PD: GIACON, BINDI SIA COERENTE E NON SI RICANDIDI
news locale - 25/09/2012 13:26

PADOVA, 25 SET - "Rosi ha la grande possibilità di passare dalle parole ai fatti. Compiendo una scelta concreta. E sono sicuro che per un politico di lungo, anzi lunghissimo corso, come lei la coerenza è certamente un valore importante". Paolo Giacon, dirigente del Pd del Veneto e renziano, torna a chiedere a Rosi Bindi di non ricandidarsi in Parlamento. Giacon invita il presidente del Pd a rileggere "una sua dichiarazione del 1994 dove parlava del limite delle tre candidature e "di trarne le dovute conclusioni. Non si ricandidi al Parlamento e lasci il suo posto ad una donna coraggiosa e combattiva come lei: una giovane esponente dell'associazionismo cattolico, un'amministratrice locale, una ricercatrice universitaria, un'imprenditrice: ci sono tante donne che potranno fare un ottimo lavoro in Parlamento al suo posto. Lo ripeto, Rosi sarà sicuramente ministro nel futuro governo di centrosinistra, ma si ricordi che la grandezza di un politico non si misura dal numero di legislature in parlamento, ma dalla sua generosità, lungimiranza ed autorevolezza. E dalla sua coerenza". "Alla Bindi a questo punto dico che quella della mia generazione non è più una battaglia anagrafica o una battaglia sulle idee. Qui è in gioco un valore fondamentale come quello della coerenza.- dice Giacon - Rosi chiedeva il cambiamento a gran voce e la sua è stata una battaglia saggia e preziosa per la democrazia italiana. Molti anni fa lei chiese a Carlo Francanzani, allora ministro delle Partecipazione Statali un atto di generosità dopo sette legislature, ora noi non chiediamo a Bindi un atto di generosità, ma pretendiamo, dopo sei legislature un atto di coerenza".

PD: GIACON, BINDI SIA COERENTE E NON SI RICANDIDI

PADOVA, 25 SET - "Rosi ha la grande possibilità di passare dalle parole ai fatti. Compiendo una scelta concreta. E sono sicuro che per un politico di lungo, anzi lunghissimo corso, come lei la coerenza è certamente un valore importante". Paolo Giacon, dirigente del Pd del Veneto e renziano, torna a chiedere a Rosi Bindi di non ricandidarsi in Parlamento. Giacon invita il presidente del Pd a rileggere "una sua dichiarazione del 1994 dove parlava del limite delle tre candidature e "di trarne le dovute conclusioni. Non si ricandidi al Parlamento e lasci il suo posto ad una donna coraggiosa e combattiva come lei: una giovane esponente dell'associazionismo cattolico, un'amministratrice locale, una ricercatrice universitaria, un'imprenditrice: ci sono tante donne che potranno fare un ottimo lavoro in Parlamento al suo posto. Lo ripeto, Rosi sarà sicuramente ministro nel futuro governo di centrosinistra, ma si ricordi che la grandezza di un politico non si misura dal numero di legislature in parlamento, ma dalla sua generosità, lungimiranza ed autorevolezza. E dalla sua coerenza". "Alla Bindi a questo punto dico che quella della mia generazione non è più una battaglia anagrafica o una battaglia sulle idee. Qui è in gioco un valore fondamentale come quello della coerenza.- dice Giacon - Rosi chiedeva il cambiamento a gran voce e la sua è stata una battaglia saggia e preziosa per la democrazia italiana. Molti anni fa lei chiese a Carlo Francanzani, allora ministro delle Partecipazione Statali un atto di generosità dopo sette legislature, ora noi non chiediamo a Bindi un atto di generosità, ma pretendiamo, dopo sei legislature un atto di coerenza".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Prosegue il secondo giro di consultazioni per Mario Draghi, il premier incaricato deve delineare il perimetro della maggioranza che definierà la formula del nuovo governo. L'on. Paolo Giaretta è con...

VERSO LE REGIONALI: IL PD CONTRO LA CRIMINALITA'. Dati alla mano la situazione criminalità in Veneto è preoccupante. Da qui le proposte del PD in vista delle regionali. I dettagl...

Tv7 Match del 13/12/2019 - FRONTEX -SARDINE (1DI8) Ospiti: - Prof. ERMANNO CHASEN,Editore GruppoTV7 -DOMENICO CRISARA',...

CADONEGHE:OPERAZIONE TRASPARENZA SCONTRO IN COMUNE --- Non si è fatta attendere la replica dell'ex ...

IL PD PROPONE I CANDIDATI, TRA TERRITORIO E DIALOGO. Il Partito Democratico padovano presenta i propri candidati per le ...

Verona | 700.000 euro per la progettazione del Collettore. Questo l’anticipo g...

Verona | Il bando per il trasporto pubblico locale si farà, come ha stabilito la delibera provinciale di ieri. Il come spaventa molti. Ad...

Verona | PD e Verona Civica criticano l'esonero di AGSM dalla legge Madia. e sull'aeroporto invocano una gara europea: "...

FESTA DEL PD, ANCHE MARIA ELENA BOSCHI A PADOVA Si terrà dal 4 al 10 settembre...

Verona | Possibile accordo tra PD e Tosi, alleanza tuttavia non scontata per il vuoto di potere e la guerra intestina tra correnti del PD veronese.