PRESUNTO INCENDIARIO DENUNCIATO DOPO DUE ANNI DA CC ADRIA
news locale - 30/07/2012 11:56

ARIANO POLESINE (ROVIGO), 30 LUG - Un artigiano 50enne di Taglio di Po (Rovigo) è stato denunciato dai carabinieri della locale stazione per incendio doloso. I militari lo ritengono responsabile del rogo che la notte del 3 marzo 2010 distrusse ad Ariano Polesine una vettura di grossa cilindrata di una commercialista del posto per un danno di circa 70mila euro. Le indagini dei militari della compagnia di Adria si indirizzarono sulla vita privata e professionale della vittima non riuscendo però a trovare possibili chiavi di lettura o comunque zone d'ombra tali da giustificare il gesto. In questi ultimi giorni è arrivata la svolta: i carabinieri della Stazione di Taglio di Po sono infatti riusciti a raccogliere una pluralità di gravi elementi indiziari sull'artigiano. L'uomo, incensurato, sarebbe stato individuato attraverso alcune testimonianze raccolte nonché con alcuni accertamenti tecnici, oltre che a verifiche ambientali. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l'uomo avrebbe agito per vendicarsi di presunti mancati pagamenti di proprie prestazioni lavorative.

PRESUNTO INCENDIARIO DENUNCIATO DOPO DUE ANNI DA CC ADRIA

ARIANO POLESINE (ROVIGO), 30 LUG - Un artigiano 50enne di Taglio di Po (Rovigo) è stato denunciato dai carabinieri della locale stazione per incendio doloso. I militari lo ritengono responsabile del rogo che la notte del 3 marzo 2010 distrusse ad Ariano Polesine una vettura di grossa cilindrata di una commercialista del posto per un danno di circa 70mila euro. Le indagini dei militari della compagnia di Adria si indirizzarono sulla vita privata e professionale della vittima non riuscendo però a trovare possibili chiavi di lettura o comunque zone d'ombra tali da giustificare il gesto. In questi ultimi giorni è arrivata la svolta: i carabinieri della Stazione di Taglio di Po sono infatti riusciti a raccogliere una pluralità di gravi elementi indiziari sull'artigiano. L'uomo, incensurato, sarebbe stato individuato attraverso alcune testimonianze raccolte nonché con alcuni accertamenti tecnici, oltre che a verifiche ambientali. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l'uomo avrebbe agito per vendicarsi di presunti mancati pagamenti di proprie prestazioni lavorative.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy