SANITA':OPERAZIONE BENDAGGIO GASTRICO,MUORE DONNA;INCHIESTA PRESIDENTE SICOB
news locale - 13/07/2012 15:22

VENEZIA, 13 LUG - Una donna mantovana di 34 anni è morta durante un intervento di bendaggio gastrico finalizzato a dimagrire in una clinica e sulla vicenda la procura della Repubblica di Verona ha aperto un'inchiesta, iscrivendo nel registro degli indagati come atto dovuto alcuni medici. La morte è avvenuta alcuni giorni fa in seguito a un arresto cardiocircolatorio della paziente, che pare soffrisse di ipertensione, durante l'intervento in laparoscopia per ragioni che saranno chiarite dall'autopsia.

A chiedere che sia fatta chiarezza sulla morte della moglie, madre di due bimbe, è stato il marito che si è rivolto ai carabinieri. Anche i vertici della clinica si erano subito attivati per segnalare la morte agli organi competenti. Sulla vicenda è intanto intervenuto il presidente della Sicob (società italiana di chirurgia dell'obesità e delle malattie metaboliche), il prof. Marcello Lucchese, di Firenze, che ha espresso vicinanza alla famiglia della donna ma evidenziato "come episodi drammatici come questo non possano però mettere in discussione il valore e la sicurezza degli interventi di chirurgia dell'obesità".

"La chirurgia bariatrica volta a migliorare se non guarire la sindrome metabolica presente nell'obesità grave - ha rilevato -, non può e non deve essere vista come una scelta per fini estetici, ma come un vero e proprio strumento molto spesso indispensabile per salvare spesso la vita agli individui obesi, che soltanto nel nostro Paese hanno ormai toccato la soglia dei 6 milioni, il 10% della popolazione". "Sono molteplici i problemi che affrontano questi pazienti nella quotidianità - conclude Marcello Lucchese -, senza contare che l'obesità porta con sé diverse malattie invalidanti, come il diabete, che riducono sensibilmente la qualità di vita. Di questi individui, almeno un milione potrebbe risolvere efficacemente i propri problemi di salute con interventi di chirurgia cosiddetta bariatrica (per ottenere una forte riduzione di peso scongiurandone le conseguenze). Ma solo poco più di 7.000 persone vengono operate ogni anno".

SANITA':OPERAZIONE BENDAGGIO GASTRICO,MUORE DONNA;INCHIESTA PRESIDENTE SICOB

VENEZIA, 13 LUG - Una donna mantovana di 34 anni è morta durante un intervento di bendaggio gastrico finalizzato a dimagrire in una clinica e sulla vicenda la procura della Repubblica di Verona ha aperto un'inchiesta, iscrivendo nel registro degli indagati come atto dovuto alcuni medici. La morte è avvenuta alcuni giorni fa in seguito a un arresto cardiocircolatorio della paziente, che pare soffrisse di ipertensione, durante l'intervento in laparoscopia per ragioni che saranno chiarite dall'autopsia.

A chiedere che sia fatta chiarezza sulla morte della moglie, madre di due bimbe, è stato il marito che si è rivolto ai carabinieri. Anche i vertici della clinica si erano subito attivati per segnalare la morte agli organi competenti. Sulla vicenda è intanto intervenuto il presidente della Sicob (società italiana di chirurgia dell'obesità e delle malattie metaboliche), il prof. Marcello Lucchese, di Firenze, che ha espresso vicinanza alla famiglia della donna ma evidenziato "come episodi drammatici come questo non possano però mettere in discussione il valore e la sicurezza degli interventi di chirurgia dell'obesità".

"La chirurgia bariatrica volta a migliorare se non guarire la sindrome metabolica presente nell'obesità grave - ha rilevato -, non può e non deve essere vista come una scelta per fini estetici, ma come un vero e proprio strumento molto spesso indispensabile per salvare spesso la vita agli individui obesi, che soltanto nel nostro Paese hanno ormai toccato la soglia dei 6 milioni, il 10% della popolazione". "Sono molteplici i problemi che affrontano questi pazienti nella quotidianità - conclude Marcello Lucchese -, senza contare che l'obesità porta con sé diverse malattie invalidanti, come il diabete, che riducono sensibilmente la qualità di vita. Di questi individui, almeno un milione potrebbe risolvere efficacemente i propri problemi di salute con interventi di chirurgia cosiddetta bariatrica (per ottenere una forte riduzione di peso scongiurandone le conseguenze). Ma solo poco più di 7.000 persone vengono operate ogni anno".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
OSPEDALE DI PADOVA: 450 DIPENDENTI POSITIVI. Visto il focolaio il direttore generale dell'Azienda O...

NUOVI POSTI IN TERAPIA INTENSIVA A PADOVA - La decisione è giunta lunedì sera in seguito all'aumen...

L'OSPEDALE DI PADOVA SI ADEGUA ALLA PANDEMIA. Con i numeri dei ircoveri in continuo aumento, anche l'ospedale di Padova predispone ulteriori...

LE INDUSTRIE VENETE UNITE CONTRO IL VIRUS  - Le industrie venete durante i mesi di emergenza sanitaria, non si sono tirate indietro e hanno...

INCENDIO IN UNA CASA AD ALBIGNASEGO,MUORE UNA DONNA - Stamane è morta una donna di 86 anni nella sua abitazione ad Albignasego, all'arrivo dei pompieri è stato ritrovato il corpo senza vita.

INAUGURATO IL BAR DELL'OSPEDALE DI CAMPOSAMPIERO - Questa mattina è stato inaugurato il nuovo bar dell'ospedale di Camposampiero, che ha visto la partecipazion...

NUOVA PEDIATRIA, DOMANI LA CONFERENZA DEI SERVIZI. E' convocata per domani la conferenza dei servizi per decidere sulla costruzione della nuova pediatria. I dettagli nel servizio.

SANT'ANTONIO: A UN ANNO DAL PASSAGGIO ALL'AZIENDA. E' trascorso un anno dal passaggio dell'ospedale sant'Antonio all'Azienda ospedaliera-Uni...

EQUITÀ SALARIALE PER GLI INFERMIERI: IL FLASH MOB. Flash mob questa mattina all'azienda ospedaliera di Padova. I sindacati degli infermieri...

NUOVO OSPEDALE: VIA LIBERA DAL CONSIGLIO COMUNALE. Con un solo voto contrario e un astenuto, il consiglio comunale di Pa...