PRIMARIE: PUPPATO, NUOVA REGOLA E' INIQUA E PENALIZZANTE
news locale - 16/10/2012 12:01

VENEZIA, 16 OTT - " Questa nuova regola spuntata nella giornata di sabato che pare stabilisca per i candidati alle primarie la raccolta in soli 10 giorni di 20.000 firme, oltre che assurda per i tempi e i modi proposti, è iniqua e penalizzante per i candidati del PD." Lo dichiara Laura Puppato, candidata veneta alle primarie del centrosinistra. "Noi candidati del PD, con la sola eccezione del segretario che, in quanto tale, non deve provvedervi - spiega - per poter presentare la candidatura abbiamo già dovuto raccogliere le firme di almeno il 10% dei delegati all' assemblea nazionale oppure quelle del 3% degli iscritti al partito (18.000 persone). Oggi le abbiamo depositate". " Ora - continua Puppato - ci viene chiesto di più, ovvero di ricominciare a raccogliere altre 20.000 firme di elettori di centrosinistra autenticate da parte di un consigliere comunale. In questo modo noi candidati del PD rispetto ai candidati degli altri partiti, dovremmo fare una doppia raccolta, occupando complessivamente quasi un mese - tutto il mese di ottobre - solo per gli adempimenti burocratici". Per l'esponente veneta del PD, "é giusto chiedere a tutti i candidati alle primarie le firme a sostegno della loro candidatura, ma aggiungendo regole a regole si sovraccarica una parte e, di quella parte, la figura femminile che non ha sostegno di struttura di partito e non ha una potenza economica alle spalle. Quale democrazia si prospetta qualora venisse confermata questa sciagurata ipotesi della moltiplicazione di carichi e adempimenti?Quale è l'obiettivo di tanti passaggi e di tanto lavoro inutile?"

PRIMARIE: PUPPATO, NUOVA REGOLA E' INIQUA E PENALIZZANTE

VENEZIA, 16 OTT - " Questa nuova regola spuntata nella giornata di sabato che pare stabilisca per i candidati alle primarie la raccolta in soli 10 giorni di 20.000 firme, oltre che assurda per i tempi e i modi proposti, è iniqua e penalizzante per i candidati del PD." Lo dichiara Laura Puppato, candidata veneta alle primarie del centrosinistra. "Noi candidati del PD, con la sola eccezione del segretario che, in quanto tale, non deve provvedervi - spiega - per poter presentare la candidatura abbiamo già dovuto raccogliere le firme di almeno il 10% dei delegati all' assemblea nazionale oppure quelle del 3% degli iscritti al partito (18.000 persone). Oggi le abbiamo depositate". " Ora - continua Puppato - ci viene chiesto di più, ovvero di ricominciare a raccogliere altre 20.000 firme di elettori di centrosinistra autenticate da parte di un consigliere comunale. In questo modo noi candidati del PD rispetto ai candidati degli altri partiti, dovremmo fare una doppia raccolta, occupando complessivamente quasi un mese - tutto il mese di ottobre - solo per gli adempimenti burocratici". Per l'esponente veneta del PD, "é giusto chiedere a tutti i candidati alle primarie le firme a sostegno della loro candidatura, ma aggiungendo regole a regole si sovraccarica una parte e, di quella parte, la figura femminile che non ha sostegno di struttura di partito e non ha una potenza economica alle spalle. Quale democrazia si prospetta qualora venisse confermata questa sciagurata ipotesi della moltiplicazione di carichi e adempimenti?Quale è l'obiettivo di tanti passaggi e di tanto lavoro inutile?"

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
Verona | In vista del voto del 2 aprile, i tre pretendenti per il ruolo di candidato sindaco del PD scaldano i muscoli oggi, al primo confronto pubblico. Il consigliere comunale Damiano Fermo corre p...

VERONA - A pesare sul derby del PD veronese, è stato quel no dell'unico nome civico in campo Gianpaolo Trevisi. I dem voteranno, dunque, il 2 aprile. E a diseg...

Ospite a Primus Inter Pares ieri sera il Sindaco di Belluno Jacopo Massaro, che ricorda il caso scoppiato in occasione delle elezioni di quattro anni fa, quando si staccò dal Part...

I rappresentanti sindacali di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, si sono incontr...

Alessandra Moretti risponde alla stampa dopo la recente vittoria alle primare del PD, Regione Veneto. Spiega le strategie per affrontare Zai...

Uniti, Moretti e Antonino Pipitone, dopo le recenti primarie del Pd nell'intento di cambiare dal 2015 le sorti del Veneto. La sfida contro i...

Nuova linfa vitale arriva alla Lega dalle recenti turnate elettorali in EmiliaRomagna e Calabria. Un Salvini capace di strappare voti al Par...

Incontriamo l'Europarlamentare Pd , Alessandra Moretti in mattinata a Vedelago (TV), con lei approfondiamo i motivi della sua visita e ne ap...

"Davanti al rischio di vedere il Pd veneto spaccarsi intorno a questa scelta, ho deciso di rompere g...

Tanti gli argomenti trattati da Francesco Fiore all'incontro organizzato nella nuova sede del movimento Padova2020 in Corso Garibaldi 14. "C'è già troppa politica, noi vogliamo parlare di conten...