PROSTITUZIONE IN CENTRO ESTETICO ITALIANO,ARRESTATA FAMIGLIA
news locale - 05/10/2012 11:20

TREVISO, 5 OTT - Un'intera famiglia italiana di 4 persone è stata arrestata dai carabinieri di Castelfranco Veneto (Treviso) per aver trasformato il suo centro estetico in un luogo d'appuntamenti a 'luce rossa'. Il giro d'affari calcolato era di 50 mila euro mensili esentasse. L'indagine, iniziata a giugno, ha portato i carabinieri a scoprire che nel centro 'Castelsalus' di Castello di Godego sei ragazze dell'est Europa e nordafricane dai 20 ai 23 anni, cambiate spesso nel tempo, assunte come massaggiatrici benché prive dell'abilitazione professionale, andavano ben oltre i massaggi estetici, offrendo prestazioni sessuali, anche complete. I prezzi variavano dai 60 euro per 40 minuti ai 240 euro per gli 'extra'. Il locale funzionava dalle 9 alle 23, anche nei giorni festivi, ed era reclamizzato in siti internet. Oltre 800 i clienti monitorati in meno di 4 mesi. Sulla base degli accertamenti svolti dall'Arma, la magistratura trevigiana ha emesso 4 provvedimenti restrittivi, eseguiti nella notte. Il locale è stato posto sotto sequestro, così come la documentazione contabile, della cui verifica si occuperà la Guardia di Finanza di Treviso.

PROSTITUZIONE IN CENTRO ESTETICO ITALIANO,ARRESTATA FAMIGLIA

TREVISO, 5 OTT - Un'intera famiglia italiana di 4 persone è stata arrestata dai carabinieri di Castelfranco Veneto (Treviso) per aver trasformato il suo centro estetico in un luogo d'appuntamenti a 'luce rossa'. Il giro d'affari calcolato era di 50 mila euro mensili esentasse. L'indagine, iniziata a giugno, ha portato i carabinieri a scoprire che nel centro 'Castelsalus' di Castello di Godego sei ragazze dell'est Europa e nordafricane dai 20 ai 23 anni, cambiate spesso nel tempo, assunte come massaggiatrici benché prive dell'abilitazione professionale, andavano ben oltre i massaggi estetici, offrendo prestazioni sessuali, anche complete. I prezzi variavano dai 60 euro per 40 minuti ai 240 euro per gli 'extra'. Il locale funzionava dalle 9 alle 23, anche nei giorni festivi, ed era reclamizzato in siti internet. Oltre 800 i clienti monitorati in meno di 4 mesi. Sulla base degli accertamenti svolti dall'Arma, la magistratura trevigiana ha emesso 4 provvedimenti restrittivi, eseguiti nella notte. Il locale è stato posto sotto sequestro, così come la documentazione contabile, della cui verifica si occuperà la Guardia di Finanza di Treviso.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy