 16 giugno impegnerà dal semplice cittadino all'imp...

Padova - La CNA Confederazione Nazionale dell'Artigianato e Piccola Impresa è fortemente preoccupata per l'importante gettito di tasse in scadenza il 16 giugno. Tasi e Imu su ca...

Abbassare l'odiata tassa sulla casa per chi presta la propria abitazione sfitta ...