TURISMO:TAVOLO VENETO SINERGIE,AL CENTRO QUALITA' TERRITORIO
news locale - 23/05/2012 12:11

VENEZIA, 23 MAG - Le azioni per il territorio sono state al centro della seconda riunione del tavolo veneto delle sinergie nel settore turistico, presieduto dall'assessore Marino Finozzi e che ha visto a confronto gli esponenti del sistema regionale dell'accoglienza con il vicepresidente della Giunta e assessore all'urbanistica e alla cultura Marino Zorzato. Nell'economia dell'ospitalità - è stato concordemente riconosciuto - la qualità del territorio è un fattore sostanziale: un elemento di valore aggiunto quando è bello, una minusvalenza quando il paesaggio risulta incoerente. Del resto - informa una nota -, da un'indagine condotta tra i turisti che scelgono il Veneto come meta, i principali "clienti" stranieri per il Veneto, i tedeschi (che registrano oltre un quinto di tutte le presenze nella regione e quasi il 36 per cento di quelle estere), avevano segnalato ancora un paio d'anni fa l'importanza di paesaggio e territorio Occorre dunque più attenzione all'urbanistica, a fronte di una edificazione che negli ultimi decenni è stata decisamente disordinata e invasiva. Nello stesso tempo c'é ancora troppa burocrazia, spesso diversamente interpretata dalle amministrazioni locali, rispetto alle esigenze delle imprese turistiche, per le quali il problema non è aggiungere camere (in Veneto ce n'é che bastano e avanzano) ma qualità e servizi. Secondo gli operatori, vanno date risposte anzitutto ai problemi generali dell'ambiente, del paesaggio e della salubrità del territorio. Dal punto di vista più strettamente urbanistico, occorrono invece semplificazioni amministrative per gli investimenti sulle strutture ricettive, che si collocano in un segmento economico che nessuno può portarci via o trasferire all'estero. In proposito è stato ipotizzato uno sportello unico ed è stato invocato un concreto coordinamento tra tutti gli enti e le istituzioni interessate, per non creare disparità e parcellizzazioni. Il vicepresidente Zorzato ha dato la massima disponibilità ad affrontare e approfondire le singole problematiche e ad individuare i percorsi che portino alle loro soluzioni ."Senza qualità rischia di esserci un futuro nebuloso - hanno affermato gli operatori - in un comparto dove la concorrenza mondiale continuerà a crescere e che in Veneto ha oggettive potenzialità di sviluppo ma non può più essere lasciato all'improvvisazione". "L'obiettivo della Regione - ha ricordato Finozzi - è sintetizzato nello slogan 20-20-20: 20 milioni di arrivi nel 2020, capaci di generare un fatturato di 20 miliardi di euro. Ora siamo a oltre 15 milioni di arrivi e 13 milioni di fatturato in un settore le cui caratteristiche nessuno ci può copiare e che non è delocalizzabile: dunque crea ricchezza e occupazione per e nel territorio che resta nel tempo. Alla riunione sulle questioni del territorio erano rappresentati tutti gli interlocutori, tra l'altro con il confermato presidente di Confturismo Veneto Marco Michielli e l'assessore provinciale di Venezia Giorgia Andreuzza.

