SAVE THE CHILDREN, A VENEZIA IL VIAGGIO DEL PALLONCINO ROSSO
news locale - 11/10/2012 12:42

VENEZIA, 11 OTT - Partito da Roma due giorni fa il 'Viaggio del palloncino rosso', simbolo della campagna globale 'Every One', promossa da Save the Children per dire basta alla mortalità infantile, è arrivata a Venezia, dove, in campo San Polo, si è tenuta la seconda delle diciotto tappe del mese di raccolta fondi, organizzata in collaborazione con Uisp. Al centro della campagna, gli sprechi alimentari e la malnutrizione infantile, causa di un terzo dei 6,9 milioni di morti di bambini al mondo ogni anno. Sono stati presentati alcuni dati della ricerca 'Gli sprechi alimentari in Italia', con il Veneto che risulta la regione ad aver ridotto più di tutte gli sprechi alimentari negli ultimi due anni. La stima che gli intervistati fanno del valore economico del cibo che sprecano e buttano nel cassonetto ogni mese è infatti di 324 euro all'anno, contro una media nazionale che si attesta tra i 350 e i 454 euro per famiglia. Anche i Veneti, comunque, possono migliorare, se si pensa che l'8% del campione del sondaggio dichiara di gettare cibo ogni giorno e che il 50% compra un po' più del necessario. All'incontro, insieme alle esibizioni dei bambini di Uisp e delle scuole Verdi e Diaz, è intervenuto anche il vicesindaco di Venezia, Sandro Simionato, in rappresentanza del sindaco Giorgio Orsoni, che ha firmato il manifesto con il quale Save the Children chiede ai primi cittadini l'impegno a sostenere iniziative di sensibilizzazione e informazione e ad avviare un percorso di lungo periodo che porti, attraverso la concentrazione degli sforzi in questi ultimi anni, a raggiungere nel 2015 l'obiettivo della riduzione della mortalità infantile di due terzi e di quella materna di tre quarti in quindici anni. "La principale novità dell'edizione di quest'anno - spiega Chiara Damen, delle relazioni istituzionali di Save the Children - è il tentativo di un più profondo coinvolgimento delle istituzioni, in particolare quelle locali, a partire dai Comuni, che possono giocare un ruolo importante per la sensibilizzazione della cittadinanza, mantenendo alta l'attenzione su un tema che può sembrare lontano da noi, ma riguardo al quale ognuno, nel suo piccolo, può dare il proprio contributo".

SAVE THE CHILDREN, A VENEZIA IL VIAGGIO DEL PALLONCINO ROSSO

VENEZIA, 11 OTT - Partito da Roma due giorni fa il 'Viaggio del palloncino rosso', simbolo della campagna globale 'Every One', promossa da Save the Children per dire basta alla mortalità infantile, è arrivata a Venezia, dove, in campo San Polo, si è tenuta la seconda delle diciotto tappe del mese di raccolta fondi, organizzata in collaborazione con Uisp. Al centro della campagna, gli sprechi alimentari e la malnutrizione infantile, causa di un terzo dei 6,9 milioni di morti di bambini al mondo ogni anno. Sono stati presentati alcuni dati della ricerca 'Gli sprechi alimentari in Italia', con il Veneto che risulta la regione ad aver ridotto più di tutte gli sprechi alimentari negli ultimi due anni. La stima che gli intervistati fanno del valore economico del cibo che sprecano e buttano nel cassonetto ogni mese è infatti di 324 euro all'anno, contro una media nazionale che si attesta tra i 350 e i 454 euro per famiglia. Anche i Veneti, comunque, possono migliorare, se si pensa che l'8% del campione del sondaggio dichiara di gettare cibo ogni giorno e che il 50% compra un po' più del necessario. All'incontro, insieme alle esibizioni dei bambini di Uisp e delle scuole Verdi e Diaz, è intervenuto anche il vicesindaco di Venezia, Sandro Simionato, in rappresentanza del sindaco Giorgio Orsoni, che ha firmato il manifesto con il quale Save the Children chiede ai primi cittadini l'impegno a sostenere iniziative di sensibilizzazione e informazione e ad avviare un percorso di lungo periodo che porti, attraverso la concentrazione degli sforzi in questi ultimi anni, a raggiungere nel 2015 l'obiettivo della riduzione della mortalità infantile di due terzi e di quella materna di tre quarti in quindici anni. "La principale novità dell'edizione di quest'anno - spiega Chiara Damen, delle relazioni istituzionali di Save the Children - è il tentativo di un più profondo coinvolgimento delle istituzioni, in particolare quelle locali, a partire dai Comuni, che possono giocare un ruolo importante per la sensibilizzazione della cittadinanza, mantenendo alta l'attenzione su un tema che può sembrare lontano da noi, ma riguardo al quale ognuno, nel suo piccolo, può dare il proprio contributo".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
IN ITALIA SBARCANO SEMPRE PIÙ MIGRANTI MINORENNI. In vista della Giornata mondiale del rifugiato, che ricorre il prossimo 20 giugno, Save t...