CONFINDUSTRIA: PADOVA; NEL 2° TRIMESTRE PRODUZIONE A -4,3
news locale - 30/07/2012 12:49

PADOVA, 30 LUG - Nel secondo trimestre 2012 per l'industria padovana l'indice della produzione arretra del 4,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (dopo il -1,8% nel primo trimestre). La contrazione riguarda tutti i comparti del manifatturiero (-4,2%), appena più contenuta nel metalmeccanico (-3,0%). La performance più negativa si rileva per le costruzioni (-8,3%). Le imprese tra 20 e 49 addetti sono le più colpite dal calo della produzione: -6,4%. Primavera particolarmente fredda per gli ordinativi che scivolano del -8,1%, complicando le probabilità di rilancio nella seconda metà dell'anno. Per il 33,1% delle imprese la visibilità sugli ordini non arriva a un mese. Prosegue, come indica una nota dell'organismo imprenditoriale, il calo delle vendite in Italia, pari al -3,1%, con un picco negativo nelle costruzioni (-16,9%). Resiste l'export, che nel secondo trimestre mette a segno una crescita su base annua del +4,1%, grazie soprattutto alle vendite in Europa. La variazione positiva è attribuibile soprattutto alle imprese con oltre 50 addetti (+6,8%). Le esportazioni resistono alla frenata europea e salgono del 5,2% nell'Ue, positiva ma più contenuta la crescita sui mercati più remoti (+2,4%). Nel secondo trimestre l'occupazione è pressoché stabile (-0,2%), con una maggiore flessione nelle piccole imprese (-0,5% nella fascia 10-19 addetti), decisamente più marcata nelle costruzioni (-4,2%). La contrazione del secondo trimestre conferma la fase recessiva dell'economia. Si allentano le tensioni sui prezzi delle materie prime, in aumento per il 50,6% delle imprese (dal 65,8). Permane elevata ma in calo la quota di chi registra un rialzo dei tassi di interesse applicati dalle banche, con credito molto selettivo e più caro per il 56,5%. Peggiora la liquidità aziendale, giudicata tesa dal 38,1%, anche a causa dell'allungamento dei tempi di pagamento: quasi sette aziende su dieci (67,3% dal 58,7) lamentano ritardi. Le previsioni per il terzo trimestre infine tracciano uno scenario a breve denso di toni scuri. Non migliora il clima di fiducia sui livelli di attività. La produzione è attesa in crescita dal 13,3% delle aziende padovane - il dato più basso dal quarto trimestre 2009 - in calo dal 38,2% (saldo di opinione fermo a -25).

CONFINDUSTRIA: PADOVA; NEL 2° TRIMESTRE PRODUZIONE A -4,3

PADOVA, 30 LUG - Nel secondo trimestre 2012 per l'industria padovana l'indice della produzione arretra del 4,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (dopo il -1,8% nel primo trimestre). La contrazione riguarda tutti i comparti del manifatturiero (-4,2%), appena più contenuta nel metalmeccanico (-3,0%). La performance più negativa si rileva per le costruzioni (-8,3%). Le imprese tra 20 e 49 addetti sono le più colpite dal calo della produzione: -6,4%. Primavera particolarmente fredda per gli ordinativi che scivolano del -8,1%, complicando le probabilità di rilancio nella seconda metà dell'anno. Per il 33,1% delle imprese la visibilità sugli ordini non arriva a un mese. Prosegue, come indica una nota dell'organismo imprenditoriale, il calo delle vendite in Italia, pari al -3,1%, con un picco negativo nelle costruzioni (-16,9%). Resiste l'export, che nel secondo trimestre mette a segno una crescita su base annua del +4,1%, grazie soprattutto alle vendite in Europa. La variazione positiva è attribuibile soprattutto alle imprese con oltre 50 addetti (+6,8%). Le esportazioni resistono alla frenata europea e salgono del 5,2% nell'Ue, positiva ma più contenuta la crescita sui mercati più remoti (+2,4%). Nel secondo trimestre l'occupazione è pressoché stabile (-0,2%), con una maggiore flessione nelle piccole imprese (-0,5% nella fascia 10-19 addetti), decisamente più marcata nelle costruzioni (-4,2%). La contrazione del secondo trimestre conferma la fase recessiva dell'economia. Si allentano le tensioni sui prezzi delle materie prime, in aumento per il 50,6% delle imprese (dal 65,8). Permane elevata ma in calo la quota di chi registra un rialzo dei tassi di interesse applicati dalle banche, con credito molto selettivo e più caro per il 56,5%. Peggiora la liquidità aziendale, giudicata tesa dal 38,1%, anche a causa dell'allungamento dei tempi di pagamento: quasi sette aziende su dieci (67,3% dal 58,7) lamentano ritardi. Le previsioni per il terzo trimestre infine tracciano uno scenario a breve denso di toni scuri. Non migliora il clima di fiducia sui livelli di attività. La produzione è attesa in crescita dal 13,3% delle aziende padovane - il dato più basso dal quarto trimestre 2009 - in calo dal 38,2% (saldo di opinione fermo a -25).

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
RIAPERTA LA PASSERELLA DI VIA GOITO - Continua il lavoro da parte dell'amministrazione comunale per la messa in sicurezza della infrastrut...

COMMERCIO IN CRISI E SGUARDO VERSO IL FUTURO ONLINE - Con l'avvio dei saldi dal ...

In occasione della Giornata mondiale sulle malattie rare, che si celebra il 28 febbraio, il Dipartimento funzionale Mala...

COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che nel 2020, l'anno dell'inizio dell'emerge...

Primus Inter Pares del 10/2/2021 - PADOVA, PER RIPARTIRE BASTA SOLO IL VACCINO? Ospite: - Sergio Giordani, Sindaco di Padova  

Padova si avvicina ad un fine settimana unico nel suo genere: per la prima volta...

L’azienda che sarà produttrice e fornitrice ufficiale di coperte di lana e plaid ai prossimi mondiali di Cortina 2021 è Appodia, una società di Piombino Dese gestita da Paolo ...

Viabilità ciclabile e servizio bus più capillare: le richieste più care agli abitanti di Sacro Cuore e Altichiero parlano di mobilità. Per questi due rioni a ovest del centro d...

In questi giorni è stato identificato un lupo femmina nel parco regionale dei C...

Palazzo Moroni destina 350 mila euro alle Consulte di Quartiere che a loro volta potranno investirli nel territorio. Ogni Consulta ha a dis...