VENEZIA:BETTIN,COMUNE CHE MULTA I POETI NON E' IL MIO COMUNE
news locale - 19/09/2012 13:04

VENEZIA, 19 SET - L'assessore alle politiche giovanili di Venezia Gianfranco Bettin rassicura gli artisti di strada: il regolamento del Comune che ne regola l'attività sarà cambiato. "Un Comune che multa i poeti, come è successo qualche giorno fa, non è il mio Comune - afferma il sociologo - un Comune che zittisce un coro che intona 'Signore delle cime', una delle canzoni più belle e universali, non è il mio Comune. Non ci resterei un minuto di più, di fronte a questi episodi, se questa non fosse l'Amministrazione che sta per cambiare il vecchio regolamento sull'arte di strada". "L'obiettivo è esattamente quello di superare l'attuale situazione e di arrivare alla definizione di Venezia 'citta' amica della musica e dell'arte di stradà, in grado di ospitare dignitosamente gli artisti che hanno fatto degli spazi urbani il contenitore della loro creatività". "Da alcuni mesi - prosegue Bettin - gli assessorati alle politiche giovanili, alle attività culturali e al commercio stanno lavorando insieme a questo alla Fnas, la Federazione nazionale dell'arte di strada, con la quale siamo anche impegnati a sviluppare un innovativo sistema informatizzato di gestione dell'arte di strada denominato 'strad@aperta'". Venezia dovrebbe quindi diventare "la prima grande città in Italia che dal prossimo ottobre sperimenterà questo sistema che consentirà da un lato una maggiore diffusione, qualità e distribuzione 'sostenibile' delle performance nei diversi spazi che sono stati individuati su tutto il territorio comunale, dall'altro di semplificare sia le procedure per le richieste dei permessi da parte degli artisti che l'attività di gestione e controllo degli uffici dell'amministrazione comunale". La fase sperimentale del progetto terminerà a febbraio 2013. Seguirà, in seguito alla modifica dell'attuale regolamento comunale sull'arte di strada, l'avvio di 'strad@aperta'.

VENEZIA:BETTIN,COMUNE CHE MULTA I POETI NON E' IL MIO COMUNE

VENEZIA, 19 SET - L'assessore alle politiche giovanili di Venezia Gianfranco Bettin rassicura gli artisti di strada: il regolamento del Comune che ne regola l'attività sarà cambiato. "Un Comune che multa i poeti, come è successo qualche giorno fa, non è il mio Comune - afferma il sociologo - un Comune che zittisce un coro che intona 'Signore delle cime', una delle canzoni più belle e universali, non è il mio Comune. Non ci resterei un minuto di più, di fronte a questi episodi, se questa non fosse l'Amministrazione che sta per cambiare il vecchio regolamento sull'arte di strada". "L'obiettivo è esattamente quello di superare l'attuale situazione e di arrivare alla definizione di Venezia 'citta' amica della musica e dell'arte di stradà, in grado di ospitare dignitosamente gli artisti che hanno fatto degli spazi urbani il contenitore della loro creatività". "Da alcuni mesi - prosegue Bettin - gli assessorati alle politiche giovanili, alle attività culturali e al commercio stanno lavorando insieme a questo alla Fnas, la Federazione nazionale dell'arte di strada, con la quale siamo anche impegnati a sviluppare un innovativo sistema informatizzato di gestione dell'arte di strada denominato 'strad@aperta'". Venezia dovrebbe quindi diventare "la prima grande città in Italia che dal prossimo ottobre sperimenterà questo sistema che consentirà da un lato una maggiore diffusione, qualità e distribuzione 'sostenibile' delle performance nei diversi spazi che sono stati individuati su tutto il territorio comunale, dall'altro di semplificare sia le procedure per le richieste dei permessi da parte degli artisti che l'attività di gestione e controllo degli uffici dell'amministrazione comunale". La fase sperimentale del progetto terminerà a febbraio 2013. Seguirà, in seguito alla modifica dell'attuale regolamento comunale sull'arte di strada, l'avvio di 'strad@aperta'.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Il Carnevale 2021 giungerà al termine domani con il Martedì grasso. Una festa che quest’anno è stata differente dag...

Per Venezia il lungo 2020 della pandemia ha significato la quasi totale debacle del settore alberghiero. Le imprese che ...

In attesa di poter ritornare a festeggiare la stagione del Carnevale, come da tradizione, Venezia quest’anno offre un’esperienza alterna...

BRUGNARO FA IL BILANCIO DEL 2020 DI VENEZIA - Come da tradizione il Sindaco Brugnano ha tenuto la c...

DOPO LE POLEMICHE, MOSE SU PER TRE GIORNI - L'8 dicembre le previsioni, rivelatesi poi errate, non a...

TARI, CIMP e COSAP: RINVIATE LE SCADENZE A VENEZIA - Arriva il sostegno tanto at...

CARNEVALE, WEEKEND DI EVENTI A PADOVA E VENEZIA - Dal Volo dell'aquila in piazza San Marco alla gran...

VENEZIA, WEEKEND DI CARNEVALE CON VOLO DELL'ANGELO - Entra nel vivo il carnevale di Venezia, con il ...

COMMERCIANTI A VENEZIA, IL DOPO ACQUA GRANDA - A tre mesi dalla seconda marea più alta della storia...

VENEZIA, PER IL 2030 MENO BARRIERE ARCHITETTONICHE - Il comune di Venezia ha approvato un importante piano, a scadenza decennale, per la riduzione delle barrier...