TURISMO:TAVOLO VENETO SINERGIE,AL CENTRO QUALITA' TERRITORIO

VENEZIA, 23 MAG - Le azioni per il territorio sono state al centro della seconda riunione del tavolo veneto delle sinergie nel settore turistico, presieduto dall'assessore Marino Finozzi e che ha visto a confronto gli esponenti del sistema regionale dell'accoglienza con il vicepresidente della Giunta e assessore all'urbanistica e alla cultura Marino Zorzato. Nell'economia dell'ospitalità - è stato concordemente riconosciuto - la qualità del territorio è un fattore sostanziale: un elemento di valore aggiunto quando è bello, una minusvalenza quando il paesaggio risulta incoerente. Del resto - informa una nota -, da un'indagine condotta tra i turisti che scelgono il Veneto come meta, i principali "clienti" stranieri per il Veneto, i tedeschi (che registrano oltre un quinto di tutte le presenze nella regione e quasi il 36 per cento di quelle estere), avevano segnalato ancora un paio d'anni fa l'importanza di paesaggio e territorio Occorre dunque più attenzione all'urbanistica, a fronte di una edificazione che negli ultimi decenni è stata decisamente disordinata e invasiva. Nello stesso tempo c'é ancora troppa burocrazia, spesso diversamente interpretata dalle amministrazioni locali, rispetto alle esigenze delle imprese turistiche, per le quali il problema non è aggiungere camere (in Veneto ce n'é che bastano e avanzano) ma qualità e servizi. Secondo gli operatori, vanno date risposte anzitutto ai problemi generali dell'ambiente, del paesaggio e della salubrità del territorio. Dal punto di vista più strettamente urbanistico, occorrono invece semplificazioni amministrative per gli investimenti sulle strutture ricettive, che si collocano in un segmento economico che nessuno può portarci via o trasferire all'estero. In proposito è stato ipotizzato uno sportello unico ed è stato invocato un concreto coordinamento tra tutti gli enti e le istituzioni interessate, per non creare disparità e parcellizzazioni. Il vicepresidente Zorzato ha dato la massima disponibilità ad affrontare e approfondire le singole problematiche e ad individuare i percorsi che portino alle loro soluzioni ."Senza qualità rischia di esserci un futuro nebuloso - hanno affermato gli operatori - in un comparto dove la concorrenza mondiale continuerà a crescere e che in Veneto ha oggettive potenzialità di sviluppo ma non può più essere lasciato all'improvvisazione". "L'obiettivo della Regione - ha ricordato Finozzi - è sintetizzato nello slogan 20-20-20: 20 milioni di arrivi nel 2020, capaci di generare un fatturato di 20 miliardi di euro. Ora siamo a oltre 15 milioni di arrivi e 13 milioni di fatturato in un settore le cui caratteristiche nessuno ci può copiare e che non è delocalizzabile: dunque crea ricchezza e occupazione per e nel territorio che resta nel tempo. Alla riunione sulle questioni del territorio erano rappresentati tutti gli interlocutori, tra l'altro con il confermato presidente di Confturismo Veneto Marco Michielli e l'assessore provinciale di Venezia Giorgia Andreuzza.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
COMMERCIO: TUTTO FERMO A CITTADELLA----Cittadella è come una fotografia. Tutto è fermo, tutto si è bloccato per colpa dalla pandemia. Eppure questa cittadina...

IL COVID COLPISCE IL TURISMO TERMALE - La pandemia da Covid ha colpito il turismo termale in Veneto, nel corso del 2020 infatti ben 8 ospiti su 10 non sono arri...

3 MILIONI E MEZZO PER RILANCIARE IL TURISMO - La Giunta Regionale del Veneto ha deciso di incrementare di 3,6 milioni di...

IL COMMERCIO AD ABANO SENZA TURISTI E' CRITICO - E’ una voce unanime quella del commercio aponense, che chiede all’a...

TURISMO: NESSUNA CERTEZZA PER LA RIPARTENZA. Se è vero che per l'economia del paese il turismo è uno dei settori trainanti, è altrettanto...

FONDI IN ARRIVO PER LO SVILUPPO DI SAN MARTINO  ---- Compito di ogni Amministrazione, quello di fare il possibile per incentivare la crescita e lo sviluppo del...

BOOM TURISTICO AD AGOSTO, + 9% SUL 2018 - Dopo una partenza di stagione molto in...

PADOVA TURISTICA, COSA SI PREVEDE PER L'ESTATE - Si è aperta una nuova stagione turistica per la Città del Santo, che potrebbe, però, essere diversa dalle scorse estati. In agosto si attendono sopr...

TURISTI IN ARRIVO, LA PADOVA NATALIZIA È RICHIESTA - Dicembre sarà un mese soddisfacente per l'ospitalità padovana, che beneficerà del r...

Si è tenuto oggi al Terminal Passeggeri della Stazione Marittima di Venezia, l'incontro di presentazione delle linee guida del Piano Strategico del Turismo Ven...