VIGILI FUOCO:GUANTI 'DIFETTOSI';CONAPO,TEMONO ACQUA E CALORE
news locale - 21/08/2012 11:40

VENEZIA, 21 AGO - Guanti speciali per intervenire negli incendi che però "temono l'acqua e il calore". E' il paradosso evidenziato dal Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco, nella vicenda dei due pompieri del Comando di Vicenza rimasti ustionati alle mani nonostante utilizzassero i guanti ignifuchi dati loro in dotazione dal Dipartimento nazionale. Un caso che ora ha fatto partire ispezioni e accertamenti sui materiali forniti ai vigili. "Non possiamo fare a meno di notare - spiega il segretario del Conapo, Antonio Brizzi - che la nota informativa allegata ai guanti in dotazione ai vigili del fuoco, alla voce 'istruzioni per la pulizia e l'immagazzinamentò detta prescrizioni a noi non proprio chiare, ovvero ne impone la conservazione 'lontano da fonti di calore' e impone un massimo di '5 cicli di lavaggio a 40 gradi con detergenti neutri', con l'avvertenza che eventuali procedimenti di lavaggio diversi da quelli consigliati possono alterare e compromettere le caratteristiche di sicurezza del dispositivo". "E' pur vero - ammette Brizzi - che queste sono prescrizioni che non riguardano l'uso operativo dei guanti ma la conservazione e la pulizia, però appaiono come un paradosso, tutti sanno che durante gli interventi dei vigili del fuoco i guanti si bagnano, e spesso con temperature di gran lunga superiori ai 40, sovente anche con contatto di sostanze schiumogene estinguenti e/o acide, altro che sapone neutro". "Un utilizzo dei guanti che ci pare ben più stressante - conclude - rispetto ai soli 5 cicli di lavaggio a bassa temperatura prescritti dalla ditta costruttrice, pena il decadimento delle prestazioni. In sintesi non possiamo fare a meno di chiederci come possano questi guanti resistere alle sollecitazioni degli incendi ripetuti nel tempo, se sembrano resistere a soli 5 lavaggi in acqua tiepida?".

VIGILI FUOCO:GUANTI 'DIFETTOSI';CONAPO,TEMONO ACQUA E CALORE

VENEZIA, 21 AGO - Guanti speciali per intervenire negli incendi che però "temono l'acqua e il calore". E' il paradosso evidenziato dal Conapo, il sindacato autonomo dei vigili del fuoco, nella vicenda dei due pompieri del Comando di Vicenza rimasti ustionati alle mani nonostante utilizzassero i guanti ignifuchi dati loro in dotazione dal Dipartimento nazionale. Un caso che ora ha fatto partire ispezioni e accertamenti sui materiali forniti ai vigili. "Non possiamo fare a meno di notare - spiega il segretario del Conapo, Antonio Brizzi - che la nota informativa allegata ai guanti in dotazione ai vigili del fuoco, alla voce 'istruzioni per la pulizia e l'immagazzinamentò detta prescrizioni a noi non proprio chiare, ovvero ne impone la conservazione 'lontano da fonti di calore' e impone un massimo di '5 cicli di lavaggio a 40 gradi con detergenti neutri', con l'avvertenza che eventuali procedimenti di lavaggio diversi da quelli consigliati possono alterare e compromettere le caratteristiche di sicurezza del dispositivo". "E' pur vero - ammette Brizzi - che queste sono prescrizioni che non riguardano l'uso operativo dei guanti ma la conservazione e la pulizia, però appaiono come un paradosso, tutti sanno che durante gli interventi dei vigili del fuoco i guanti si bagnano, e spesso con temperature di gran lunga superiori ai 40, sovente anche con contatto di sostanze schiumogene estinguenti e/o acide, altro che sapone neutro". "Un utilizzo dei guanti che ci pare ben più stressante - conclude - rispetto ai soli 5 cicli di lavaggio a bassa temperatura prescritti dalla ditta costruttrice, pena il decadimento delle prestazioni. In sintesi non possiamo fare a meno di chiederci come possano questi guanti resistere alle sollecitazioni degli incendi ripetuti nel tempo, se sembrano resistere a soli 5 lavaggi in acqua tiepida?".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
VENETO SOMMERSO DALLA NEVE: SPERANZE PER L'EPIFANIA - Nell'ultimo fine settimana il bellunese e il viocentino sono state sommerse da metri d...

SCONTRO TRA DUE AUTO, MUORE CONDUCENTE A CAMISANO Domenica sera alle 22.45, i vigili del fuoco sono intervenuti in via Badia a Camisano Vicentino per lo scontro tra due auto: deceduto il conducente ...

Alle 10.15, i vigili del fuoco sono intervenuti in via Sega a Torrebelvicino, in provincia di Vicenza, per la fuoriuscita autonoma di un’auto: ferita una don...

Questa mattina intorno alle ore 8.30, i vigili del fuoco sono intervenuti in via San Rocco presso la scuola dell’infanzia per una fuga di gas. Le maestre della scuola appena avvertito l’odore di g...

I vigili del fuoco sono intervenuti questa mattina alle ore 8.20 nel parcheggio appena fuori il casello autostradale di ...

Due macchine in fiamme questa mattina in via Verdi ad Albignasego, nel padovano, per cause accidentali, probabilmente dovute a corto circuito. L'incendio è divampato dapprima su una Opel Zafira e poi...

  VENEZIA, 3 APR - L'incendio di un camion, lungo la A4 da Pado...

1/08/2012 Argomenti della trasmissione: VV.FF.: SICUREZZA AL LAVORO Ing. Giuseppe Lomoro, Comand. Vigili del Fuoco Vicenza Salvatore Tu...

VENEZIA, 6 OTT - "Quali misure il presidente Zaia intende adottare per risolve...