PESCA: MANZATO,EUROPA RICONOSCA SPECIFICITA' ALTO ADRIATICO
news locale - 11/10/2012 12:24

VENEZIA, 11 OTT - "L'Europa riconosca le specificità dell'Alto Adriatico e interloquisca con il Distretto di pesca formalizzato dal Governo, su richiesta delle Regioni del Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia, per dare le risposte normative che servono al settore peschereccio e alla salvaguardia di questo tratto di mare, che ha specificità uniche nell'ambito del Mediterraneo". La richiesta è stata ribadita, a Palazzo Balbi, dall'assessore alla pesca del Veneto Franco Manzato, nel corso di un incontro con i componenti della Commissione Pesca del Parlamento Europeo, guidati da Gabriel Mato Adrover, in regione in questi giorni per conoscere direttamente le particolarità e la realtà peschereccia di quest'area, per iniziativa dell'europarlamentare italiano Guido Milana. La delegazione, in visita ieri e oggi agli impianti ittici di Venezia e di Chioggia e che domani incontrerà la marineria clodiense, è inoltre composta da Struan Stevenson, Alain Cadec, Pat the Cope Gallagher, Marek Józef Gróbarczyk, Barbara Matera, Crescenzio Rivellini, Ulrike Rodust, Antolín Sánchez Presedo e Nils Torvalds. Manzato ha ringraziato per l'attenzione prestata dai commissari ai problemi della pesca veneta. La prossima programmazione comunitaria di pesca (FEAMP) 2014 - 2020 dà molto risalto alla regionalizzazione della materia, intesa come attenzione ad un'area di pesca omogenea. Per contro, la politica europea attuale fa riferimento ad un'area adriatica (GSA 17) che va da Trieste a Bari, comprendendo sia la parte poco profonda del Nord che quella più pelagica del Sud. L'adriatico inteso dunque in senso puramente "geografico", è stato ripetuto ieri sera, non rappresenta una comunanza complessiva di pescato e di modi di pesca. Milana ha in proposito evidenziato che la futura programmazione dovrà considerare una più corretta regionalizzazione. Questa sarebbe la premessa corretta, gli ha fatto eco Manzato, per piani di gestione della pesca concretamente realizzabili e adatti alla realtà peschereccia e alieutica nord adriatica.

PESCA: MANZATO,EUROPA RICONOSCA SPECIFICITA' ALTO ADRIATICO

VENEZIA, 11 OTT - "L'Europa riconosca le specificità dell'Alto Adriatico e interloquisca con il Distretto di pesca formalizzato dal Governo, su richiesta delle Regioni del Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia, per dare le risposte normative che servono al settore peschereccio e alla salvaguardia di questo tratto di mare, che ha specificità uniche nell'ambito del Mediterraneo". La richiesta è stata ribadita, a Palazzo Balbi, dall'assessore alla pesca del Veneto Franco Manzato, nel corso di un incontro con i componenti della Commissione Pesca del Parlamento Europeo, guidati da Gabriel Mato Adrover, in regione in questi giorni per conoscere direttamente le particolarità e la realtà peschereccia di quest'area, per iniziativa dell'europarlamentare italiano Guido Milana. La delegazione, in visita ieri e oggi agli impianti ittici di Venezia e di Chioggia e che domani incontrerà la marineria clodiense, è inoltre composta da Struan Stevenson, Alain Cadec, Pat the Cope Gallagher, Marek Józef Gróbarczyk, Barbara Matera, Crescenzio Rivellini, Ulrike Rodust, Antolín Sánchez Presedo e Nils Torvalds. Manzato ha ringraziato per l'attenzione prestata dai commissari ai problemi della pesca veneta. La prossima programmazione comunitaria di pesca (FEAMP) 2014 - 2020 dà molto risalto alla regionalizzazione della materia, intesa come attenzione ad un'area di pesca omogenea. Per contro, la politica europea attuale fa riferimento ad un'area adriatica (GSA 17) che va da Trieste a Bari, comprendendo sia la parte poco profonda del Nord che quella più pelagica del Sud. L'adriatico inteso dunque in senso puramente "geografico", è stato ripetuto ieri sera, non rappresenta una comunanza complessiva di pescato e di modi di pesca. Milana ha in proposito evidenziato che la futura programmazione dovrà considerare una più corretta regionalizzazione. Questa sarebbe la premessa corretta, gli ha fatto eco Manzato, per piani di gestione della pesca concretamente realizzabili e adatti alla realtà peschereccia e alieutica nord adriatica.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
LE REGOLE DELLA PESCA NEL PADOVANO - L'attività di pesca è regolata da norme regionali e prevede un pagamento, per la pratica sportivo - dilettantistica, di 34 euro all'anno. Ecco le principali rego...

Una donna di 27 anni è stata arrestata dalla polizia di Vicenza con l'accusa di estorsione nei confronti di un facoltoso manager vicentino,...

AGROALIMENTARE IN VENETO, IL BILANCIO DEL 2016 Ammonta a 5 miliardi e mezzo di euro il valore dell'agricoltura veneta nel 2016. Ad evidenziarlo sono le prime stime di Veneto Agric...

Siamo andati a scoprire le buonissime pesche di Verona IGP e abbiamo conosciuto il presidente del Co...

E' stato presentato al padiglione Expo Aquae Venezia a Marghera, un piano sperimentale di gestione delle principali riso...

VENEZIA, 6 SET - Il Programma di Sviluppo Rurale del Veneto 2014-2020 sta per nascere e la gestazione sarà la più partecipata finora realizzata: i lavori de...

VENEZIA, 4 SET - Il Veneto creerà un network per l'innovazione vitivinicola: una rete tra quanti operano nell'ambito di questo segmento, strategico per raggi...

VENEZIA, 18 LUG - La Guardia Costiera di Venezia e quella di Genova hanno sequestrato alcuni esemplari di tonno rosso,...

VENEZIA, 3 LUG - "Questa è l'ultima riunione come 'unita' di crisi della pescà: d'ora in avanti questo organismo diventerà 'gruppo di consultazione strateg...

VENEZIA, 6 GIU - "Anche il governo italiano deve attivarsi subito, e a tutti i livelli, per evitare che si concretizzi...