FISCO:GDF SCOPRE EVASIONE 75MLN SOCIETA' ASSICURATIVA ROMENA
news locale - 17/10/2012 12:38

VENEZIA, 17 OTT - La Guardia di Finanza di Venezia ha ricondotto a tassazione in Italia oltre 75 milioni di euro di ricavi, ottenuti in Italia durante cinque anni di attività dalla Societatea de Asigurare Reasigurare City Insurance, società assicuratrice romena finita anche sotto inchiesta a Venezia e Cagliari per presunte condotte illecite in ordine alla partecipazione a gare indette da aziende pubbliche nel settore sanitario. L'indagine del Nucleo di Polizia Tributaria lagunare ha consentito di dimostrare che la società di diritto rumeno - dichiarata come non residente in Italia - ha esercitato gran parte della propria attività di raccolta assicurativa nel nostro Paese, avvalendosi di una "stabile organizzazione" che ne curava gli interessi, diretta ed amministrata da un soggetto italiano attivo in Campania che ne era il proprietario di fatto. La società di 'diritto rumeno', per la raccolta di affari assicurativi in Italia, si è avvalsa, negli ultimi due anni, di varie società 'broker' italiane, tutte con sede in varie città della Campania e riconducibili al soggetto italiano, che ne coordinava le attività, organizzandone mezzi e dipendenti. Le attività d'indagine delle 'fiamme gialle' hanno accertato un ben organizzato meccanismo evasivo che aveva preso grande vigore e struttura sull'intero territorio nazionale. Il lavoro di finanzieri e magistrati veneziani ha bloccato di fatto un poderoso e ben strutturato tentativo di aggiramento delle leggi.

FISCO:GDF SCOPRE EVASIONE 75MLN SOCIETA' ASSICURATIVA ROMENA

VENEZIA, 17 OTT - La Guardia di Finanza di Venezia ha ricondotto a tassazione in Italia oltre 75 milioni di euro di ricavi, ottenuti in Italia durante cinque anni di attività dalla Societatea de Asigurare Reasigurare City Insurance, società assicuratrice romena finita anche sotto inchiesta a Venezia e Cagliari per presunte condotte illecite in ordine alla partecipazione a gare indette da aziende pubbliche nel settore sanitario. L'indagine del Nucleo di Polizia Tributaria lagunare ha consentito di dimostrare che la società di diritto rumeno - dichiarata come non residente in Italia - ha esercitato gran parte della propria attività di raccolta assicurativa nel nostro Paese, avvalendosi di una "stabile organizzazione" che ne curava gli interessi, diretta ed amministrata da un soggetto italiano attivo in Campania che ne era il proprietario di fatto. La società di 'diritto rumeno', per la raccolta di affari assicurativi in Italia, si è avvalsa, negli ultimi due anni, di varie società 'broker' italiane, tutte con sede in varie città della Campania e riconducibili al soggetto italiano, che ne coordinava le attività, organizzandone mezzi e dipendenti. Le attività d'indagine delle 'fiamme gialle' hanno accertato un ben organizzato meccanismo evasivo che aveva preso grande vigore e struttura sull'intero territorio nazionale. Il lavoro di finanzieri e magistrati veneziani ha bloccato di fatto un poderoso e ben strutturato tentativo di aggiramento delle leggi.

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
ASCOM, CHIUSE ATTIVITA' PER IL PUGNO DURO DEL FISCO - "Per un pugno di euro, ris...

SCONTRINO ELETTRONICO OBBLIGATORIO DAL 1 GENNAIO - Esteso anche agli esercenti che fatturano meno di...

CONFAPI: PADOVA VERSA PIÙ TASSE DELL'INTERA UMBRIA. Suscitano impressione, i dati elaborati da Confapi Padova sulle entrate tributarie incassate dallo Stato. Nel 2015 la provincia di Padova ha versat...

Verona | Aumentano i contribuenti stranieri nel Nord Est. Il Veneto si posiziona infatti al secondo posto in Italia per numero di contribuenti stranieri. Tra le venete, Treviso sul...

Maxi cartella per Cariparo arrivata a fine dicembre dopo i controlli effettuati dalla Guardia di Finanza. Riguarda i gu...

Cambiano le cose in Svizzera, rientrano i soldi in "nero", quelli non dichiarati al Fisco, che in pa...

  Parliamo di tasse - Tv7 con Voi del 12/2/14    A Tv7 con Voi, affronteremo lo scottante tema delle tasse. Molte le difficoltà che stanno attraversando le famig...

PADOVA - "L'Italia è un paese dove la civiltà n...

VENEZIA, 15 NOV - Lo scatto dell'aliquota Iva il primo ottobre scorso ha gelato la ripresa. Ne è convinto il direttore Ufficio studi della Confcommercio Mariano Bella, ...

VENEZIA, 4 NOV - "Mentre il meridione viene ampiamente sussidiato con fondi a pioggia, frutto della rapina fiscale che lo Stato compie nelle r...