REGIONI: VENETO; MANZATO, PER SICCITA' LUNGA STRATEGIA
news locale - 23/07/2012 12:35

VENEZIA, 23 LUG - Occorre passare dall'emergenza ad una strategia di medio lungo periodo, nella quale coinvolgere le istituzioni e tutte le forze, le organizzazioni e gli enti presenti nel territorio, in modo da creare una prospettiva futura di maggiore respiro per Porto Tolle, il comune polesano la cui estensione è seconda, in Italia, solo a quello di Roma. E' lo scenario delineato questa mattina in Municipio a Porto Tolle (Rovigo), dove l'assessore alla pesca e all'agricoltura del Veneto Franco Manzato ha voluto iniziare la sua giornata nel Basso Polesine, organizzata per verificare la situazione conseguente alla siccità e alla moria di vongole e cozze che ha pesantemente colpito l'economia locale. Manzato è stato ricevuto dal sindaco Silvano Finotti, affiancato dagli assessori alla pesca Raffaele Crepaldi e all'agricoltura Roberto Pizzoli, presente il presidente del Consorzio di Bonifica Fabrizio Ferro con il direttore Giancarlo Mantovani, che gli hanno presentato una situazione che contorni drammatici. Il caldo, la carenza di un'impiantistica irrigua adeguata ad un andamento stagionale che non si ricorda a memoria d'uomo, la magra del Po con la conseguente risalita del sale e l'impossibilità di utilizzarne l'acqua per l'agricoltura ma con rischi anche per le risorse idropotabile, la carenza di manutenzione delle lagune dovute sostanzialmente alla stretta sui finanziamenti pubblici, hanno creato uno scenario pesantissimo. "Non illudiamoci - ha detto Manzato - la mano pubblica non ha risorse per dare da sola una risposta a tutte le emergenze, mentre dobbiamo ragionare tutti in maniera diversa per dare una prospettiva più certa alle attività di questa zona, coinvolgendo tutti: istituzioni e privati, ma anche le entità nazionali che qui operano. Occorre passare dalle risposte 'spot' e occasionali ad una strategia complessiva".

REGIONI: VENETO; MANZATO, PER SICCITA' LUNGA STRATEGIA

VENEZIA, 23 LUG - Occorre passare dall'emergenza ad una strategia di medio lungo periodo, nella quale coinvolgere le istituzioni e tutte le forze, le organizzazioni e gli enti presenti nel territorio, in modo da creare una prospettiva futura di maggiore respiro per Porto Tolle, il comune polesano la cui estensione è seconda, in Italia, solo a quello di Roma. E' lo scenario delineato questa mattina in Municipio a Porto Tolle (Rovigo), dove l'assessore alla pesca e all'agricoltura del Veneto Franco Manzato ha voluto iniziare la sua giornata nel Basso Polesine, organizzata per verificare la situazione conseguente alla siccità e alla moria di vongole e cozze che ha pesantemente colpito l'economia locale. Manzato è stato ricevuto dal sindaco Silvano Finotti, affiancato dagli assessori alla pesca Raffaele Crepaldi e all'agricoltura Roberto Pizzoli, presente il presidente del Consorzio di Bonifica Fabrizio Ferro con il direttore Giancarlo Mantovani, che gli hanno presentato una situazione che contorni drammatici. Il caldo, la carenza di un'impiantistica irrigua adeguata ad un andamento stagionale che non si ricorda a memoria d'uomo, la magra del Po con la conseguente risalita del sale e l'impossibilità di utilizzarne l'acqua per l'agricoltura ma con rischi anche per le risorse idropotabile, la carenza di manutenzione delle lagune dovute sostanzialmente alla stretta sui finanziamenti pubblici, hanno creato uno scenario pesantissimo. "Non illudiamoci - ha detto Manzato - la mano pubblica non ha risorse per dare da sola una risposta a tutte le emergenze, mentre dobbiamo ragionare tutti in maniera diversa per dare una prospettiva più certa alle attività di questa zona, coinvolgendo tutti: istituzioni e privati, ma anche le entità nazionali che qui operano. Occorre passare dalle risposte 'spot' e occasionali ad una strategia complessiva".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Venet...

In Veneto il tumore colpisce più gli uomini che le donne ma negli ultimi anni le nuove diagnosi hanno registrato dei cali importanti. Sono questi alcuni dei dati che emergono dal ...

VIRUS, IL DICEMBRE DEL VENETO RIMANE INSPIEGABILE - Prima una scalata vertiginosa ben al di sopra dei numeri della prima ondata, poi il crollo verticale addirit...

MORTI SUL LAVORO, IL 40% A CAUSA DEL COVID ---- Drammatici i dati sulle morti bi...

SALDI AL VIA IN VENETO: OSSIGENO PER I NEGOZIANTI-----Primo giorno di saldi per il Veneto. Grandi le aspettative che potrebbero essere confermate dal vivace movimento che si registra già dalle prime ...

TAMPONI IN FARMACIA: ADESIONI IN CRESCITA-----Sempre più farmacie del territorio, hanno aderito in questi giorni all’accordo con la Regione del Veneto per la realizzazione in fo...

COMINCIANO I SALDI IN VENETO----Inversione di marcia per il mondo dello shopping. La categoria si interroga sul saldo, come tipologia di vendita, a pochi giorni dal via ufficiale p...

L'AGRICOLTURA RISENTE DEGLI EFFETTI DELLA PANDEMIA - L'agricoltura in Veneto è stata penalizzata dalle restrizioni dovute al Covid, ma è sopravissuta grazie ai 148 milioni di euro di contributi. Ne...

ZAIA: "PARAMETRI UNIFORMI PER LE NUOVE RESTRIZIONI" - Il Presidente del Veneto si fa portavoce delle istanze delle Regioni. Intanto migliora...

STUDENTI IN PROTESTA PER IL MANCATO RIENTRO IN AULA - Numerose sono state le proteste che gli studenti delle scuole superiori hanno avviato...