ALIMENTARE: CARNE; MANZATO, LESI DIRITTI CONSUMATORI
news locale - 12/09/2012 11:31

VENEZIA, 12 SET - "Solo un consumatore correttamente e completamente informato è davvero libero di scegliere e la bocciatura da parte del Parlamento Europeo all'etichettatura facoltativa sulle carni bovine non va certo in questa direzione". Franco Manzato, assessore all'agricoltura del Veneto, si schiera così, di nuovo, a fianco del sistema allevatoriale regionale a sostegno delle vigenti normative europee in materia di etichettatura, che verrebbero cambiate da nuovo Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che da un lato prevede l'introduzione dell'etichettatura elettronica per la tracciabilità dei bovini, ma contemporaneamente punta ad abolire la cosiddetta etichettatura facoltativa, introdotta una decina di anni fa, che ha permesso ai produttori di dare ai consumatori ulteriori informazioni sulla qualità oggettiva del prodotto e sui suoi valori di sicurezza alimentare e salutistica. Di fatto, la sola tracciatura elettronica permette di risalire lungo la filiera del bovino, ma impedirebbe di farne conoscere le caratteristiche. "Mi auguro - afferma l'assessore - che l'impegno degli allevatori italiani ed europei per aggiungere qualità e valore al proprio prodotto non venga annichilito dalle lobby multinazionali che preferiscono lucrare nascondendosi dietro i prodotti anonimi". Manzato dice di conoscere bene Fabiano Barbisan, presidente del Consorzio L'Italia Zootecnica, che ha definito 'senza senso' il provvedimento che rende facoltativa l'etichettatura, "e posso assicurare che non è un 'pericoloso sovversivo' ma un imprenditore dal pensiero liberale, che giustamente si chiede perché un percorso amministrativo cdefinito liberale punisce di fatto chi vuole lavorare meglio degli altri". "Non è ancora detta l'ultima parola sulla questione - aggiunge l'assessore Veneto - perché la questione passa ora nelle mani del Consiglio dei Ministri europei. Spero che sia ancora possibile lasciare in vita l'utile etichettatura facoltativa, anche per non mettere ancora una volta all'ultimissimo posto gli interessi e le aspettative dei consumatori. Di sicuro quanto accaduto non è un bel precedente e dimostra i rischi che corrono gli interessi legittimi dei cittadini consumatori, cui ancora una volta viene negata un'informazione per nulla secondaria".

ALIMENTARE: CARNE; MANZATO, LESI DIRITTI CONSUMATORI

VENEZIA, 12 SET - "Solo un consumatore correttamente e completamente informato è davvero libero di scegliere e la bocciatura da parte del Parlamento Europeo all'etichettatura facoltativa sulle carni bovine non va certo in questa direzione". Franco Manzato, assessore all'agricoltura del Veneto, si schiera così, di nuovo, a fianco del sistema allevatoriale regionale a sostegno delle vigenti normative europee in materia di etichettatura, che verrebbero cambiate da nuovo Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che da un lato prevede l'introduzione dell'etichettatura elettronica per la tracciabilità dei bovini, ma contemporaneamente punta ad abolire la cosiddetta etichettatura facoltativa, introdotta una decina di anni fa, che ha permesso ai produttori di dare ai consumatori ulteriori informazioni sulla qualità oggettiva del prodotto e sui suoi valori di sicurezza alimentare e salutistica. Di fatto, la sola tracciatura elettronica permette di risalire lungo la filiera del bovino, ma impedirebbe di farne conoscere le caratteristiche. "Mi auguro - afferma l'assessore - che l'impegno degli allevatori italiani ed europei per aggiungere qualità e valore al proprio prodotto non venga annichilito dalle lobby multinazionali che preferiscono lucrare nascondendosi dietro i prodotti anonimi". Manzato dice di conoscere bene Fabiano Barbisan, presidente del Consorzio L'Italia Zootecnica, che ha definito 'senza senso' il provvedimento che rende facoltativa l'etichettatura, "e posso assicurare che non è un 'pericoloso sovversivo' ma un imprenditore dal pensiero liberale, che giustamente si chiede perché un percorso amministrativo cdefinito liberale punisce di fatto chi vuole lavorare meglio degli altri". "Non è ancora detta l'ultima parola sulla questione - aggiunge l'assessore Veneto - perché la questione passa ora nelle mani del Consiglio dei Ministri europei. Spero che sia ancora possibile lasciare in vita l'utile etichettatura facoltativa, anche per non mettere ancora una volta all'ultimissimo posto gli interessi e le aspettative dei consumatori. Di sicuro quanto accaduto non è un bel precedente e dimostra i rischi che corrono gli interessi legittimi dei cittadini consumatori, cui ancora una volta viene negata un'informazione per nulla secondaria".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
"I MEDIATORI" HANNO RESO GRANDE TOMBOLO ---- Un libro per ricordare un libro per non dimenticare le proprie origini. Tom...

CHE PREZZI PER PASQUA, ECCO I RINCARI PER LE FESTE. Arriva il periodo delle feste pasquaoli e con esso il momento di pensare al munù del giorno di festa. E com...

Verona | Per arrivare sereni e riposati, ma anche concentrati e lucidi agli esami di Stato, l'alimentazione è fondamentale. Eccovi alcuni consigli

QV è il sistema di qualità che la Regione del Veneto ha istituito con una legge regionale a tutela...

Per le imminenti festività di Pasqua, le famiglie continuano con le proprie tradizioni, Pasqua in famiglia e pasquetta ...

Come da tradizione la Pasqua si festeggia in famiglia, tutte le famiglie portano in tavola i piatti della tradizione.

CARNE DALL'ESTERO: PRODUTTORI IN CRISI. Il consumo di carne in Italia non è mai stato così basso negli ultimi quindici anni, ma dagli ultimi mesi del 2016 sembra ridursi la caduta dei consumi di car...

ECCO COSA MANGERETE A NATALE Siamo stati tra la gente per conoscere in anteprima i menù del pranzo di Natale e del cenone della vigilia, e...

A pochi giorni dal tradizionale pranzo natalizio, le piazze di Padova si affollano di cittadini pronti a comprare i prodotti tipici da mettere a tavola, siamo andati a sentire tra i commercianti quali...

Tv7 con Voi del 14/7/2016 - Agriturismo, vantaggi e svantaggi di un settore con potenzialità  Ospite: -Roberto Betto, Presidente CIA Padova -Maurizio Antonini, Direttore CIA Pad...