TOSI, IN LEGA SOSPESA DEMOCRAZIA; NAPOLITANO? GALANTUOMO
news locale - 06/06/2012 11:05

ROMA, 6 GIU - I rapporti interni e le tensioni della Lega, nella quale "da quando si è ammalato Bossi sono saltati gli schemi" e "c'é stata una sospensione della democrazia interna". Ma anche un giudizio su Giorgio Napolitano, "un galantuomo" e sull'operato del governo di Mario Monti che "si comporta come un ragioniere di Bollate...". Sono alcuni estratti della biografia-intervista a Flavio Tosi, 'La versione di Tosi' da oggi in libreria, pubblicati dal Giornale e dal Sole 24 Ore. "Io sono uno spirito libero - dice a proposito del suo rapporto col Senatur - ascolto e mi confronto" ma poi "prendo le decisioni da sindaco di Verona". In più "non bazzico la segreteria federale" e "se non sei molto presente nelle stanze centrali del movimento qualcuno che ne approfitta per metterti in cattiva luce con Bossi c'é sempre. Nel mio caso è accaduto ma io me ne fotto". Il sindaco di Verona comunque, si aspettava che "la gestione familistica del partito prima o poi esplodesse". Era "evidente - afferma - che Bossi subiva le pressioni quotidiane del clan che gli stava intorno...questi erano convinti che il partito fosse cosa loro. Ma il potere vero era concentrato nelle mani di Manuela Marrone e Rosi Mauro". Quanto all'incontro con il presidente della Repubblica, "m'é piaciuto - confessa Tosi - ho visto un galantuomo d'altri tempi, per di più molto affidabile". Il presidente del consiglio, "che all'inizio aveva acceso in me una speranza" e aveva "carta bianca, appoggiato dal Quirinale", per ridurre la spesa pubblica "senza guardare in faccia a nessuno", invece alla fine fa "la scelta più terrificante e anche la più stupida" alzando le tasse.

TOSI, IN LEGA SOSPESA DEMOCRAZIA; NAPOLITANO? GALANTUOMO

ROMA, 6 GIU - I rapporti interni e le tensioni della Lega, nella quale "da quando si è ammalato Bossi sono saltati gli schemi" e "c'é stata una sospensione della democrazia interna". Ma anche un giudizio su Giorgio Napolitano, "un galantuomo" e sull'operato del governo di Mario Monti che "si comporta come un ragioniere di Bollate...". Sono alcuni estratti della biografia-intervista a Flavio Tosi, 'La versione di Tosi' da oggi in libreria, pubblicati dal Giornale e dal Sole 24 Ore. "Io sono uno spirito libero - dice a proposito del suo rapporto col Senatur - ascolto e mi confronto" ma poi "prendo le decisioni da sindaco di Verona". In più "non bazzico la segreteria federale" e "se non sei molto presente nelle stanze centrali del movimento qualcuno che ne approfitta per metterti in cattiva luce con Bossi c'é sempre. Nel mio caso è accaduto ma io me ne fotto". Il sindaco di Verona comunque, si aspettava che "la gestione familistica del partito prima o poi esplodesse". Era "evidente - afferma - che Bossi subiva le pressioni quotidiane del clan che gli stava intorno...questi erano convinti che il partito fosse cosa loro. Ma il potere vero era concentrato nelle mani di Manuela Marrone e Rosi Mauro". Quanto all'incontro con il presidente della Repubblica, "m'é piaciuto - confessa Tosi - ho visto un galantuomo d'altri tempi, per di più molto affidabile". Il presidente del consiglio, "che all'inizio aveva acceso in me una speranza" e aveva "carta bianca, appoggiato dal Quirinale", per ridurre la spesa pubblica "senza guardare in faccia a nessuno", invece alla fine fa "la scelta più terrificante e anche la più stupida" alzando le tasse.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Verona | Boccheggia decisamente l’ipotesi progettuale di cui si è fatto alfiere costante Flavio Tosi. Technital annuncia il ricorso al C...

Verona | Flavio Tosi conferma la nuova liason con Berlusconi: "Nuova area civica di amministratori per un centrodestra pragmatico, liberale ed europeista. La Le...

Verona | L'ex sindaco ieri sera, dopo 10 anni, è tornato a sedersi tra i banchi dell'opposizione, che lo hanno visto indiscusso protagonista fin dagli anni '90 come leader nasce e ruspante della Lega...

Verona | Possibile accordo tra PD e Tosi, alleanza tuttavia non scontata per il ...

Verona | Un lungo passato politico nel segno della Lega Nord appannato nel 2015 dalla fine dell’idillio con Tosi che non gli perdonò il “tradimento” all...

Verona | A fermarla al 41,89%  l’affluenza ai minimi storici, l’asset incerto e tardivo del PD e quei voti di protesta che volevano sigillare l’era tosi...

Verona | L’ex sindaco si aspettava qualche voto in più dal Partito Democratico, anche se c’erano poche speranze visto che la compagine...

Verona | A 48 ore dal voto abbiamo raggiunto Matteo Salvini e Flavio Tosi che non se le sono mandate a dire. Botta e risposta tra i due ver...

Verona | Patrizia Bisinella, dopo aver illustrato il suo piano di riqualificazione urbana e per una Verona ciclabile, ...

Verona | Tra alleanze ufficiali, indicazioni di voto, appoggi indiretti, pranzi trasversali e tormenti ideologici, Sboarina e Bisinella continuano a lavorare per allargare i rispe...