LAVORO: PROGETTO POLICORO, IN 16 ANNI 400 NUOVE ATTIVITA'
news locale - 16/07/2012 12:59

PADOVA, 16 LUG - Oltre 400 attività imprenditoriali avviate in sedici anni. E' questo uno dei dati più significativi del Progetto Policoro, promosso nel 1995 dai vescovi italiani per favorire lo sviluppo del lavoro giovanile, soprattutto al Sud. Il Messaggero di sant'Antonio, nel numero di luglio-agosto, passa in rassegna una delle realtà più significative del mondo del lavoro giovanile, in un momento particolarmente delicato per il Paese. Secondo gli ultimi dati Istat, la disoccupazione giovanile in Italia è salita al 36,2%: un giovane su tre è senza lavoro. Il Progetto Policoro, dal nome della località in provincia di Matera, nasce come rete di sostegno reciproco tra pastorali e forze laiche come Acli e Coldiretti. In sedici anni l'iniziativa ha formato ottocento animatori di comunità e ha messo in piedi oltre quattrocento attività che danno lavoro, in 'casa propria' a circa tremila giovani. "Optare per la strada imprenditoriale - afferma monsignor Angelo Casile, responsabile dell'ufficio Cei per i problemi sociali e il lavoro - significa mettere a frutto le competenze che Dio ci ha dato, riscoprire noi stessi e imparare a camminare con le nostre gambe". Dal '95 a oggi il Policoro ha formato e 'liberatò centinaia di ragazzi. Secondo monsignor Casile, la ricetta per evitare che la crisi economica si trasformi in crisi di vita è semplice: occorre sperare col cuore, pensare con la mente, agire con le braccia. In altre parole, lavorare, lavorare insieme per evangelizzare il prossimo, educare al lavoro dignitoso e favorire l'imprenditoria giovanile come mezzo di rinascita per l'intero Paese. Per don Nicolò Anselmi, direttore del Servizio nazionale per la pastorale giovanile "le nuove generazioni intimorite da un mondo adulto troppo istituzionale, sono sempre più difficili da avvicinare. Si chiudono nell'individualismo e restano ancorate a relazioni di superficie. In questo senso - conclude - il Progetto Policoro tenta di 'boicottare' il flusso dei cosiddetti 'cervelli in fuga' e mira a costruire un futuro lavorativo laddove mancano prospettive".

LAVORO: PROGETTO POLICORO, IN 16 ANNI 400 NUOVE ATTIVITA'

PADOVA, 16 LUG - Oltre 400 attività imprenditoriali avviate in sedici anni. E' questo uno dei dati più significativi del Progetto Policoro, promosso nel 1995 dai vescovi italiani per favorire lo sviluppo del lavoro giovanile, soprattutto al Sud. Il Messaggero di sant'Antonio, nel numero di luglio-agosto, passa in rassegna una delle realtà più significative del mondo del lavoro giovanile, in un momento particolarmente delicato per il Paese. Secondo gli ultimi dati Istat, la disoccupazione giovanile in Italia è salita al 36,2%: un giovane su tre è senza lavoro. Il Progetto Policoro, dal nome della località in provincia di Matera, nasce come rete di sostegno reciproco tra pastorali e forze laiche come Acli e Coldiretti. In sedici anni l'iniziativa ha formato ottocento animatori di comunità e ha messo in piedi oltre quattrocento attività che danno lavoro, in 'casa propria' a circa tremila giovani. "Optare per la strada imprenditoriale - afferma monsignor Angelo Casile, responsabile dell'ufficio Cei per i problemi sociali e il lavoro - significa mettere a frutto le competenze che Dio ci ha dato, riscoprire noi stessi e imparare a camminare con le nostre gambe". Dal '95 a oggi il Policoro ha formato e 'liberatò centinaia di ragazzi. Secondo monsignor Casile, la ricetta per evitare che la crisi economica si trasformi in crisi di vita è semplice: occorre sperare col cuore, pensare con la mente, agire con le braccia. In altre parole, lavorare, lavorare insieme per evangelizzare il prossimo, educare al lavoro dignitoso e favorire l'imprenditoria giovanile come mezzo di rinascita per l'intero Paese. Per don Nicolò Anselmi, direttore del Servizio nazionale per la pastorale giovanile "le nuove generazioni intimorite da un mondo adulto troppo istituzionale, sono sempre più difficili da avvicinare. Si chiudono nell'individualismo e restano ancorate a relazioni di superficie. In questo senso - conclude - il Progetto Policoro tenta di 'boicottare' il flusso dei cosiddetti 'cervelli in fuga' e mira a costruire un futuro lavorativo laddove mancano prospettive".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che nel 2020, l'anno del...

L’Amministrazione Comunale di Padova e in particolare il Sindaco Sergio Giordani e l’assessore alla Polizia Locale Diego Bonavina hanno consegnato nuovi gilet anti-taglio e ant...

Coloro che dovevano aiutare le persone a trovare lavoro, rischiano di perdere il...

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE IMPRESE. Intervenuto nella trasmissione Primus Inter Pares, l'Assessore regi...

LA RABBIA DEGLI AMBULANTI: SI VUOLE LAVORARE. Vogliono poter tornare a lavorare dal 4 maggio gli amb...

IL COVID-19 HA BLOCCATO 235.379 IMPRESE VENETE. Le CNA di Veneto, Lombardia ed E...

COMUNE A FIANCO DELLE IMPRESE PER LA FASE 2. Incontro quest'oggi tra l'amministrazione e i rappresentanti di categoria delle attività economiche: obiettivo è programmare al megli...

EMERGENZA LIQUIDITA' PER LE IMPRESE. 3 imprese su 4 sono in emergenza liquidità. Il 60% ha più che dimezzato i saldi di conto corrente. Se continua l’attuale blocco, c’è os...

40.000 POSTI DI LAVORO PERSI IN VENETO. Dal 23 febbraio, giorno dell’entrata in vigore del primo ...

CRESCITA DEMOGRAFICA, CAMPODARSEGO SFIORA I 15.000 ---- Si dichiara orgoglioso , Mirko Patron Sindaco del Comune di Camp...