PORTI: ZAIA; NO CONFUSIONE CON GENOVA SU OFFSHORE VENEZIA
news locale - 16/11/2012 12:14

VENEZIA, 16 NOV - "Registro polemiche inutili e dannose a proposito della portualità veneziana e delle inevitabili decisioni che devono essere assunte in Senato. Ricordo a tutti, compresi i fautori di un blitz che servirebbe solo a far confusione tra i porti di Genova e di Venezia, che quanto deve arrivare per il finanziamento dell'offshore veneziano non è, e non deve essere, frutto di alcuno sconcerto". Lo sottolinea il Governatore del Veneto Luca Zaia. "Come ha ricordato bene il presidente Paolo Costa - prosegue Zaia - sono 100 milioni già virtualmente decisi nel lontano 2003. Il progetto per la diga che deriva dai fondi per il Mose é già stato sottoposto a valutazione d'impatto ambientale e l'intero piano è stato comunicato al Cipe a settembre. Se fanno il Mose senza il terminal, ricorda Costa e non si può che essere d'accordo con lui, Venezia chiude". "Sappiamo - aggiunge Zaia - che attorno al porto di Genova e i suoi interessi, sia pure legittimi, si stanno preparando gli inevitabili ascari a sostegno. Diciamo semplicemente a loro e ad altre eventuali truppe cammellate, che questa è una battaglia che Genova non deve nemmeno immaginare di poter fare, che si tratta di fondi pensati per il porto di Venezia e sono certo che qualunque parlamentare, di qualunque estrazione o provenienza, non potrà che sostenerne la legittima e dovuta erogazione a favore di Venezia. Mi auguro - conclude il presidente del Veneto - che anche i genovesi non vogliano abbracciare li"ipotesi dello sfasciamo distributivo. Verrà il giorno in cui sosterremo altre cause, purché legittime: in questo caso la legittimità é esclusivamente veneziana".

PORTI: ZAIA; NO CONFUSIONE CON GENOVA SU OFFSHORE VENEZIA

VENEZIA, 16 NOV - "Registro polemiche inutili e dannose a proposito della portualità veneziana e delle inevitabili decisioni che devono essere assunte in Senato. Ricordo a tutti, compresi i fautori di un blitz che servirebbe solo a far confusione tra i porti di Genova e di Venezia, che quanto deve arrivare per il finanziamento dell'offshore veneziano non è, e non deve essere, frutto di alcuno sconcerto". Lo sottolinea il Governatore del Veneto Luca Zaia. "Come ha ricordato bene il presidente Paolo Costa - prosegue Zaia - sono 100 milioni già virtualmente decisi nel lontano 2003. Il progetto per la diga che deriva dai fondi per il Mose é già stato sottoposto a valutazione d'impatto ambientale e l'intero piano è stato comunicato al Cipe a settembre. Se fanno il Mose senza il terminal, ricorda Costa e non si può che essere d'accordo con lui, Venezia chiude". "Sappiamo - aggiunge Zaia - che attorno al porto di Genova e i suoi interessi, sia pure legittimi, si stanno preparando gli inevitabili ascari a sostegno. Diciamo semplicemente a loro e ad altre eventuali truppe cammellate, che questa è una battaglia che Genova non deve nemmeno immaginare di poter fare, che si tratta di fondi pensati per il porto di Venezia e sono certo che qualunque parlamentare, di qualunque estrazione o provenienza, non potrà che sostenerne la legittima e dovuta erogazione a favore di Venezia. Mi auguro - conclude il presidente del Veneto - che anche i genovesi non vogliano abbracciare li"ipotesi dello sfasciamo distributivo. Verrà il giorno in cui sosterremo altre cause, purché legittime: in questo caso la legittimità é esclusivamente veneziana".

La Parità per crescere
Share
Condividi su Facebook/ Google+/ Twitter
Facebook share Google+ share Twitter share
Commenti
commenta la notizia con il tuo account facebook
Invia il tuo video/foto
Inizia subito ad essere un iReporter
Tags
trova altri articoli con gli stessi tags
Contattaci
Contatta la nostra redazione






Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy

GRUPPO TV7
TEL: 049.8077754
FAX: 049.8074636
Via Francesco Scipione Orologio, 2
35129 Padova [google maps]

direttore responsabile : Ermanno Chasen

E-Mail redazione: redazione@triveneta.tv
E-Mail commerciale: commerciale@gruppotv7.com

P.iva: 00769700287

Informativa sulla privacy Cookie Policy
VIRUS, IL DICEMBRE DEL VENETO RIMANE INSPIEGABILE - Prima una scalata vertiginosa ben al di sopra dei numeri della prima ondata, poi il crollo verticale addirittura prima che le restrizioni natalizie ...

ZAIA: "PARAMETRI UNIFORMI PER LE NUOVE RESTRIZIONI" - Il Presidente del Veneto si fa portavoce delle istanze delle Regio...

MEZZI DI TRASPORTO: SI SALE CON GUANTI E MASCHERINE. E' entrata in vigore dalla scorsa mezzanotte e lo sarà fino al 13 aprile la nuova ordinanza regionale che obbliga a salire sui...

SPECIALIZZANDI IN CORSIA, ECCO COSA CAMBIA - Le nuove assunzioni di specializzandi negli ospedali veneti non inficierann...

SINDACATI: "DALLA REGIONE PIU' RISORSE AGLI ANZIANI" - Nella conferenza stampa congiunta di SPI CGIL, FNP CISL e UILP, le richieste dei pensionati in una region...

VENETO, NUOVI INTROITI DALLA VENDITA DEGLI IMMOBILI - 6 milioni di introito nel 2019, 38 milioni complessivi dal 2010 e...

MEDICI SPECIALIZZANDI, ACCORDO REGIONE-UNIVERSITA' - La Giunta Regionale ha autorizzato la firma dei protocolli di inte...

ACCESO L'ABETE VENETO IN PIAZZA SAN PIETRO -  Anche quest'anno c'è molto Veneto nelle celebrazioni natalizie in Vaticano: Papa Francesco oggi ha inaugurato  il presepe artistico...

SP47, PONTE CURTAROLO, ZAIA RISPONDE ALLA PROVINCIA --- Porta la data del 27 settembre 2019, la lettera che il President...

BUFERA SU AUTONOMIA, ZAIA "IL PROGETTO È SERIO" - Botta e risposta fra il premi...