LAVORO: BUSTA PAGA STRANIERI 973 EURO, 316 IN MENO ITALIANO
news locale - 02/08/2012 13:21

VENEZIA, 2 AGO - E' di 973 euro la busta paga media di uno straniero che lavora nel nostro Paese, 316 in meno di un italiano. Al Nord gli stipendi più alti e i differenziali più contenuti. Il dato è della Fondazione 'Leone Moressa' che ha analizzato le retribuzioni mensili dei dipendenti stranieri nel quarto trimestre 2011. Nel Nord gli stranieri guadagno mediamente di più rispetto a quanti lavorano nel Mezzogiorno: 1.113 euro al mese in Friuli V.G., 674 in Calabria. Ma il Sud si differenzia anche per il maggiore gap retributivo tra dipendenti stranieri e italiani: infatti se in alcune regioni settentrionali i differenziali non superano i 300 euro, in altre del Sud lo spread retributivo oltrepassa i 500 euro (come in Campania). Gli uomini, oltre ad avere un salario mensile mediamente più alto delle donne (1.122 contro i 790), mostrano dei divari retributivi meno ampi rispetto alle retribuzioni degli italiani dello stesso sesso: 20,5% in meno per i maschi rispetto al 30,5% delle donne. Il titolo di studio non ha alcuna influenza sul livello salariale degli stranieri. Infatti, le retribuzioni percepite da coloro che hanno un basso livello di istruzione (nessun titolo, licenza elementare) non differisce di molto da quanti hanno il diploma superiore. Diverso è invece il caso dei laureati che ricevono in media al mese 1.139 euro. Ma più aumenta il livello di istruzione, maggiore è il gap con gli italiani con le medesime caratteristiche. I dipendenti inquadrati con contratti a tempo indeterminato prendono poco meno di 1.000 euro al mese, mentre coloro che sono a tempo determinato ne ricevono 884. Nel confronto con gli italiani emerge come i differenziali siano però più evidenti tra i primi rispetto ai secondi. Non ci sono grosse differenze con gli italiani se si considera il reddito di uno straniero che lavora a tempo pieno (-21,8%) o a tempo parziale (-22,9%).

LAVORO: BUSTA PAGA STRANIERI 973 EURO, 316 IN MENO ITALIANO

VENEZIA, 2 AGO - E' di 973 euro la busta paga media di uno straniero che lavora nel nostro Paese, 316 in meno di un italiano. Al Nord gli stipendi più alti e i differenziali più contenuti. Il dato è della Fondazione 'Leone Moressa' che ha analizzato le retribuzioni mensili dei dipendenti stranieri nel quarto trimestre 2011. Nel Nord gli stranieri guadagno mediamente di più rispetto a quanti lavorano nel Mezzogiorno: 1.113 euro al mese in Friuli V.G., 674 in Calabria. Ma il Sud si differenzia anche per il maggiore gap retributivo tra dipendenti stranieri e italiani: infatti se in alcune regioni settentrionali i differenziali non superano i 300 euro, in altre del Sud lo spread retributivo oltrepassa i 500 euro (come in Campania). Gli uomini, oltre ad avere un salario mensile mediamente più alto delle donne (1.122 contro i 790), mostrano dei divari retributivi meno ampi rispetto alle retribuzioni degli italiani dello stesso sesso: 20,5% in meno per i maschi rispetto al 30,5% delle donne. Il titolo di studio non ha alcuna influenza sul livello salariale degli stranieri. Infatti, le retribuzioni percepite da coloro che hanno un basso livello di istruzione (nessun titolo, licenza elementare) non differisce di molto da quanti hanno il diploma superiore. Diverso è invece il caso dei laureati che ricevono in media al mese 1.139 euro. Ma più aumenta il livello di istruzione, maggiore è il gap con gli italiani con le medesime caratteristiche. I dipendenti inquadrati con contratti a tempo indeterminato prendono poco meno di 1.000 euro al mese, mentre coloro che sono a tempo determinato ne ricevono 884. Nel confronto con gli italiani emerge come i differenziali siano però più evidenti tra i primi rispetto ai secondi. Non ci sono grosse differenze con gli italiani se si considera il reddito di uno straniero che lavora a tempo pieno (-21,8%) o a tempo parziale (-22,9%).

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
COVID, ASSUNZIONI IN CALO IN AGRICOLTURA - Da un'indagine di Cia Padova e Veneto Lavoro emerge che ...

L’Amministrazione Comunale di Padova e in particolare il Sindaco Sergio Giordani e l’assessore alla Polizia Locale D...

Coloro che dovevano aiutare le persone a trovare lavoro, rischiano di perdere il loro. Il 30 aprile,...

CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE IMPRESE. Intervenuto nella trasmissione Primus Inter Pares, l'Assessore regionale Roberto Marcato ha illustrato i pr...

LA RABBIA DEGLI AMBULANTI: SI VUOLE LAVORARE. Vogliono poter tornare a lavorare ...

IL COVID-19 HA BLOCCATO 235.379 IMPRESE VENETE. Le CNA di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna pubblicano i primi dati de...

COMUNE A FIANCO DELLE IMPRESE PER LA FASE 2. Incontro quest'oggi tra l'amministr...

EMERGENZA LIQUIDITA' PER LE IMPRESE. 3 imprese su 4 sono in emergenza liquidità. Il 60% ha più che dimezzato i saldi di conto corrente. Se continua l’attua...

40.000 POSTI DI LAVORO PERSI IN VENETO. Dal 23 febbraio, giorno dell’entrata in vigore del primo ...

CRESCITA DEMOGRAFICA, CAMPODARSEGO SFIORA I 15.000 ---- Si dichiara orgoglioso , Mirko Patron Sindaco del Comune di Campodarsego in #Altapad...