TELETHON: 1,2 MLN EURO PER RICERCA SCIENTIFICA VENETA
news locale - 17/07/2012 12:05

VENEZIA, 17 LUG - In arrivo 1,2 milioni di euro da Telethon per la ricerca scientifica in Veneto: dopo la valutazione da parte della Commissione medico scientifica della Fondazione, tra i progetti finanziati ci sono anche quelli di Carlo Nobile e Giorgio Carmignoto dell'Istituto di neuroscienze del Cnr di Padova, di Elisa Greggio dell'Università di Padova, di Mario Bortolozzi ricercatore dell'Università di Padova che lavora presso la Fondazione ricerca biomedica avanzata (Vimm) e di Luca Scorrano ricercatore senior dell'Istituto Telethon Dulbecco che opera presso la Fondazione ricerca biomedica avanzata (Vimm). Salgono così a 38,1 milioni di euro i fondi totali stanziati ad oggi da Telethon nella regione. Entrambi i progetti finanziati presso l'Istituto di neuroscienze del Cnr di Padova - rileva una nota - riguardano l'epilessia. In particolare, Carlo Nobile mira a identificare nuovi geni coinvolti in una particolare forma ereditaria della malattia, quella definita "laterale temporale autosomica dominante", grazie alle più moderne tecniche di sequenziamento genomico in un gruppo di famiglie italiane e americane ancora senza diagnosi. Giorgio Carmignoto coordinerà invece un progetto a cui prenderanno parte altri due gruppi di ricerca per chiarire meglio i meccanismi, non ancora del tutto chiari nonostante l'imponente numero di studi al riguardo, con cui le crisi epilettiche iniziano e vengono mantenute. Partendo dai risultati recenti di un precedente progetto finanziato da Telethon, in cui avevano dimostrato che l'inizio di una crisi epilettica avviene grazie alla cooperazione di due particolari tipi di cellule cerebrali (neuroni e astrociti), i ricercatori continueranno a studiare nel modello animale di una forma genetica di epilessia questi meccanismi, con l'obiettivo di individuare nuove strategie terapeutiche efficaci. All'Università di Padova, invece, Elisa Greggio del dipartimento di Biologia sarà a capo di uno studio multicentrico sui meccanismi di una forma genetica di Parkinson, dovuta ad alterazioni del gene LRRK2, che contiene le informazioni per la proteina omonima dalle funzioni ancora poco note. I pazienti con difetti nel gene LRRK2 (circa l'1-2 per cento di tutti i casi di Parkinson) solitamente rispondono alla terapia farmacologica con levodopa, che però è in grado soltanto di alleviare i sintomi e non di curare la malattia. Obiettivo di questo progetto è chiarire meglio il meccanismo patologico osservato in questi pazienti, per poter sviluppare in futuro terapie più mirate ed efficaci. Infine, al Vimm di Padova, Mario Bortolozzi studierà grazie ai fondi Telethon i meccanismi di una particolare forma della malattia di Charcot-Marie-Tooth, la più comune malattia genetica del sistema nervoso periferico. Oltre il 10 per cento dei pazienti presenta un difetto in una particolare proteina, la connessina 32, coinvolta nel mantenimento dello strato isolante dei nervi, la mielina, ma con meccanismi ancora poco chiari: obiettivo dei ricercatori sarà perciò chiarire questi meccanismi, passaggio fondamentale per lo sviluppo di terapie mirate ed efficaci per questa grave patologia ancora senza cura. Sempre presso il Vimm Luca Scorrano ha ricevuto un finanziamento per approfondire i meccanismi molecolari alla base dell'atrofia ottica dominante, una malattia genetica caratterizzata dalla progressiva perdita della vista, a partire dall'età prescolare, causata dalla morte delle cellule gangliari della retina, i neuroni che trasmettono le immagini dal nostro occhio alla parte del cervello deputata ad interpretarle. Studiando la proteina difettosa in questi pazienti, OPA1, i ricercatori padovani contano di chiarirne il funzionamento e di valutare se possa rappresentare un bersaglio terapeutico. Scorrano ha ricevuto inoltre il rinnovo del suo finanziamento nell'ambito, dell'Istituto Telethon Dulbecco, il programma carriere di Telethon intitolato al premio Nobel recentemente scomparso.

TELETHON: 1,2 MLN EURO PER RICERCA SCIENTIFICA VENETA

VENEZIA, 17 LUG - In arrivo 1,2 milioni di euro da Telethon per la ricerca scientifica in Veneto: dopo la valutazione da parte della Commissione medico scientifica della Fondazione, tra i progetti finanziati ci sono anche quelli di Carlo Nobile e Giorgio Carmignoto dell'Istituto di neuroscienze del Cnr di Padova, di Elisa Greggio dell'Università di Padova, di Mario Bortolozzi ricercatore dell'Università di Padova che lavora presso la Fondazione ricerca biomedica avanzata (Vimm) e di Luca Scorrano ricercatore senior dell'Istituto Telethon Dulbecco che opera presso la Fondazione ricerca biomedica avanzata (Vimm). Salgono così a 38,1 milioni di euro i fondi totali stanziati ad oggi da Telethon nella regione. Entrambi i progetti finanziati presso l'Istituto di neuroscienze del Cnr di Padova - rileva una nota - riguardano l'epilessia. In particolare, Carlo Nobile mira a identificare nuovi geni coinvolti in una particolare forma ereditaria della malattia, quella definita "laterale temporale autosomica dominante", grazie alle più moderne tecniche di sequenziamento genomico in un gruppo di famiglie italiane e americane ancora senza diagnosi. Giorgio Carmignoto coordinerà invece un progetto a cui prenderanno parte altri due gruppi di ricerca per chiarire meglio i meccanismi, non ancora del tutto chiari nonostante l'imponente numero di studi al riguardo, con cui le crisi epilettiche iniziano e vengono mantenute. Partendo dai risultati recenti di un precedente progetto finanziato da Telethon, in cui avevano dimostrato che l'inizio di una crisi epilettica avviene grazie alla cooperazione di due particolari tipi di cellule cerebrali (neuroni e astrociti), i ricercatori continueranno a studiare nel modello animale di una forma genetica di epilessia questi meccanismi, con l'obiettivo di individuare nuove strategie terapeutiche efficaci. All'Università di Padova, invece, Elisa Greggio del dipartimento di Biologia sarà a capo di uno studio multicentrico sui meccanismi di una forma genetica di Parkinson, dovuta ad alterazioni del gene LRRK2, che contiene le informazioni per la proteina omonima dalle funzioni ancora poco note. I pazienti con difetti nel gene LRRK2 (circa l'1-2 per cento di tutti i casi di Parkinson) solitamente rispondono alla terapia farmacologica con levodopa, che però è in grado soltanto di alleviare i sintomi e non di curare la malattia. Obiettivo di questo progetto è chiarire meglio il meccanismo patologico osservato in questi pazienti, per poter sviluppare in futuro terapie più mirate ed efficaci. Infine, al Vimm di Padova, Mario Bortolozzi studierà grazie ai fondi Telethon i meccanismi di una particolare forma della malattia di Charcot-Marie-Tooth, la più comune malattia genetica del sistema nervoso periferico. Oltre il 10 per cento dei pazienti presenta un difetto in una particolare proteina, la connessina 32, coinvolta nel mantenimento dello strato isolante dei nervi, la mielina, ma con meccanismi ancora poco chiari: obiettivo dei ricercatori sarà perciò chiarire questi meccanismi, passaggio fondamentale per lo sviluppo di terapie mirate ed efficaci per questa grave patologia ancora senza cura. Sempre presso il Vimm Luca Scorrano ha ricevuto un finanziamento per approfondire i meccanismi molecolari alla base dell'atrofia ottica dominante, una malattia genetica caratterizzata dalla progressiva perdita della vista, a partire dall'età prescolare, causata dalla morte delle cellule gangliari della retina, i neuroni che trasmettono le immagini dal nostro occhio alla parte del cervello deputata ad interpretarle. Studiando la proteina difettosa in questi pazienti, OPA1, i ricercatori padovani contano di chiarirne il funzionamento e di valutare se possa rappresentare un bersaglio terapeutico. Scorrano ha ricevuto inoltre il rinnovo del suo finanziamento nell'ambito, dell'Istituto Telethon Dulbecco, il programma carriere di Telethon intitolato al premio Nobel recentemente scomparso.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Verona | Anche la città scaligera in prima fila per affrontare le malattie genetiche rare. Tanti gli appuntamenti in calendario. Domani il taglio del nastro della maratona solidale. Domenica, invece...

Seconda edizione della "Torreglia Running Day" , la manifestazione sportiva inaugurata lo scorso ann...

VENEZIA, 11 LUG - La Provincia di Treviso ha deciso lo stanziamento di 1.260.000 euro per lavori di manutenzione a diversi istituti scolas...

TREVISO, 29 APR - Per la prima volta in Veneto, nella sola provincia di Treviso, la festa del Primo Maggio vedrà la partecipazione nella piazza centrale del ...

VENEZIA, 11 OTT - Il prossimo 13 ottobre al Teatro La Fenice di Venezia, verrà messa in scena la prova generale de "Le nozze di Figaro", il cui ricavato sarà devoluto a Telethon per sostenere la r...

TRIESTE, 28 LUG - Friulia Sgr, società controllata dalla Friulia e incaricata della gestione del fondo di venture cap...