SEQUESTRATA 'PENSIONE' PER PROSTITUTE E SBANDATI A PADOVA
news locale - 30/05/2012 11:09

PADOVA, 30 MAG - La squadra mobile di Padova ha sequestrato un appartamento nella città euganea divenuto punto di riferimento e ricovero per prostitute e sbandati. La polizia, alcune settimane fa, si era attivata in seguito a numerose segnalazioni provenienti dai residenti del Quartiere Terranegra, in particolare mamme della zona preoccupate per i figli. In quell'occasione la Squadra Mobile aveva arrestato un tunisino, munito del permesso di soggiorno per motivi umanitari, che alloggiava in un appartamento risultato essere una vera e propria pensione per prostitute e sbandati. L'appartamento era locato da un italiano, un foggiano di 65 anni, che, noncurante dell'intervento della polizia, ha continuato ad ospitare clandestini e pregiudicati ed a consentire a due prostitute di ricevere i clienti. Le donne avevano anche inserito su un sito internet il luogo dove ricevevano clienti previo contatto telefonico. Dopo vari appostamenti gli agenti hanno fatto irruzione nella casa sequestrandola su autorizzazione del pm Vartan Giacomelli. L'italiano è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione e dell'immigrazione clandestina ed obbligato ad allontanare tutte le persone che indebitamente vivevano nell'appartamento.

SEQUESTRATA 'PENSIONE' PER PROSTITUTE E SBANDATI A PADOVA

PADOVA, 30 MAG - La squadra mobile di Padova ha sequestrato un appartamento nella città euganea divenuto punto di riferimento e ricovero per prostitute e sbandati. La polizia, alcune settimane fa, si era attivata in seguito a numerose segnalazioni provenienti dai residenti del Quartiere Terranegra, in particolare mamme della zona preoccupate per i figli. In quell'occasione la Squadra Mobile aveva arrestato un tunisino, munito del permesso di soggiorno per motivi umanitari, che alloggiava in un appartamento risultato essere una vera e propria pensione per prostitute e sbandati. L'appartamento era locato da un italiano, un foggiano di 65 anni, che, noncurante dell'intervento della polizia, ha continuato ad ospitare clandestini e pregiudicati ed a consentire a due prostitute di ricevere i clienti. Le donne avevano anche inserito su un sito internet il luogo dove ricevevano clienti previo contatto telefonico. Dopo vari appostamenti gli agenti hanno fatto irruzione nella casa sequestrandola su autorizzazione del pm Vartan Giacomelli. L'italiano è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione e dell'immigrazione clandestina ed obbligato ad allontanare tutte le persone che indebitamente vivevano nell'appartamento.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy