SISMA EMILIA: MISURE STRAORDINARIE IN POLESINE
news locale - 07/06/2012 12:27

VENEZIA, 7 GIU - Interventi straordinari per i centri, le popolazioni e le imprese colpite dal sisma anche in Polesine. Mentre le scosse continuano a incutere paura anche in terra veneta, istituzioni associazioni e privati hanno messo in moto la catena della solidarietà. Il presidente Luca Zaia annuncia l'esenzione dal pagamento dei ticket sanitari per sfollati e cittadini danneggiati dal sisma e intende dirottare i finanziamenti regionali per il restauro degli edifici di culto privilegiando le chiese danneggiate dal sisma. Intanto l'assessore Isi Coppola ha predisposto tramite Veneto Sviluppo linee di credito a tasso zero per le imprese che rischiano il blocco delle attività e l'assessore ai lavori pubbilci Massimo Giorgetti ha avviato la ricognizione sui danni provocati dal sisma a scuole, monumenti ed edifici pubblici lesionati dal sisma nelel diverse province venete. Le case di riposo della regione hanno offerto cento posti per accogliere a titolo gratuito anziani e non autosufficienti delle zone terremotate, la Coldiretti sta organizzando la vendita straordinaria delle forme di grana padano travolte dal crollo dei magazzini e le imprese del Veronese mettono a disposizione i propri capannoni per dare continuità alle attività produttive della vicina Emilia. Ma sulla gestione dell'emergenza terremoto non mancano le polemiche. Il consigliere regionale polesano Cristiano Corazzari (Lega) accusa il governo di aver trascurato il Polesine, perché lo stato di emergenza è stato proclamato solo per cinque comuni, Ficarolo, Fiesso, Gaiba, Occhiobello e Stienta, trascurando gli altri sei che hanno subito danni. E Graziano Azzalin, consigliere del Pd, sollecita governo e Parlamento a bloccare subito ogni progetto di prospezione e ricerca di idrocarburi nella pianura Padana, dando ascolto alla richiesta di stop totale alle trivelle approvata cinque mesi fa dal Consiglio veneto.

SISMA EMILIA: MISURE STRAORDINARIE IN POLESINE

VENEZIA, 7 GIU - Interventi straordinari per i centri, le popolazioni e le imprese colpite dal sisma anche in Polesine. Mentre le scosse continuano a incutere paura anche in terra veneta, istituzioni associazioni e privati hanno messo in moto la catena della solidarietà. Il presidente Luca Zaia annuncia l'esenzione dal pagamento dei ticket sanitari per sfollati e cittadini danneggiati dal sisma e intende dirottare i finanziamenti regionali per il restauro degli edifici di culto privilegiando le chiese danneggiate dal sisma. Intanto l'assessore Isi Coppola ha predisposto tramite Veneto Sviluppo linee di credito a tasso zero per le imprese che rischiano il blocco delle attività e l'assessore ai lavori pubbilci Massimo Giorgetti ha avviato la ricognizione sui danni provocati dal sisma a scuole, monumenti ed edifici pubblici lesionati dal sisma nelel diverse province venete. Le case di riposo della regione hanno offerto cento posti per accogliere a titolo gratuito anziani e non autosufficienti delle zone terremotate, la Coldiretti sta organizzando la vendita straordinaria delle forme di grana padano travolte dal crollo dei magazzini e le imprese del Veronese mettono a disposizione i propri capannoni per dare continuità alle attività produttive della vicina Emilia. Ma sulla gestione dell'emergenza terremoto non mancano le polemiche. Il consigliere regionale polesano Cristiano Corazzari (Lega) accusa il governo di aver trascurato il Polesine, perché lo stato di emergenza è stato proclamato solo per cinque comuni, Ficarolo, Fiesso, Gaiba, Occhiobello e Stienta, trascurando gli altri sei che hanno subito danni. E Graziano Azzalin, consigliere del Pd, sollecita governo e Parlamento a bloccare subito ogni progetto di prospezione e ricerca di idrocarburi nella pianura Padana, dando ascolto alla richiesta di stop totale alle trivelle approvata cinque mesi fa dal Consiglio veneto.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
VENEZIA, 8 GIU - "Lunedì andremo a fare una visita a tutte le zone terremotate del Veneto". Lo ha annunciato il presidente del Veneto Luca Zaia, a margine de...

VENEZIA, 7 GIU - "Voglio ringraziare gli albergatori dei nostri litorali di Jesolo, Caorle e Bibione. Mi auguro che il loro esempio venga seguito anche da alt...

BOLZANO, 5 GIU - "In segno di solidarietà alle vittime del terremoto dell'Emilia, la Festa dell'Arma è stata celebrata in modo sobrio" al Comando Legione Ca...

CALALZO (BELLUNO), 4 GIU - Calalzo si mobilita per i terremotati emiliani come nel novembre 2010 per gli alluvionati v...

ROMA, 4 GIU - "Anche a Padova si è sentita la scossa delle 21.20 di ieri sera, ma non ha provocato danni". Così in tarda serata il sindaco, Flavio Zanonato, ha voluto rassicura...

PADOVA, 1 GIU - La tragedia degli operai morti sotto i capannoni crollati per il terremoto in Emil...

VENEZIA, 30 MAG - E' stata una notte di lavoro e di verifiche per il sistema della Protezione Civile del Veneto, impegnato sia all'interno...

VENEZIA, 30 MAG - Notte tranquilla in Veneto, dopo le scosse di terremoto di ieri. Restano transennati edifici religiosi e civili che hanno subito danni, come la Basilica del San...

BOLOGNA, 29 MAG - Una scossa forse peggiore delle più gravi che l'hanno preceduta è stata avvertita in tutta l'Emilia-Romagna alle 12.56...

VENEZIA, 29 MAG - L'assessore alla protezione civile, Daniele Stival, si è recato nella sala operativa della Protezione Civile subito dopo l'evento. "Stiamo ...