VICENTINA ARRESTATA DA MOBILE VERONA PER FURTO CARTA CREDITO
news locale - 18/05/2012 11:30

VERONA, 18 MAG - Una donna di Altavilla Vicentina (Vicenza), già nota alle forze dell'ordine è stata arrestata questa mattina dagli agenti della Squadra Mobile di Verona con l'accusa di ricettazione e utilizzo fraudolento di carte di credito. Secondo l'accusa la donna avrebbe sottratto il 18 dicembre 2010 una carta di credito prepagata, un bancomat e 80 euro in contanti ad una paziente ricoverata nel reparto di ginecologia dell'ospedale di Desenzano del Garda (Brescia), mentre si trovava in sala travaglio. La derubata aveva ricevuto quindi sul proprio cellulare due sms-alert che segnalavano l'utilizzo della carta di credito in un'oreficeria di Lonato (Brescia) per un importo complessivo di circa 2000 euro. Un terzo tentativo di utilizzare il titolo di credito in un centro Comet di Verona veniva però vanificato da una cassiera che aveva bloccato la carta avvertendo la polizia. In quell'occasione la vicentina si era data alla fuga ma era stata ripresa dalle telecamere del negozio. Per gli agenti non è stato difficile risalire alla malvivente già nota per episodi analoghi. Su provvedimento del gip di Brescia Enrico Ceravone su richiesta del pm Sandro Raimondi la donna è stata arrestata questa mattina nella sua casa e rinchiusa nella casa circondariale di Verona Montorio.

VICENTINA ARRESTATA DA MOBILE VERONA PER FURTO CARTA CREDITO

VERONA, 18 MAG - Una donna di Altavilla Vicentina (Vicenza), già nota alle forze dell'ordine è stata arrestata questa mattina dagli agenti della Squadra Mobile di Verona con l'accusa di ricettazione e utilizzo fraudolento di carte di credito. Secondo l'accusa la donna avrebbe sottratto il 18 dicembre 2010 una carta di credito prepagata, un bancomat e 80 euro in contanti ad una paziente ricoverata nel reparto di ginecologia dell'ospedale di Desenzano del Garda (Brescia), mentre si trovava in sala travaglio. La derubata aveva ricevuto quindi sul proprio cellulare due sms-alert che segnalavano l'utilizzo della carta di credito in un'oreficeria di Lonato (Brescia) per un importo complessivo di circa 2000 euro. Un terzo tentativo di utilizzare il titolo di credito in un centro Comet di Verona veniva però vanificato da una cassiera che aveva bloccato la carta avvertendo la polizia. In quell'occasione la vicentina si era data alla fuga ma era stata ripresa dalle telecamere del negozio. Per gli agenti non è stato difficile risalire alla malvivente già nota per episodi analoghi. Su provvedimento del gip di Brescia Enrico Ceravone su richiesta del pm Sandro Raimondi la donna è stata arrestata questa mattina nella sua casa e rinchiusa nella casa circondariale di Verona Montorio.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy