APPELLO A MONTI DEI VOLONTARI SERVIZIO CIVILE DEL VENETO
news locale - 11/06/2012 13:10

VENEZIA, 11 GIU - Un'azione di "mail bombing" attuata non per via telematica ma con vere e proprie cartoline. Con questo singolare atto 2500 giovani ed operatori di vari settori del pubblico e del privato in Veneto hanno scelto di far giungere la propria richiesta d'aiuto al Presidente del Consiglio Monti perché non venga annulato il Servizio Civile. Figlio della leva obbligatoria e dell'obiezione di coscienza il Servizio Civile Nazionale è un servizio volontario di 12 mesi svolto dai giovani tra i 18 ed i 28 anni che così scelgono di dedicare un periodo della propria vita impegnandosi nella difesa non armata e non violenta dello Stato. Dalla sua nascita nel 2001 sono stati circa 200000 i giovani che hanno svolto servizio civile su tutto il territorio nazionale. Il Servizio Civile Nazionale oggi, però, si trova anch'esso in difficoltà. Con il continuo taglio dei fondi, si assiste al contraddittorio fenomeno di un costante aumento delle domande di partecipazione a cui risponde un inversamente proporzionale taglio dei posti disponibili. In tutta Italia si moltiplicano dunque appelli, eventi, petizioni, proposte per salvare il servizio civile. Il Veneto ha cominciato a entrare in questa 'lotta' rigorosamente nonviolenta. costituendo un comitato spontaneo di Enti: il Coordinamento spontaneo Enti e Volontari del Veneto (Csev)). Primo atto del Csev è stata l'organizzazione di un convegno il 9 maggio all'università di Padova cui hanno partecipato 400 giovani volontari e che ha visto la presenza di alcuni tra i massimi esperti ed esponenti del Servizio Civile in Italia. Proprio in seno al convegno è nata l'iniziativa delle cartoline. Stanno quindi per essere spedite all'indirizzo del Presidente del Consiglio 2500 cartoline, ciascuna firmata da un giovane o da un operatore, contenenti un testo in cui si richiede di non abbandonare il servizio civile al suo destino.

APPELLO A MONTI DEI VOLONTARI SERVIZIO CIVILE DEL VENETO

VENEZIA, 11 GIU - Un'azione di "mail bombing" attuata non per via telematica ma con vere e proprie cartoline. Con questo singolare atto 2500 giovani ed operatori di vari settori del pubblico e del privato in Veneto hanno scelto di far giungere la propria richiesta d'aiuto al Presidente del Consiglio Monti perché non venga annulato il Servizio Civile. Figlio della leva obbligatoria e dell'obiezione di coscienza il Servizio Civile Nazionale è un servizio volontario di 12 mesi svolto dai giovani tra i 18 ed i 28 anni che così scelgono di dedicare un periodo della propria vita impegnandosi nella difesa non armata e non violenta dello Stato. Dalla sua nascita nel 2001 sono stati circa 200000 i giovani che hanno svolto servizio civile su tutto il territorio nazionale. Il Servizio Civile Nazionale oggi, però, si trova anch'esso in difficoltà. Con il continuo taglio dei fondi, si assiste al contraddittorio fenomeno di un costante aumento delle domande di partecipazione a cui risponde un inversamente proporzionale taglio dei posti disponibili. In tutta Italia si moltiplicano dunque appelli, eventi, petizioni, proposte per salvare il servizio civile. Il Veneto ha cominciato a entrare in questa 'lotta' rigorosamente nonviolenta. costituendo un comitato spontaneo di Enti: il Coordinamento spontaneo Enti e Volontari del Veneto (Csev)). Primo atto del Csev è stata l'organizzazione di un convegno il 9 maggio all'università di Padova cui hanno partecipato 400 giovani volontari e che ha visto la presenza di alcuni tra i massimi esperti ed esponenti del Servizio Civile in Italia. Proprio in seno al convegno è nata l'iniziativa delle cartoline. Stanno quindi per essere spedite all'indirizzo del Presidente del Consiglio 2500 cartoline, ciascuna firmata da un giovane o da un operatore, contenenti un testo in cui si richiede di non abbandonare il servizio civile al suo destino.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy