INCHIESTA STAMINALI: CELESTE RICOVERATA STAMANI A BRESCIA
news locale - 24/08/2012 10:06

VENEZIA, 24 AGO - E' fissato per questa mattina l'arrivo agli Spedali Civili di Brescia di Celeste, la bimba veneziana di due anni malata di atrofia muscolare spinale per la quale il giudice ha disposto l'immediata ripresa delle cure compassionevoli dopo lo stop imposto dall'Aifa nel maggio scorso. A metà mattina, secondo quanto si è appreso, sia la famiglia della piccola, che abita a Tessera, che il pediatra che la segue, il dottor Marino Andolina, dovrebbero varcare la porta del nosocomio lombardo per riprendere le infusioni di cellule staminali adulte che erano state prelevate dalla madre. La bimba sarà dimessa con ogni probabilità già domani. A spingere i medici ad accelerare la ripresa delle cure anche il fatto che il padre di Celeste, Giampaolo Carrer, vuole essere presente martedì prossimo alla seconda udienza davanti al giudice del lavoro Margherita Bortolaso per la discussione del caso della piccola. L'uomo, affiancato dall'avvocato Dario Bianchini, aveva presentato ricorso d'urgenza contro gli Spedali di Brescia per chiedere la riattivazione delle cure, ritenute le uniche in grado di salvare la vita di Celeste.

INCHIESTA STAMINALI: CELESTE RICOVERATA STAMANI A BRESCIA

VENEZIA, 24 AGO - E' fissato per questa mattina l'arrivo agli Spedali Civili di Brescia di Celeste, la bimba veneziana di due anni malata di atrofia muscolare spinale per la quale il giudice ha disposto l'immediata ripresa delle cure compassionevoli dopo lo stop imposto dall'Aifa nel maggio scorso. A metà mattina, secondo quanto si è appreso, sia la famiglia della piccola, che abita a Tessera, che il pediatra che la segue, il dottor Marino Andolina, dovrebbero varcare la porta del nosocomio lombardo per riprendere le infusioni di cellule staminali adulte che erano state prelevate dalla madre. La bimba sarà dimessa con ogni probabilità già domani. A spingere i medici ad accelerare la ripresa delle cure anche il fatto che il padre di Celeste, Giampaolo Carrer, vuole essere presente martedì prossimo alla seconda udienza davanti al giudice del lavoro Margherita Bortolaso per la discussione del caso della piccola. L'uomo, affiancato dall'avvocato Dario Bianchini, aveva presentato ricorso d'urgenza contro gli Spedali di Brescia per chiedere la riattivazione delle cure, ritenute le uniche in grado di salvare la vita di Celeste.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
VENEZIA, 23 AGO - "Come consulenti, abbiamo bisogno di essere sicuri che le ce...

VENEZIA, 22 AGO - "Questo rinvio non è sicuramente la soluzione ideale, ma va riconosciuto che il giudice, che mi sembra molto profession...

VENEZIA, 22 AGO - Il giudice del lavoro del Tribunale di Venezia Margherita Bortolaso ha depositato stamane un'ordinanza in cui si rinvia la decisione sul cas...