CRISI: CGIA; IN ITALIA MUOIONO 1.626 AZIENDE AL GIORNO
news locale - 23/06/2012 11:08

VENEZIA, 23 GIU - Nei primi tre mesi del 2012 in Italia hanno chiuso 146.368 imprese, pari ad una media di 1.626 al giorno. Lo afferma la Cgia di Mestre, che ha analizzato il rapporto tra natalita e mortalità delle imprese italiane. Il saldo negativo, tuttavia, si ferma a 26.090 imprese.

Ma a preoccupare la Cgia non è tanto questo dato, piuttosto il fatto che le nuove aziende hanno dimensioni occupazionali minori di quelle che cessano l'attività. Rispetto al primo trimestre 2011 la situazione è comunque peggiorata. Se le cessazioni erano state più contenute di quest'anno (134.909), il saldo però si era attestato a -9.638.

Un dato meno negativo di quello registrato quest'anno. La differenza, secondo gli artigiani mestrini, è riconducibile alla classe dimensionale riferita alle partita Iva senza dipendenti. Infatti, se quest'anno per questo comparto la differenza tra la natalità e la mortalità é stata pari a +3.987, l'anno scorso aveva superato le 19.000 unità (precisamente +19.369). "Se tra le aziende fino ad un addetto c'é una evidente supremazia dei neoimprenditori - sottolinea Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia - quello che preoccupa è che nelle classi dimensionali superiori il saldo è sempre negativo". "Insomma - conclude Bortolussi - se a chiudere sono le imprese più strutturate che solo in parte vengono rimpiazzate con altre aventi livelli dimensionali più contenuti, ciò comporta un evidente aumento dei senza lavoro".

CRISI: CGIA; IN ITALIA MUOIONO 1.626 AZIENDE AL GIORNO

VENEZIA, 23 GIU - Nei primi tre mesi del 2012 in Italia hanno chiuso 146.368 imprese, pari ad una media di 1.626 al giorno. Lo afferma la Cgia di Mestre, che ha analizzato il rapporto tra natalita e mortalità delle imprese italiane. Il saldo negativo, tuttavia, si ferma a 26.090 imprese.

Ma a preoccupare la Cgia non è tanto questo dato, piuttosto il fatto che le nuove aziende hanno dimensioni occupazionali minori di quelle che cessano l'attività. Rispetto al primo trimestre 2011 la situazione è comunque peggiorata. Se le cessazioni erano state più contenute di quest'anno (134.909), il saldo però si era attestato a -9.638.

Un dato meno negativo di quello registrato quest'anno. La differenza, secondo gli artigiani mestrini, è riconducibile alla classe dimensionale riferita alle partita Iva senza dipendenti. Infatti, se quest'anno per questo comparto la differenza tra la natalità e la mortalità é stata pari a +3.987, l'anno scorso aveva superato le 19.000 unità (precisamente +19.369). "Se tra le aziende fino ad un addetto c'é una evidente supremazia dei neoimprenditori - sottolinea Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia - quello che preoccupa è che nelle classi dimensionali superiori il saldo è sempre negativo". "Insomma - conclude Bortolussi - se a chiudere sono le imprese più strutturate che solo in parte vengono rimpiazzate con altre aventi livelli dimensionali più contenuti, ciò comporta un evidente aumento dei senza lavoro".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
UN ANNO SENZA SPETTACOLI AL GRAN TEATRO GEOX - È trascorso esattamente un anno da quando si sono chiusi i battenti dei teatri e degli spettacoli dal vivo, ma c...

COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che nel 2020, l'anno dell'inizio dell'emergenza sanitaria da cov...

L’Amministrazione Comunale di Padova e in particolare il Sindaco Sergio Giordani e l’assessore alla Polizia Locale Diego Bonavina hanno consegnato nuovi gilet anti-taglio e ant...

Coloro che dovevano aiutare le persone a trovare lavoro, rischiano di perdere il loro. Il 30 aprile, in assenza di rinnovi, i circa 2.700 lavoratori assunti per sostenere i benefic...

Nel corso del 2020, il sistema economico della provincia di Padova ha registrato una perdita di tre miliardi di euro, una diminuzione di ricchezza rispetto all’anno precedente de...

Il presidente della Camera di Commercio Antonio Santocono ha tracciato i lavori e i progetti sostenu...

SANREMO SENZA PUBBLICO: IL PENSIERO DEI PADOVANI -  Il Festival di Sanremo, in programma per cinque serate dal 2 al 6 m...

300 RISTORANTI DIVENTANO MENSE NEL PADOVANO-----Attualmente 50 a Padova e 250 in provincia, le realtà della ristorazione che hanno aderito alla “riconversione” del proprio esercizio in mensa azie...

COMMERCIO: TUTTO FERMO A CITTADELLA----Cittadella è come una fotografia. Tutto è fermo, tutto si ...

5 MILIONI DI EURO PER LE ATTIVITA' ECONOMICHE PADOVANE - il Comune di Padova mette in campo risorse sotto forma di esenzioni, agevolazioni e riduzioni delle tasse. I dettagli nel servizio.