SCOPERTO A TREVISO FINTO BROKER,GDF SEQUESTRA DENARO E CARTE
news locale - 26/09/2012 11:38

VENEZIA, 26 SET - La Guardia di Finanza di Treviso ha smascherato l'attività di un promotore finanziario abusivo. Le attività investigative condotte dalla Compagnia di Treviso hanno consentito di accertare che l'indagato ha continuato a svolgere la propria attività nella Marca attraverso la gestione di un portafoglio di 23 investitori pur essendo stato cancellato dall'albo professionale del ramo sin dal 2007. Il promotore abusivo ha negoziato per conto dei suoi clienti, molti dei quali imprenditori, svariati strumenti finanziari per un importo di quasi 800mila euro. Proponendosi come broker di un istituto di credito elvetico e forte delle conoscenze maturate nel settore, il falso promotore faceva sottoscrivere dei piani di accumulo ai clienti, promettendo un rendimento variabile tra il 5% e il 12% delle somme investite. Per sostenere che gli investimenti stavano producendo rendimenti formidabili, il broker presentava ai propri investitori documenti, naturalmente falsi, con il logo della banca svizzera e il riepilogo del capitale investito e degli interessi maturati. Le perquisizioni eseguite dalle Fiamme Gialle hanno permesso di sequestrare oltre 25.000 euro in contanti e numerosa documentazione di interesse valutario. Sono in corso accertamenti per stabilire la provenienza e la destinazione degli investimenti. I finanzieri hanno denunciato per favoreggiamento personale altri due soggetti, perché si sono prestati ad aiutare il broker ad eludere le indagini.

SCOPERTO A TREVISO FINTO BROKER,GDF SEQUESTRA DENARO E CARTE

VENEZIA, 26 SET - La Guardia di Finanza di Treviso ha smascherato l'attività di un promotore finanziario abusivo. Le attività investigative condotte dalla Compagnia di Treviso hanno consentito di accertare che l'indagato ha continuato a svolgere la propria attività nella Marca attraverso la gestione di un portafoglio di 23 investitori pur essendo stato cancellato dall'albo professionale del ramo sin dal 2007. Il promotore abusivo ha negoziato per conto dei suoi clienti, molti dei quali imprenditori, svariati strumenti finanziari per un importo di quasi 800mila euro. Proponendosi come broker di un istituto di credito elvetico e forte delle conoscenze maturate nel settore, il falso promotore faceva sottoscrivere dei piani di accumulo ai clienti, promettendo un rendimento variabile tra il 5% e il 12% delle somme investite. Per sostenere che gli investimenti stavano producendo rendimenti formidabili, il broker presentava ai propri investitori documenti, naturalmente falsi, con il logo della banca svizzera e il riepilogo del capitale investito e degli interessi maturati. Le perquisizioni eseguite dalle Fiamme Gialle hanno permesso di sequestrare oltre 25.000 euro in contanti e numerosa documentazione di interesse valutario. Sono in corso accertamenti per stabilire la provenienza e la destinazione degli investimenti. I finanzieri hanno denunciato per favoreggiamento personale altri due soggetti, perché si sono prestati ad aiutare il broker ad eludere le indagini.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy