FERROVIE:RICCARDI(FVG), SOSPESA CANCELLAZIONE INTERREGIONALI
news locale - 27/07/2012 12:20

TRIESTE, 27 LUG - Trenitalia sospenderà i preannunciati tagli ai convogli "indivisi" interregionali e ad altri treni compresi nel contratto con lo Stato. Restano pertanto in orario e confermati i due treni 2219 e 2474 tra Trieste e Venezia, dei quali l'azienda ferroviaria aveva comunicato la cancellazione da domani. "Tale disponibilità - informa l'assessore alle Infrastrutture del friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi - è giunta al termine dell'incontro svoltosi ieri a Roma, convocato su richiesta anche della Regione, dal Ministero dei Trasporti, e al quale hanno partecipato tutte le Regioni e le Province autonome interessate. Si tratta di un primo importante risultato ottenuto dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e Bolzano, che hanno ribadito tra l'altro l'importanza strategica dei servizi svolti dai treni 'indivisi' e le ingenti risorse proprie investite sul trasporto ferroviario regionale". Dalle prossime settimane - riferisce sempre Riccardi - sarà avviato un confronto tra Ministeri, Regioni e Province Autonome e Trenitalia per valutare gli effetti dei tagli delle risorse a disposizione del relativo capitolo di bilancio statale, confermati nel corso della riunione, ed esaminare le possibili soluzioni, anche sulla base di dati tecnici ed economici che Trenitalia ed il Ministero si sono dichiarati disponibili a fornire, entro il mese di settembre. Le Regioni hanno espresso la necessità di riconsiderare la situazione anche sotto il profilo delle risorse, ma su tale aspetto i dirigenti ministeriali presenti non hanno potuto far altro che indicare l'attuale stato di disponibilità di capitolo (circa 50 milioni di euro in meno rispetto al 2011). "Su tale punto - conclude Riccardi - ritengo necessaria un'azione sul Governo per verificare i margini di recupero di ulteriori disponibilità finanziarie, strada comunque impervia".

FERROVIE:RICCARDI(FVG), SOSPESA CANCELLAZIONE INTERREGIONALI

TRIESTE, 27 LUG - Trenitalia sospenderà i preannunciati tagli ai convogli "indivisi" interregionali e ad altri treni compresi nel contratto con lo Stato. Restano pertanto in orario e confermati i due treni 2219 e 2474 tra Trieste e Venezia, dei quali l'azienda ferroviaria aveva comunicato la cancellazione da domani. "Tale disponibilità - informa l'assessore alle Infrastrutture del friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi - è giunta al termine dell'incontro svoltosi ieri a Roma, convocato su richiesta anche della Regione, dal Ministero dei Trasporti, e al quale hanno partecipato tutte le Regioni e le Province autonome interessate. Si tratta di un primo importante risultato ottenuto dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e Bolzano, che hanno ribadito tra l'altro l'importanza strategica dei servizi svolti dai treni 'indivisi' e le ingenti risorse proprie investite sul trasporto ferroviario regionale". Dalle prossime settimane - riferisce sempre Riccardi - sarà avviato un confronto tra Ministeri, Regioni e Province Autonome e Trenitalia per valutare gli effetti dei tagli delle risorse a disposizione del relativo capitolo di bilancio statale, confermati nel corso della riunione, ed esaminare le possibili soluzioni, anche sulla base di dati tecnici ed economici che Trenitalia ed il Ministero si sono dichiarati disponibili a fornire, entro il mese di settembre. Le Regioni hanno espresso la necessità di riconsiderare la situazione anche sotto il profilo delle risorse, ma su tale aspetto i dirigenti ministeriali presenti non hanno potuto far altro che indicare l'attuale stato di disponibilità di capitolo (circa 50 milioni di euro in meno rispetto al 2011). "Su tale punto - conclude Riccardi - ritengo necessaria un'azione sul Governo per verificare i margini di recupero di ulteriori disponibilità finanziarie, strada comunque impervia".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
DUE MILIONI PER I PARCHEGGI SCAMBIATORI DI VIGONZA ---- La Regione e Rete Ferrovie Italiane hanno di recente stanziato 1.900.000 euro per l'ampliamento e sistemazione dei parcheggi...

OSTAGGI DA ANNI DEL PASSAGGIO A LIVELLO --- Una convivenza forzata quella della piccola comunità residente in via Albere a Santa Giustina in Colle in #Altapad...

CRESCE LOGISTICA DEL NORDEST, AEROPORTI IN TESTA - Torna a crescere la logistica del NordEst che sta vivendo un'ottima stagione, grazie al recupero dell'export e del turismo. Fanno bene soprattutto gl...

APERTO IL SECONDO SOTTOPASSO: MONTÀ ORA SENZA ROTAIE. Con l'apertura del secondo sottopasso nell'area di via Montà, che collegherà via Bezzecca al piccolo qu...

Verona | Il Compartimento di Polizia Ferroviaria per Verona ed il Trentino Alto Adige traccia un bilancio sull’attività svolta  da giugno ad agosto nelle stazioni e lungo le t...

Presentato ieri nel palazzo Grandi Stazioni a Venezia il nuovo programma del trasporto pubblico veneto. Investimenti e s...

Sorprese di inizio agosto per gli abituali fruitori del servizio ferroviario interregionale. Dopo l'adeguamento Istat di gennaio, il rialzo sulle corse semplici per i regionali s...

VENEZIA - Il servizio adottato da ieri in...

Entrato in vigore da appena un giorno e già non piace, il nuovo orario dei treni, meglio definito come "orario cadenzato", ha creato non pochi disagi agli abituali fruitori del servizio ferroviario...

Entrato in vigore da appena un giorno e già non piace, il nuovo orario dei treni, meglio definito come "cadenzato", ha creato non pochi disagi agli abituali ...